Fdi e Lega in piazza contro il governo. Salvini: «I porti li chiudiamo noi»

Prima manifestazione contro il nuovo governo. In attesa dell’intervento del presidente del Consiglio Giuseppe Conte nell’Aula della Camera, in piazza Montecitorio iniziano ad arrivare i manifestanti chiamati a raccolta dalla leader di Fdi Giorgia Meloni per protestare contro il nuovo governo. Nessun simbolo di partito ma solo bandiere con il tricolore riprodotto anche sui palloncini che spiccano in alto ai lati del palco. Insieme alle bandiere compaiono anche due striscioni con su scritto ‘In nome del popolo sovrano. No al patto della poltrona’.

Sono arrivati, poco dopo le 11, Giorgia Meloni e Matteo Salvini. Meloni: “Continuate a stare con noi, riempiamo tutte le strade”. Poi è salito sul palco Salvini: piazza in visibilio. «I parlamentari chiusi dentro il palazzo perdono onore e dignità. Un pensiero a quei giornalisti che dicono che in piazza non c’è nessuno. Servi dell’informazione», le parole di Salvini. 

Sul palco anche Giovanni Toti.

«Un saluto ai poltronari chiusi nel palazzo, continuiamo a chiedere onore e dignità». L’ha detto il leader della Lega Salvini salutando i manifestanti in piazza Montecitorio contro la fiducia al governo Conte. Accesi fumogeni dai manifestanti.  Pubblicità

«Chi non salta comunista è», il coro che si alza dalla piazza. 

«Se i signori là dentro proveranno a cambiare quota 100 e tornare alla legge Fornero non li lasceremo uscire da quel Palazzo, ci staranno giorno e notte, Natale e ferragosto». L’ha detto il leader della Lega Matteo Salvini dal palco della manifestazione contro il governo Conte davanti a Montecitorio.

Ecco Meloni, a seguire: «Abbiamo fatto solo un errore. Questa mattina avremmo potuto tranquillamente riempire piazza del popolo. Abbiate rispetto di un popolo che si ribella alla truffa. Dicevate che ci sarebbero stati solo i parrucchieri. Siamo tutti parrucchieri contro i parrucconi. Mi piacerebbe sapere in quale paese esotico si è nascosto Alessandro Di Battista. I 5Stelle sono i peggiori voltagabbana che si siano mai visti. Scilipoti gli allaccia le scarpe. Questo è un vaffa-day ai 5Stelle».

Prende la parola Salvini. La piazza urla “Matteo Matteo”. Dice: “L’onore e la dignità valgono mille ministeri. Non possono scappare dal voto all’infinito. Non parliamo del passato. Obiettivo è solo uno: vincere. Non permetteremo che tornino a Quota 100 e Fornero. E se proveranno ad aprire i porti allora li chiuderemo noi i porti. Faremo opposizione da sud a nord partendo da Bibbiano».

I manifestanti presenti hanno iniziato già ad intonare diversi cori tra cui quello: ‘elezioni elezioni’. Dopo l’inno di Mameli, la playlist dell’attesa prevede Edoardo Bennato con ‘Viva la Mamma’ e Alan Sorrenti con ‘siamo figli delle stelle’. Alla manifestazione indetta da Fratelli d’Italia prenderà parte anche il leader della Lega Matteo Salvini e il presidente della Liguria Giovanni Toti. Hanno preso parte alla manifestazione anche esponenti di Forza Nuova e Casapound. (Il Messaggero.it)

Follow Me

Walter Nicoletti

Founder at Voce Spettacolo
Walter Nicoletti è un produttore, filmmaker, attore e fonda Voce Spettacolo nel 2013. Laureato in Giurisprudenza. E' portavoce italiano della Notte degli Oscar® - European Oscar Party (2018-2019).
Walter Nicoletti
Follow Me

Latest posts by Walter Nicoletti (see all)

Walter Nicoletti

Walter Nicoletti è un produttore, filmmaker, attore e fonda Voce Spettacolo nel 2013. Laureato in Giurisprudenza. E' portavoce italiano della Notte degli Oscar® - European Oscar Party (2018-2019).

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × cinque =