Mercoledì 5 luglio, in seconda serata su Canale 5, appuntamento conclusivo con la docu-serie «Storie in divisa». Diretta da Roberto Burchielli, racconta l’azione quotidiana delle donne e degli uomini del Comando Carabinieri di Rho, una delle zone più popolose e complesse dell’hinterland milanese.

«Essere carabinieri significa cercare di dare una mano agli altri», spiega il Capitano Simone Musella, (28 anni) Comandante della Compagnia di Rho. «Cerchiamo di stare il più possibile tra la gente, perché essere fisicamente vicini alle persone possa facilitare, a noi, la comprensione dei problemi dei cittadini e, ai cittadini, ritenerci ancora più prossimi alle loro esigenze».

Concetti ribaditi anche dal Maresciallo ordinario Alice Tagliaferro, Sottordine alla Stazione di Rho: «Carabiniere non è solo una professione: è sacrificio, impegno, determinazione». E conclude: «Non ci vuole coraggio ad indossare una divisa: devi però saperla indossare, sapere cosa comporta. È un impegno preso nei confronti degli altri e della mia Nazione».

Protagonista di «Storie in divisa» è la caserma-modello di Rho.
Nell’edificio prestano servizio oltre 50 militari, con un età tra i 21 e i 60 anni, tutti diplomati e laureati. Persone a contatto giorno e notte con cittadini in difficoltà, piccola e grande criminalità e reati di ogni tipo. Tra i militari impegnati nelle operazioni, ognuno con il proprio stile ed il proprio carattere, emergono anche il Carabiniere Francesca Castano (Addetto alla Stazione), il Tenente Flavio Pressi (Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile), il Maresciallo Aiutante Luigi Pino (Comandante della Stazione), il Brigadiere Michele Faustinoni (Effettivo Radiomobile), il Brigadiere Alessandro Canistrà (Capo Equipaggio Radiomobile), l’Appuntato Scelto Umberto Di Giorgio (Addetto alla Stazione).

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nove + 18 =