Il periodo estivo è perfetto per immortalare albe e tramonti da urlo e suscitare l’invidia di tutti i vostri amici. E magari farvi ricoprire di “like” sui social network e guadagnare senza troppa fatica numerosi followers. Ma per ottenere tutto ciò, senza essere particolarmente esperti di fotografia, occorre seguire alcuni accorgimenti. E con il vostro smartphone potrete ottenere scatti veramente perfetti.

1) Prepararsi prima dello scatto

Per prima cosa, bisogna conoscere l’esatta posizione in cui sorgerà o tramonterà il sole. Tutti ci hanno sempre insegnato che il sole tramonta a ovest e sorge ad est, ma possiamo farci aiutare dall’aiuto tecnologico che forniscono alcune app. Tra le più utili ecco “Posizione del sole” per chi usa un dispositivo Android e “Sun Surveyor” per invece preferisce Apple.

2) Attenzione al tempismo 

Una volta stabilito il percorso che il sole compierà nel cielo, dovrete tenere conto che il tempismo è un ingrediente fondamentale per ottenere una foto quasi da professionisti. E’ fondamentale sapere che la luce ottimale è disponibile solo per pochi minuti dopo l’alba e pochi minuti prima del tramonto. Quindi sincronizzate gli orologi al secondo.

3) Proporzioni dell’inquadratura 

Poi, a seconda del vostro intento, se desiderate fotografare più cielo, tenete lo smartphone in maniera tale che prenda più porzione di esso e meno di mare o di terra. Se invece volete enfatizzare l’orizzonte, puntate il vostro telefono verso la terra o verso il mare lasciando giusto una piccola porzione di cielo.

4) Scatto multiplo 

Gli esperti consigliano,  specialmente a chi non ha molta dimestichezza con il mezzo fotografico, di scattare almeno cinque foto (se non di più). Con il tempo e la pratica ci si accorgerà che almeno un paio di tutte le foto scattate hanno una qualità superiore alle altre, anche se a prima vista vi sembrano tutte uguali. 

6) La regola dei terzi

Un’altra regola che, se seguita attentamente, può aumentare la spettacolarità dello scatto, è la regola dei terzi. Ritrarre un panorama o un oggetto al centro della foto conferisce un senso di staticità all’immagine stessa, rendendola un po’ piatta e poco accattivante. Per ovviare a questo problema ci si può affidare ad un reticolato che divide lo schermo in nove quadrati. Il trucco sta nel fotografare i soggetti in corrispondenza delle linee o delle intersezioni dell’articolato. Molte app fotografiche danno la possibilità di dividere l’inquadratura nella griglia della regola dei terzi. E se poi si vuole approfondire ulteriormente questo aspetto, esistono siti come COOPH (www.cooph.com) che vi daranno consigli particolarmente utili. 

7) Le App da utilizzare per ottenere lo foto perfetta

Ci sono poi alcune App che permettono di eliminare possibili difetti della foto: tra queste molto in voga è “Camera+”, che per chi possiede un iPhone, offre la possibilità di regolare l’esposizione di ciascuna foto. Per gli utenti Android invece sono molto utili “Google fotocamera” o “Prisma”: un valido aiuto per avere ancora più successo nella realizzazione dello scatto perfetto.

Per eliminare le ombre sballate potete usare invece “Snapseed” e per eliminare i colori che non funzionano invece “Luminescence“, mentre per correggere i colori in generale eccovi “VSCO Cam“. Insomma le possibilità di arrivare allo scatto perfetto sono pressochè infinite!

Se poi vi fidate solo e solamente della fotocamera del vostro smartphone, perchè particolarmente potente, provate ad applicare i filtri della fotocamera stessa per aumentare leggermente il contrasto e cercare così di far risaltare i dettagli. Solo con l’esperienza, comunque, riuscirete a trovare la vostra via perfetta per ottenere il massimo da un alba o da un tramonto da mozzare il fiato.

8) Consigli per i più esperti

Veniamo ora ad alcune dritte per chi invece di fotografia se ne intende e non bada a tecnicismi. Queste regole non dovrebbero essere difficili da seguire: 

– scegliete un’ISO più bassa possibile (100 ISO) 

– optate per il bilanciamento del bianco su nuvoloso (enfatizzerà i colori) 

– virate su una messa a fuoco manuale 

– scegliete una EV variabile: da -2 a +2, in base all’effetto che si vuol ottenere e al soggetto (più cielo o più terra).

Bene, una volta ottenuto lo scatto lo possiamo caricare su Instagram, che possiede numerosi filtri per modificare lo scatto originario. Bisogna usarli? Certo che sì! 

Instagram, come in tantissimi sanno, è il social network più usato e famoso per quanto riguarda la condivisione di foto. E quelle che riguardano la natura sono sempre molto seguite ed apprezzate dalla community.

Se vogliamo che le nostre albe o i nostri tramonti ottengano successo anche su questo social, innanzitutto occorre sapere che a differenza della fotocamera dallo smartphone, l’applicazione di Instagram non sfrutta appieno le potenzialità della fotocamera stessa, che ci dà modo per esempio di effettuare zoom di ogni tipo. Per questo è consigliabile scattare foto prima di aprire Instagram, e pubblicarle solo in un secondo momento. 

Ora è praticamente tutto pronto. La prossima alba o il prossimo tramonto potrebbero essere quelle giuste!

Follow Me

Walter Nicoletti

Founder at Voce Spettacolo
Walter Nicoletti è un produttore, filmmaker, attore e fonda Voce Spettacolo nel 2013. Laureato in Giurisprudenza. E' portavoce italiano della Notte degli Oscar® - European Oscar Party (2018-2019).
Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 + 4 =