Conte: “Renzi vuole solo potere e nomine”

Spiazzato», «preoccupato», «allibito». Gli aggettivi che condensano l’umore e i sentimenti di Giuseppe Conte di fronte all’accelerazione di Matteo Renzi sono questi, frutto di un’altalena emotiva che il presidente del Consiglio per tutto il giorno deve dissimulare. Non ci può credere.

Non vuole crederci e fino a sera attende la telefonata, prevista, con l’ex premier sperando in un suo ripensamento all’ultimo secondo. Che non avviene. Renzi gli comunica che lascia il Pd.

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 + 20 =