Hanno seviziato e ucciso un gatto mettendogli dei petardi addosso. Un gesto choc quello che si è svolto a Brindisi dove sul ciglio di viale Arno, nel quartiere Perrino, un gatto è stato trovato morto, senza la coda con vicino dei petardi. A denunciare l’accaduto è stata Antonella Brunetti, da sempre impegnata nella tutela dei gatti e delle colonie feline, portavoce dell’Aidaa, l’associazione italiana in difesa degli animali e dell’ambiente.

La ragazza ha postato su Facebook le immagini dell’animale senza vita e con i segni delle torture sul corpo. «La depravazione e crudeltà é solo dell’uomo», ha scritto la volontaria, «Se qualcuno lo amava qualcun altro ha pensato di festeggiare il nuovo anno così». Chiunque abbia agito ha fatto in modo che i petardi facessero saltare la coda all’animale e lo uccidessero tra atroci sofferenze.

Decine sono stati i commenti sotto la foto, di persone che si sono dette scioccate per l’accaduto, indignate dalla crudeltà delle persone, o della persona che ha compiuto il gesto. Ora la polizia locale sta portando avanti delle indagini per individuare i responsabili dell’accaduto. (Leggo.it)

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti − due =