di Berta Corvi.

 

A Palazzo Pirelli, sono  intervenuti Fabrizio Sala (Vice Presidente e Assessore alla Casa, Housing sociale, Expo 2015 e Internazionalizzazione delle Imprese), Pan Yining (Presidente CIELE Culture Development Co. e Presidente Inter Academy Nanjing), Shen Ping (Ccpit Nanjing Sub Council), Zhang Jindiong (Presidente di Suning Commerce Group), Alessia Galimberti e Sergio Bizzarro (architetti progettista della Design Food Fashion Exhibition di Nanjing).

 

 

CONCEPT: “Fil Rouge” – Unione Italia-Cina

Poiché tra l’Italia e la Cina c’è empatia e il mercato italiano è molto apprezzato dai consumatori cinesi, gli ambiziosi Architetti Alessia Galimberti e Sergio Bizzarro hanno avuto una buona intuizione. Hanno preso spunto dal “Fil Rouge” ossia “Filo Rosso”, espressione che è comunemente interpretata come “Filo Conduttore”, per rafforzare il legame civile tra le due nazioni ed espandere e potenziare il business internazionale. Secondo una leggenda cinese ogni persona fin dalla nascita porta legato al mignolo della mano sinistra un filo rosso che lo collega alla propria anima gemella. Si tratta di un filo resistente. Se il filo rosso del destino è molto lungo può rendere difficile l’incontro, però è inevitabile che avvenga perché nel cuore e nell’anima le due persone sono già unite anche se saperlo.

 

Alessia Galimberti e Sergio Bizzarro hanno quindi ricevuto il massimo sostegno dalla regione Lombardia e si sono visti attribuire l’incarico per la realizzazione del progetto Design, Food & Fashion – Exhibition.

 

L’evento – Progetto organizzato e promosso da CIELE Culture Development Co, Ltd, Fiera di Nanjing, Jiangsu Radio – TV Media Group, Nanjing Radio – TV Media Group avrà come principale partner tecnico Suning.

 

PROJECT: Design, Food & Fashion (DFF)

Il progetto intende mettere in luce un concetto di significativa qualità architettonica e urbanistica attraverso il concetto di piazza.

Storicamente le piazze rappresentavano dei luoghi privilegiati per lo studio dello sviluppo urbano di un centro, dal punto di vista urbanistico, economico, sociale, funzionale e rituale. Erano uno spazio d’uso pubblico e un centro di convergenza del territorio urbano. Oggigiorno può anche rappresentare un luogo di riunioni, di spettacoli, di cerimonie, nonché un luogo privilegiato dello scambio e dell’attività commerciale, del contatto della comunità con il mondo esterno, dell’informazione.

A Nanjing, la piazza sarà un elemento fondamentale nella pianificazione della manifestazione in quanto le imprese italiane che fanno parte dei 7 settori del Luxury, Fashion, Design, Food, Beverage, Sport e Tourism, potranno portare il proprio trend. Spiccheranno collaborazione, condivisione e scambio culturale. Il piano riguarderà una grande azione economica per raggiungere l’importante obiettivo di fare Business.

 

Negli ultimi anni si è registrato un notevole spostamento del baricentro industriale e finanziario delle economie mature e emergenti. La Cina costituisce un caso di sviluppo unico al mondo, esemplare per il proprio ineguagliabile tasso di crescita. Numerose appaiono in tale scenario le opportunità per le PMI italiane, in particolare per quelle in grado di offrire prodotti di qualità e know-how necessari a soddisfare le crescenti esigenze dei consumatori e delle imprese cinesi. In un paese come l’Italia, le PMI non solo rappresentano il motore trainante del sistema economico ma rivelano anche una notevole propensione a superare i confini del mercato nazionale per espandersi in altri contesti.

 

Attraverso la Camera di Commercio di Nanjing, la fiera ospiterà buyer professionali di settore provenienti da tutta la Cina desiderosi d’incontrare gli espositori italiani e accoglierà più di 500.000 visitatori.

 

NANJING

 

Il contesto economico dimostra che vi sono aree le cui potenzialità risultano interamente indirizzate verso il mercato interno o quello dei Paesi limitrofi e altre, invece, dove si esprime il respiro internazionale. Una zona industriale all’avanguardia che ha saputo attirare molti investimenti esteri mantenendo forte la capacità competitiva è Yangtze River Deelta. Nella Regione Jiangsu le imprese italiane stanno investendo considerevolmente nell’internazionalizzazione.

Nanjing, essendo il capoluogo della Regione Jiangsu, usufruisce di un importante potere d’acquisto pro capite. Il primo investimento di Fiat Group in Cina è avvenuto proprio a Nanjing.

Nanjing è:

– una delle quattro Regioni più sviluppate in Cina,

– è stata la capitale della Cina per molto tempo. Ha quindi un posto d’onore nella storia e nella cultura cinese,

– un importantissimo centro nei campi dell’istruzione, della tecnologia, del commercio, della ricerca, dei trasporti e del turismo,

– città dello sport, ha ospitato con successo le Olimpiadi Mondiali della Gioventù nel 2014,

– una tra le città con maggiori strutture accademiche ed universitarie della Cina,
– il secondo polo commerciale della parte orientale del paese dopo Shanghai. Con una superficie di 6 598 km² e una popolazione di oltre 8,2 milioni, Nanjing è stata classificata seconda tra le “città con maggior sviluppo sostenibile” redatto dall’Istituto nazionale di statistica della Cina,

– una città con un PIL di circa 960 miliardi di RMB registrato nel 2016.
 

INFO: Nanjing International Exhibition Center

SAVE THE DATE

27 May – 4 June 2017

9.00 am – 6.00 pm

 

Per qualsiasi informazione: segreteria@confapi-milano.it

 

 

Follow Me

Walter Nicoletti

Founder at Voce Spettacolo
Walter Nicoletti è un produttore, filmmaker, attore e fonda Voce Spettacolo nel 2013. Laureato in Giurisprudenza. E' portavoce italiano della Notte degli Oscar® - European Oscar Party (2018-2019).
Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 + venti =