DOWNSIZING: La Recensione di Voce Spettacolo

Venezia74 si apre con l’anteprima mondiale di Downsizing, per la regia di Alexander Payne, il quale porta Matt Damon ul grande schermo della Sala Grande del Lido di Venezia.

Siamo dinanzi ad un racconto paradossale con il quale il regista riesamina la fantascienza per esaltare ogni tratto della società americana. La scelta di ridurre gli esseri umani in miniature allo scopo di risolvere il problema del sovraffollamento della Terra è assolutamente il motivo in più per andare al cinema a vederlo.

La narrazione si conferma mutevole e ricca di elementi emotivi e psicologici che accrescono inevitabilmente il dramma individuale dell’uomo. D’altronde gli esseri umani ridotti a 12 cm in un futuro prossimo rappresentano una lente d’ingrandimento del nostro presente.

L’aspetto piu interessante di Downsizing è nel suo finale. Payne conclude senza delineare alcun giudizo, senza puntare il dito. Ecco perche ci appare valido. Molti dei temi affrontati (ambientalismo, il rispetto per la natura, l’uso etico della scienza) hanno una valenza e una visione internazionale.

Il conclusione, Venezia74 apre con una commedia drammatica non proprio brillante che delude le aspettative della critica. Tuttavia lo squarcio della comunità americana resta impresso e diventa un continuo bersaglio del regista, il quale riesce ad attirare così l’attenzione dello spettatore grazie ad una satira tagliente e curata.

 

SINOSSI

Downsizing segue le avventure di Paul Safranek (Matt Damon), un uomo ordinario di Omaha che, insieme alla moglie Audrey (Kristen Wiig), sogna una vita migliore. Per rispondere alla crisi mondiale causata dalla sovrappopolazione, gli scienziati hanno sviluppato una soluzione radicale che permette di rimpicciolire gli essere umani a pochi centimetri d’altezza. Le persone presto scoprono che i loro risparmi valgono di più in un mondo più piccolo e, con la promessa di uno stile di vita lussuoso oltre ogni loro aspettativa, Paul e Audrey decidono di correre il rischio di sottoporsi a questa pratica controversa, imbarcandosi in un’avventura che cambierà le loro vite per sempre.

 

Walter Nicoletti
Follow Me

Walter Nicoletti

Founder at Voce Spettacolo
Walter Nicoletti è Fondatore di Voce Spettacolo. Si laurea in Giurisprudenza. In qualità di Attore lavora in fiction televisive, film italiani ed internazionali. Nel 2016 ha prodotto TEK, primo cyberpunk western italiano. Nel 2017 è portavoce italiano del "60th Anniversary of Foreign Language Film" by TheOscars®
Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 − sei =