Intervista con il pilota automobilistico. Gian Maria Gabbiani

Di Claudia Bevilacqua

Ciao Gian Maria! E’ un vero piacere ospitarti sul nostro portale. Iniziamo dalla prima domanda. Un bel tuffo nel passato. Da bambino cosa sognavi di fare?

Il pilota…ovviamente!

Chi è Gian Maria Gabbiani?

Un sognatore con i piedi ben piantati al terreno.

Fare il pilota automobilistico è una scelta professionale o una scelta di vita?

Direi uno stile di vita, nel Motorsport non improvvisi nulla. Bisogna dedicarci tempo e risorse.

Talento, preparazione, determinazione e fortuna, secondo te qual è la cosa più importante per avere successo?

Per quanto mi riguarda è la determinazione che mi ha aiutato a scavalcare gli ostacoli

Nel 2014 vieni insignito dal C.O.N.I. della Medaglia d’Oro al valore sportivo. Cosa rappresenta per te questo Premio?

Un premio stupendo, credo sia un incentivo a fare ancora meglio.

Parallelamente alle partecipazioni sportive, hai avviato una carriera televisiva di successo, che ti vede partecipe in molti programmi tv. Delle proposte di lavoro, qual è quella che escluderesti in modo tassativo e quella che invece ti piacerebbe fare che non hai ancora fatto?

Sicuramente non parteciperei ad un reality tipo Grande Fratello, non serve nessun talento se non la forte dose di esibizionismo. Mi piacerebbe fare un altro programma utile a fini sociali come “CHI GUIDA MEGLIO?” su LA7.

In ultimo sei il consulente tecnico del programma “Chi Guida Meglio?” in onda ogni domenica alle 12,48 su La7, raccontaci come e perché nasce questo progetto….

Il programma è l’evoluzione del programma “DRIVE CAMP” andato in onda l’anno scorso su DEEJAY TV. In questa edizione l’idea di far sfidare categorie diverse tra di loro la trovo una scelta vincente. Si cerca di dare uno spaccato di “guida quotidiana” per i 30 minuti della puntata e le situazioni sono molto reali. Aggiungo che, per fortuna, siamo all’interno di una struttura dedicata alla guida sicura…altrimenti conteremmo morti e feriti!!!! La volontà del programma è quella di incentivare la consapevolezza della guida e magari invogliare lo spettatore a fare un corso di guida sicura.

…il motivo che ti ha spinto a volerne prendere parte?

Credo in quello che faccio come istruttore ( lo faccio dal 2002 ) e nel messaggio finale del programma “CHI GUIDA MEGLIO?”.

Da anni sei impegnato nell’organizzazione di eventi legati alla guida sicura. Quali sono I tuoi consigli?

Sedersi in auto non è come sedersi in poltrona! Chiudere lo sportello non è come chiudere la porta di casa! Si è sempre avvolti da lamiere di ferro…una cosa che non bisogna mai dimenticare. Obbligatorio è essere attenti…in allarme direi. SEMPRE!!
PS: Non si guida con i tacchi!!!!!!!! TASSATIVO.

Cosa ti ha tolto la vita e cosa invece ti ha dato fino ad ora? … E nel tuo lavoro?

Sono una persona molto fortunata e molto determinata. Ho una vita bellissima e poter continuare a fare quello che amo è il regalo più bello che la vita stessa potesse farmi. Per quanto riguarda il mio lavoro, rimango concentrato e cerco di imparare giorno dopo giorno…alla fine NON SI FINISCE MAI DI PROGREDIRE.

Tre cose che non possono mancare nella tua vita.

Le Sfide , lo Sport , la Musica.

Vito
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici + tre =