È morto Eddie van Halen, aveva 65 anni

Il chitarrista, considerato tra i più influenti della storia dell’hard rock e heavy metal, aveva formato la band nel 1972 insieme al fratello Alex, cui si unirono poi il bassista Michael Anthony e il cantante David Lee Roth. Da tempo era malato di cancro.

PER ABBONARSIMenu di navigazione

SPETTACOLI MUSICA

È morto Eddie van Halen, il fondatore della band Van Halen. Aveva 65 anni

Il chitarrista, considerato tra i più influenti della storia dell’hard rock e heavy metal, aveva formato la band nel 1972 insieme al fratello Alex, cui si unirono poi il bassista Michael Anthony e il cantante David Lee Roth. Da tempo era malato di cancro06 Ottobre 2020

  • 3′ di lettura

Eddie van Halen, leggenda del rock mondiale, è morto a causa di un cancro alla gola, che stava cercando di curare da tempo. Aveva appena 65 anni. Forti vicine al musicista hanno fatto sapere che è scomparso al St. John’s Hospital a Santa Monica, in California. La moglie, Janie, si trovava al suo capezzale insieme al figlio Wolfgang e ad Alex, il fratello maggiore e batterista con il quale, nel 1972, aveva formato i Van Halen. I medici, secondo quanto riportato dal bollettino sanitario, nelle ultime 72 ore aveva segnalato una progressiva espansione del tumore che, dal collo, di era propagatos fino al cervello. Pesante fumatore, nonostante cinque anni fa abbia tentato tutto il possibile per sconfiggere il tumore recandosi in Germania in un istituto specializzato per una serie di trattamenti di radioterapia, da sempre pensava che la malattia lo avesse colpito per via del plettro di metallo che aveva l’abitudine di tenere in bocca. Tuttavia, anche se sofferente, van Halen non aveva smesso di andare ai concerti – amava moltissimo i Tool – salendo sul palco sempre con una grande energia insieme al figlio, che nel 2006 era diventato il suo bassista di riferimento.

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove − sei =