“Draghi”: il nuovo libro di Nicola Lospinoso

Nicola Lospinoso nato a Castellaneta il 4 Luglio 1994, é un poeta di Bernalda (MT).

Attivo nel mondo dell’arte  tra cinema, poesia, pittura e teatro, ha pubblicato per Arduino Sacco la sua prima raccolta di poesie “Un diario di poche parole” (2012), “Occhi castani” rimasta inedita (2014), “Soliloquio e altri versi liberi” (2016), “Canti folli” (2016).

 

Inaspettato ed indegno complice di un giovane poeta, compagno di viaggio di pezzi della sua coinvolgente esperienza artistica, sono chiamato ad introdurvi in questa lettura fatta di parole e versi. In essi, spogliato di ogni pregiudizio, ho letto la sua vita; quella a me chiara della quotidianità e quella nascosta, più intima e sofferta. Ho trovato un poeta denudato, raccontarsi nelle sue fragilità, affidare ad ognuno e a tutti, come ad un amico fraterno, se stesso. In essi ho trovato un giovane uomo del suo tempo raccontare l’inquietudine, la rabbia, la liquida inconsistenza dello spazio che lo circonda, l’atroce evanescenza del se in relazione al tutto. In essi ho trovato un coraggioso navigatore, affrontare l’ignoto che è oltre l’orizzonte delle cose certe inabissarsi e risalire nelle profondità di se stesso, tra le onde impetuose del dubbio e della ricerca di senso. Inaspettato ed indegno, vi invito a leggere le parole ed i versi di questo giovane poeta con purezza, scevri da preconcetti, come se foste padri, madri, compagni di strada, amici sinceri, intimi osservatori. Tra le parole io vi ho trovato suoni, ritmi, profumi, colori, immagini ed emozioni; vi ho trovato un’esperienza, una vita che si racconta e ci racconta nel turbinio della realtà; vi ho trovato la nostra società ubriaca e bieca, scandalosa ed immorale, fluorescente e vacua, incapace di essere, venditrice del nulla. Inaspettato ed indegno, ringrazio dell’onore ricevuto ed auguro ad ognuno di giungere all’anima della poesia di Nicola Lospinoso, all’essenza della sua poetica. Infondo, come egli afferma, “La verità é che siamo tutti a ruota di felicità”.

 

 

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici − otto =