Dal 3 giugno si potrà andare in tutta Italia. Via libera dal 18 maggio per le seconde case

A partire dal 3 giugno sarà consentito spostarsi tra le Regioni. È quanto scritto nella bozza del decreto che verrà discusso quest’oggi nel Consiglio dei ministri: “A decorrere dal 3 giugno 2020, gli spostamenti sul territorio nazionale possono essere limitati solo con provvedimenti in relazione a specifiche aree del territorio nazionale, secondo principi di adeguatezza e proporzionalità al rischio epidemiologico effettivamente presente in dette aree”.

Tradotto: in assenza di zona rossa o specifici problemi legati all’indice di contagio, si potrà andare in tutta Italia. Non sarà dunque più necessaria l’autocertificazione. Da lunedì 18 maggio anche gli spostamenti all’interno del territorio regionale non sono soggetti ad alcuna limitazione. Dunque si può effettuare il trasferimento nelle seconde case purché siano all’interno della Regione di residenza, altrimenti si dovrà aspettare il 3 giugno.

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − 18 =