Bologna, focolaio alla Bartolini. Quaranta contagiati

I primi due casi di positività al Coronavirus qualche giorno fa, la paura del contagio che torna prepotente, le misure preventive a scopo precauzionale dopo gli insegnamenti della pandemia. Sale l’ansia nello stabilimento dell’azienda di trasporti Bartolini, alle Roveri, dove si è verificato quello che medici e scienziati chiamano cluster (tradotto letteralmente ‘grappolo’, cioè lo stadio di diffusione che precede il focolaio, prima della pandemia): due magazzinieri sono stati trovati positivi al Covid-19 nei giorni scorsi, con la direzione che ha deciso di chiudere il magazzino a scopo precauzionale. L’azienda, però, non ha chiuso i battenti, continua a restare aperta e attiva soprattutto nella parte logistica e nelle consegne. Il lavoro, quindi, non si è interrotto.

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × cinque =