ELEKTRA di Hugo Von Hofmannsthal

DITECA Distribuzione Teatro Nord Calabria
presenta
Officine Jonike Arti “‘ELEKTRA””
Sala Polifunzionale – Torano Castello (CS) 25 febbraio 2018 ore 18:00

ELEKTRA
di Hugo Von Hofmannsthal

regia:
Americo Melchionda

interpreti in scena:
Maria Milasi (Elettra)
Kristina Mravcova (Crisotemide)
Americo Melchionda (Oreste)
Maurizio Spicuzza (Egisto)

interpreti in video:
Donatella Venuti (Clitennestra)
Giuseppe Luciani (Precettore)

Costumi:
Maria Concetta Riso

Regia Video:
Americo Melchionda

Realizzazione Video:
Ram Film

Produzione:
Officine Jonike Arti

Dedicato al caro amico Giuseppe Luciani

La tragedia, scritta nel 1904 da Hugo Von Hoffmannsthal (Vienna 1874 – 1929), riprende il dramma del matricidio compiuto da Oreste e atteso con violenta determinazione da Elettra. L’Elettra di Hofmannsthal sembra accostarsi maggiormente all’Elettra di Sofocle, per struttura di composizione e per rilevanza data ad alcuni personaggi piuttosto che ad altri. Il mito di Elettra nella scrittura di Hofmannsthal si sviluppa in chiave psicanalitica, rende le figure femminili protagoniste assolute, deforma i legami familiari.
Aldilà di ogni canone classico, la ricerca che sta alla base dello spettacolo, nell’imporre il raggiungimento della verità di un difficile dramma umano, predilige l’utilizzo di piani espressivi eterogenei che rappresentano un valido punto di partenza per restituire al pubblico la visione di una suggestiva rivisitazione del celebre mito.

Commistione di teatro e video, di prosa e filmati. Un tentativo di esprimere il non detto, di catturare lo sguardo dello spettatore su dettagli, primi piani, atmosfere.

Durante lo spettacolo, che ha in scena Kristina Mravcova (nel ruolo di Crisotemide), Maria Milasi (Elettra), Americo Melchionda (che interpreta Oreste oltre ad essere il regista) e Maurizio Spicuzza (Egisto), inglobati dentro un’essenziale scenografia, vengono proiettati a singhiozzi, innesti video che, senza intaccare l’unità dell’evolversi della storia, rivelano “altro” creando una fusione tra interpretazione attoriale e interpretazione registica. Il dramma si consuma senza interruzioni tra un mezzo espressivo e l’altro.

I filmati si ispirano agli antefatti del testo, esprimono le deformazioni dei personaggi, tradiscono il disordine ambiguo del dramma.

La morte di Elettra è la grande variante del testo di Hofmannsthal rispetto agli scritti classici. L’obiettivo raggiunto, il gesto estremo e concluso, annichiliscono la volontà nutrita soltanto dall’odio vendicatorio. Oltre questo c’è il vuoto.

Follow Me

Vito "Nik H." Nicoletti

Editor in Chief at Voce Spettacolo
Vito "Nik Hollywood" Nicoletti è Caporedattore di Voce Spettacolo. Si laurea in Giurisprudenza.
Allievo esperto di Kung Fu
Vito
Follow Me

Vito "Nik H." Nicoletti

Vito "Nik Hollywood" Nicoletti è Caporedattore di Voce Spettacolo. Si laurea in Giurisprudenza. Allievo esperto di Kung Fu

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove + diciassette =