ECHOES di Henry Naylor dal 19 al 29 aprile al Teatro India

Dal 19 al 29 aprile al Teatro India due voci di donna per raccontare i temi del femminicidio,

dei conflitti religiosi. Massimo Di Michele porta in scena i “fondamentalismi”, di ieri e di oggi, con Echoes dell’inglese Henry Naylor

con protagoniste due giovani donne lontane nel tempo ma unite dalla violenza, mentre sullo sfondo si consumano

conflitti religiosi e culturali fra mondi diversi, quello occidentale e quello musulmano.

Con lo spettacolo si inaugura la mostra FOOD OF LOVE/FOOD OF LARVAE

dedicata al tema della violenza sulle donne con le opere di Mauro Balletti e Cristina Gardumi

ECHOES
di Henry Naylor
traduzione Enrico Luttmann e Sara Polidoro
regia Massimo Di Michele
con Francesca Ciocchetti e Federica Rosellini

elementi di scena Sara Patriarca – costumi Alessandro Lai – scrittura gestuale Francesca Zaccaria

musiche Crayon Made Army – foto di locandina Francesco Leggio – realizzazione grafica di locandina Mauro Balletti

Produzione Teatro di Roma – Teatro Nazionale

 

Dal 19 al 29 aprile al Teatro India debutta in prima nazionale ECHOES dell’autore inglese Henry Naylor, per la prima volta sulle scene italiane, una produzione Teatro di Romache affronta il tema più ampio della violenza sulle donne, del femminicidio, dei conflitti religiosi, attraverso la storia di due giovani donne asservite al volere delle rispettive religioni, e poi dei loro uomini, nell’interpretazione di Francesca Ciocchetti e Federica Rosellini dirette da Massi­mo Di Michele. Due monologhi, due storie di guerre di popoli, di sangue e di asservimento, compongono Echoes, spettacolo che intreccia le “vicende” di due donne, vissute in epoche diverse, per raccontare la stessa “vicenda” umana: la violenza dell’uomo, la condizione di privazione della libertà che si trasforma in oppressione, in schiavitù. Sono le storie di Samira e Tillie, separate da un salto temporale di quasi due secoli, che dialogano in un unico racconto, un solo ambiente atemporale, che si propaga sullo sfondo delle guerre di religione e del difficile rapporto tra Occidente e Medioriente.

 

Con lo spettacolo si inaugura la mostra FOOD OF LOVE/FOOD OF LARVAE dedicata al tema della violenza sulle donne con le opere di Mauro Balletti (artista di fama internazionale e assai noto per essere il fotografo ufficiale di Mina Mazzini da oltre quarant’anni) e Cristina Gardumi, giovane, e affermata, artista. Di fronte alla crudezza del racconto delle due protagoniste dello spettacolo, donne ribelli che cercano la loro personale redenzione in un mondo dominato dal maschio, Mauro Balletti e Cristina Gardumi offrono al pubblico la loro visione dell’universo femminile, con tutta la sua dolcezza e la sua rudezza, le intime contraddizioni e i dilemmi.

Walter Nicoletti
Follow Me

Walter Nicoletti

Founder at Voce Spettacolo
Walter Nicoletti fonda Voce Spettacolo nel 2011. Si laurea in Giurisprudenza. In qualità di Attore lavora in fiction televisive, film italiani ed internazionali. Nel 2016 produce TEK, primo cyberpunk western italiano. Nel 2018 produce MIA selezionato da Rai Cinema. E' portavoce italiano del "60th Anniversary of Foreign Language Film" by TheOscars® (2017) e della Notte degli Oscar® di Londra (2018).
Walter Nicoletti
Follow Me

Latest posts by Walter Nicoletti (see all)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × uno =