di Walter Nicoletti.

 

Hai scritto brani per artisti del panorama musicale come Andrea Bocelli, Lucio Dalla, Tony Esposito, Nathan Pacheco, Karine Carusi e molti altri. Come nasce un testo di un brano musicale?

Un testo nasce da un’ alchimia tra quello che vivi dentro e lo sconvolgimento emotivo che ti provoca la melodia e l’armonia.

Chi ha creduto in te, oltre te?

Sono in tanti che credono in me e che mi danno la forza, in primis mia moglie ma tanti professionisti e colleghi del settore, alcuni dei quali miei amici. Non credo che tu voglia sapere i nomi vero?

Fare il cantautore è una scelta professionale o una scelta di vita?

E’ proprio una scelta di vita, dapprima inconsapevole e poi consapevole, che può diventare una professione. Chi scrive ha un dono, quindi anche una responsabilità, che ti arriva dalla nascita. Le parole, la melodia, sono nell’aria e noi artisti siamo il “mezzo” per catturarle dolcemente e metterle insieme; abbiamo il compito di farle innamorare:)

Delle proposte di lavoro quale ti piacerebbe fare che non hai ancora fatto?

Mi piacerebbe condividere il palcoscenico con i “grandi” della musica italiana, soprattutto con i più semplici e generosi. Bocelli è un uomo straordinario per sensibilità e generosità, Ligabue non lo conosco ma un amico in comune, mio caro amico Riccardo, me lo ha descritto come una persona sensibile e generosa come De Gregori e chissà, magari un giorno… Anche Jovanotti scrive delle poesie e ho stima di lui.

Cosa ti ha tolto la vita e cosa invece ti ha dato fino ad ora? … E nel tuo lavoro?

Qualche anno fa ho perso un figlio poco prima che nascesse…
comunque la vita mi ha dato tanto, la musica, l’amore…

Hai paura a volte del destino?

Se partiamo dal presupposto che la vita è un miracolo, allora abbiamo un destino benevolo già dalla nascita. Il destino è un talento nel nostro DNA che Dio ci ha donato, il resto del viaggio lo dobbiamo costruire con le nostre mani, con intuizione, ispirazione, dedizione, amore, onestà e sacrificio.

Credi davvero in tutto quello che fai?…e fai davvero tutto quello in cui credi?

Credo fortissimamente in quello che faccio, accettando gli errori di percorso e provo a fare tutto quello che posso, sempre, nelle cose in cui credo, anche se non è per niente facile.

Apri un cassetto e scegli un sogno. Quale?

La musica… una canzone che, come un inno mondiale, possa portare a grandi riflessioni e al risveglio delle coscienze nell’uomo verso una nuova era “rinascimentale”. L’uomo è stato già capace di creare il “Rinascimento”, riproviamoci!

Progetti futuri?

Comunicare, suonare e cantare, far conoscere alla gente il mio mondo. Il team che lavora al mio progetto sta pianificando un tour anche all’estero.

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

11 + 13 =