Gezziamoci
Il Jazz Festival di Basilicata
2015
XXVIII edizione

29 agosto GUARDIA PERTICARA per le vie del centro storico. Dalle ore 18 alle 24
VIVI IL BORGO, Jazz, musica, letteratura, teatro, bambini, scienze, percorsi in bicicletta, laboratori, cori, racconti, cantautori, mostre fotografiche, degustazioni e tanta allegria insieme alla comunità di Guardia Perticara
Con:
Le Petit Monde de Joao. Spettacolo di Teatro di Figura
di Tina Latorre e Marco Bileddo (Sicilia/Matera). (dedicato ai bambini dai 4 ai 100 anni).
A cura del Teatro PAT
Riciclang ! (Montescaglioso) Laboratorio di percussioni in materiali riciclati. Con Mario Ventrelli
Ixosduo (Bari). Marta Gadaleta, voce – Gianni Vancheri, chitarre
Se Ne Vanno I Giorni Che Vengono (Matera). Pasquale Di Pede menestrello, cantautore-cantastorie
Gli Ingegnanti, “Per musicam ad astra”. Luciano Garramone, clarinetto – Armando Russo, chitarra – – Angelo Olivieri A.S.I. ( Agenzia Spaziale Italiana).
Sfoglia La Tua Storia (Matera). Laboratorio creativo di disegno e invenzione di una storia in cui i personaggi nascono dalla elaborazione grafica del disegno iniziale della vegetazione. A cura di Antonella Mazzilli Ensemble della Scuola d’Arpa Viggianese. Dafne Nardella, Antonella Pecoraro, Martina Pisani, Caterina Setaro, Francesca Stella. Direzione Artistica Dell’ensemble M° Lincoln Almada – Docente: Prof.ssa Sara Simari. Associazione culturale Arpa Viggianese Antonello Fiamma, acoustic solo performance
Six Memos in jazz di Giuseppe Romaniello (sax), con Toni (piano) e Gianluca De Giorgi (percussioni)
Giorgio Bianco in Rock Sparks
I Tamburi A Frizione (Matera). Il CantoRaccontato. di e con Rino Locantore
Duo Moramarco/ Pascale. Franco Moramarco, chitarra jazz – Daniela Pascale, flauto traverso
Acoustic Project. Angelo Tataranni, chitarra solo
Ri-Creiamo Triciclando, Laboratori creativi a cura dell’associazione ARES e CEAS Moliterno. Attivita’ ludiche e animazione
Mostra Fotografica (Matera). Gezziamoci e Basilicata. Il percorso di un evento tra musica e territorio lungo 30anni
Percorsi In Bicicletta per Le Antiche Strade (Matera). Una proposta FERULA VIAGGI

30 agosto PIETRAPERTOSA
Rione Arabata Piazzetta San Pietro_ore 21
QUADRO FLAMENCO ” EL BARRIO LIBERTAD ”
Teresa Barbieri, voce, baile, palmas – Giovanni Chiapparino, percussioni, cajon, palmas – Dario Fraccalvieri, chitarra flamenca – Fausta Maiorino, baile, palmas, cori – Ivan Romanazzi, chitarra, palmas
Il quadro flamenco nasce nel 2005 e spazia dalla formazione base (canto, ballo, chitarra, palmas) a formazioni variamente articolate a livello strumentale e coreografico, con la partecipazione di artisti ospiti (percussioni, flauto, violino). Il repertorio comprende i diversi palos tradizionali del flamenco, e ne esplora le radici e le contaminazioni derivanti dal mondo arabo e da quello zingaro.

aker (My Funny Valentine, Tangerine, In A Sentimental Mood, ecc.)

=====================================
schede dei gruupi del 29 Agosto
VIVI IL BORGO, Jazz, musica, letteratura, teatro, bambini, percorsi in bicicletta, laboratori, cori, racconti, cantautori, mostre fotografiche, scienze, stelle, degustazioni e tanta allegria insieme alla comunità di Guardia Perticara

Sarà una “invasione pacifica” quella che il 29 agosto coinvolgerà strade, piazze, balconi di Guardia Perticara. Per la prima volta infatti lo spirito della rassegna jazz Gezziamoci, voluta da 28 edizioni dall’associazione culturale Onyx entrerà in questo Borgo, trasformandola in un immenso palcoscenico. L’idea di ambientare una intera giornata di concerti, laboratori e incontri, è il risultato della Rete dei Comuni che l’Onyx ha avviato da tempo e che vede nella sinergia fra luoghi diversi, il meccanismo più adatto per evitare il rischio di isolamento a cui andrebbero incontro molti piccoli centri. L’incontro fra “Jazz e pietra” viene messo in evidenza proprio dal sindaco di Guardia Perticara che scrive ancora: “Volevamo far scoprire ogni angolo del paese attraverso i suoni della note”.
Una intera comunità si prepara ad accogliere tra i bellissimi vicoli del centro storico tutti coloro che decideranno di Vivere in uno dei 100 Borghi più belli d’Italia.
Con:

