Click Day. Bonus bici a rischio?

La copertura per gli incentivi all’acquisto di biciclette, eBike e monopattini elettrici potrebbe non bastare a soddisfare tutte le richieste. Si rischia un click day?

Abbiamo abbondantemente parlato (lodandolo) del bonus mobilità. L’incentivo pari al 60% della spesa fino a un massimo di 500 euro è stato un successo incredibile (leggi la nostra guida all’acquisto), tanto che si rischia il click day. Ma di cosa si tratta? In pratica se i fondi non dovessero bastare a coprire le richieste o le richieste previste fino al 31 dicembre, il Governo potrebbe decidere di anticipare la scadenza o potrebbe essere fissata una data, il famigerato click day, un giorno stabilito per richiedere, tramite una procedura telematica, il bonus mobilità. 

Nel secondo caso c’è anche il rischio che chi ha già acquistato una bicicletta o una eBike rimanga escluso dal rimborso. Sono solo ipotesi, ma nel frattempo la ministra dei Trasporti Paola De Micheli ha chiesto uno stanziamento extra in audizione al Senato. E anche il ministro dell’Ambiente Sergio Costa durante la seduta per la conversione del DL Rilancio ha chiesto uno stanziamento superiore ai 120 milioni messi sul piatto dal suo ministero. La copertura viene infatti dalle Aste Verdi, quote che le aziende pagano in base alle emissioni impattanti che emettono in atmosfera. Questi fondi per legge europea devono essere spesi solo per migliorare la qualità dell’aria.

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette − undici =