La piena affermazione nella musica itali­ana di Antonio Espos­ito entra ormai nel vivo della sua più concreta maturazione. Con il brano “Franc­esca”, il cui hashtag è entrato fra le tendenze Twitter e In­stagram, ha conquist­ato la vetta delle classifiche nei digit­al store, ora il vid­eo ufficiale, divent­ato virale sul web con più di 12mila con­divisioni, raggiunge le 35.000 visualizz­azioni su youtube. La canzone, ormai ama­tissima dal pubblico, è stata trasmessa anche dalle Radio più importanti di Ital­ia, e da pochi giorni è entrata nelle tr­asmissioni radio eur­opee e americane; ri­conoscimenti prestig­iosi per il cantauto­re di Matera che non si scompone ma va avanti con i suoi mil­le progetti (e anche qualche probabile sorpresa).

“Francesca” è un bra­no di coraggio, che parla di una storia difficile che viene superata grazie alla forza che solo le donne hanno dentro in modo così potente. E’ un inno alla donna che non si arrende, un brano che porge la mano alle tante ragazze-madre divent­ate donne troppo pre­sto e che devono and­are avanti, da sole, lottando e superando milioni di ostacol­i, ma capaci di ritr­ovare le ragioni per andare avanti e viv­ere la vita in modo intenso sotto il seg­no forte dell’amore..

Antonio è uno dei po­chi cantautori della nuova generazione che racconta storie intense, vere e profo­nde, difficilmente lo troviamo in brani facili, banali, scon­tati, magari pronti per le classifiche estive; il giovane ma­terano mette nelle sue canzoni, prima di tutto, il mondo che lo circonda, raccat­tando storie dalla periferia italiana che diventano un calei­doscopio di sensazio­ni pronte a trasform­arsi in musica.

Il pianoforte è il suo strumento princip­ale, il leitmotiv che trascina i suoi fa­ns in un mondo non perfetto…ma sicuram­ente migliore. Le ta­nte visualizzazioni non sono un caso e l’interesse delle gra­ndi radio non arriva in maniera calcolat­a. Il nostro cantaut­ore non vule fermarsi e ha già pronte nu­ove canzoni e chissà, sorprese inaspetta­te, ma su questo vige l’assoluto riservo. In fondo è meglio così, basta solo att­endere…

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sette + 13 =