Cannes 2020 si farà: gli organizzatori valutano alternative

A Cannes credono ancora di poter organizzare il consueto Festival del Cinema.

La kermesse, che si sarebbe dovuta svolgere dal 12 al 23 maggio, è già stata rinviata a fine giugno per via del Coronavirus.

Nonostante gli scenari siano tutt’altro che positivi a causa dell’epidemia, gli organizzatori sperano di dar luogo all’evento, seppur in forma diversa.

«Il rinvio del 73/mo Festival di Cannes, inizialmente considerato per la fine di giugno all’inizio di luglio, non è più un’opzione. È chiaramente difficile presumere che il Festival di Cannes possa svolgersi quest’anno nella sua forma originale», si legge in un comunicato stampa.

«Ciononostante, da ieri sera abbiamo avviato molte discussioni con professionisti, in Francia e all’estero. Tutti sono d’accordo nel considerare che il festival di Cannes, un pilastro essenziale dell’industria cinematografica, debba esplorare tutte le alternative per sostenere la stagione del cinema dando luogo a Cannes 2020, in un modo o nell’altro».

«Tutti sono consapevoli che sono molte le incertezze che ancora regnano sulla crisi sanitaria internazionale. Speriamo di poter comunicare prontamente in quale forma si svolgerà Cannes 2020».

Il Presidente della Francia, Emmanuel Macron, ha ordinato la cancellazione di festival, concerti ed eventi che prevedono assembramenti fino a metà luglio. Intanto ristoranti, cinema e bar rimarranno chiusi fino a data da destinarsi. In Francia è stata superata la soglia dei 10.000 decessi per Covid-19.

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 − 1 =