Cannes, Netflix, Venezia e gli altri festival durante la Pandemia

A giorni il festival di Cannes annuncerà la Selezione Ufficiale di un’edizione che non si terrà. Netflix non darà i suoi film ai festival autunnali. Venezia si farà, ma molti film salteranno il giro e aspetteranno il 2021. La pandemia continua a generare caos nel mondo del cinema.

Tra pochi giorni, il 3 giugno, Thierry Fremaux annuncerà al mondo la Selezione Ufficiale di un festival, quello di Cannes 2020, che non si terrà.
Secondo Fremaux, è un modo per sostenere i film che lui e la sua commissione di selezione hanno amato, di fregiarli ugualmente del bollino dorato di Cannes per sostenerne il cammino in altri festival e nelle sale; secondo altri, che torto non hanno, è un modo per mettere i bastoni tra le ruote alla concorrenza. Venezia in primis, visto che sembra oramai certo che il Festival di Venezia 2020, seppur in una versione ridotta a causa della pandemia e dei conseguenti protocolli di sicurezza imposti alle sale, si farà.
E, non a caso, Venezia ha rifiutato l’offerta di Cannes di presentare alcuni dei titoli targati ufficialmente Cannes nelle sue giornate di festival.
Tra i film che verranno annunciati da Fremaux pare certa la presenza di The French Dispatch di Wes Anderson; Memoria di Apichatpong Weerasethakul; Ete 85 di Francois Ozon; Another Round di Thomas Vinterberg; Comes morning di Naomi Kawase; e, forse, anche dell’On the Rocks di Sofia Coppola.
Film che, quindi, non appariranno in altri festival dopo l’estate.

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici + cinque =