Le Petit Monde de Joao. Spettacolo di Teatro di Figura
di Tina Latorre e Marco Bileddo (Sicilia/Matera). (dedicato ai bambini dai 4 ai 100 anni).
A cura del Teatro PAT
Dove abbiamo dimenticato il bambino che c’è in ognuno di noi? Rinchiuso in uno spazio troppo piccolo, questo bambino ha perso il ricordo della scoperta, della gioia della liberà. Costretto in un mondo piccolo dove le azioni quotidiane sono preconfezionate, decise e imposte da altri: istruzioni d’uso alle quale attenersi scrupolosamente. Un piccolo mondo dal quale la poesia, la meraviglia, la leggerezza, la semplicità, sembrano siano state banditi, scacciate come intrusi. Le petit monde de Joao forse rappresenta tutto questo. Anche in questo piccolo mondo ci sono delle costrizioni, c’è qualcuno che impone dall’alto; ma Joao è un bambino, un artista e poeta, e possiede quella magica capacità di trasformare in positivo ciò che viene imposto come obbligo, e lo fa con piccoli gesti non convenzionali, minime e pur inaspettate variazioni dal copione consueto, che portano, poco alla volta, a dischiudere quel mondo nascosto pieno di bellezza e poesia, che spesso è schiacciato dal peso dell’apparenza e del consumismo. Joao scoprirà che i confini possono essere superati; scoprirà la meraviglia, l’infinito, la voglia della scoperta. Il piccolo Joao è il bambino dentro di noi che non crescerà mai. Le petit monde de Joao è una piccola rivoluzione, un atto necessario contro le convenzioni e le costrizioni di un mondo che sta diventando sempre più piccolo e arido. Joao forse ci svela che la strada per una vita felice è costruita da minuscoli gesti poetici.

Riciclang ! (Montescaglioso) Laboratorio di percussioni in materiali riciclati.
con Mario Ventrelli
Il laboratorio prevede la costruzione e la possibilità di suonare diversi strumenti musicali utilizzando rifiuti solidi urbani, residui spesso inquinanti della società contemporanea, ma altresì dotati di un potenziale inesplorato e da sviluppare.
I partecipanti sono invitati a portare da casa barattoli, imbuti, guanti di lattice, sifoni da lavandino, scatole di cartone o polistirolo, elastici, chiodi, attaccapanni, barattoli… tutti oggetti, naturalmente, usati
Ixos Duo (Bari). Marta Gadaleta, voce – Gianni Vancheri, chitarre
Partire, esplorare, mescolare. Sonorità cosmopolite che convivono in armonia tra loro, con le radici jazz a fare da collante.

Se Ne Vanno I Giorni Che Vengono (Matera).
Pasquale Di Pede menestrello, cantautore-cantastorie
Mi dicono che a Guardia Perticara circola ancora umanità e che sia un incanto : per questo io canto!. Pasquale Di Pede cantastorie e altro.
Lontano dalle luci e dai grattacieli
canto senza veli
in una terra cara
per esempio Guardia Perticara.
Pasquale Di Pede cantastorie e altro.

Scienza e musica: passeggiata fra le bellezze del sistema solare
Gli Ingegnanti, “Per musicam ad astra”.
Luciano Garramone, clarinetto – Armando Russo, chitarra – Angelo Olivieri A.S.I. ( Agenzia Spaziale Italiana).
L’intervento prevede l’alternanza di un intervento scientifico divulgativo ed un intervento musicale; durante la parte divulgativa Angelo Olivieri, ingegnere dell’Agenzia Spaziale Italiana, coinvolto in numerosi programmi di osservazione di “oggetti” del Sistema Solare (pianeti, comete, satelliti naturali, ecc.), illustrerà alcune delle scoperte più importanti degli ultimi decenni; la parte musicale, prevede l’esecuzione di brani musicali legati all’astronomia, durante la quale Luciano Garramone (ingegnere e musicista dilettante) ed Armando Russo (ingegnere e musicista dilettante) si esibiranno al clarinetto e alla chitarra.
Sfoglia La Tua Storia (Matera). A cura di Antonella Mazzilli – grafica ed illustratrice
Laboratorio creativo di disegno e invenzione di una storia illustrata in cui i personaggi nascono dalla elaborazione grafica del disegno della vegetazione presente.
Creatività che nasce dall’osservazione della realtà e gioco delle forme che si fanno racconto.

Ensemble Della Scuola D’arpa Viggianese. Dafne Nardella, Antonella Pecoraro, Martina Pisani, Caterina Setaro, Francesca Stella. Direzione Artistica Dell’ensemble M° Lincoln Almada – Docente: Prof.ssa Sara Simari. Associazione culturale Arpa Viggianese
scuola d’arpa popolare di viggiano e corso di liuteria
La scuola d’arpa popolare di Viggiano è stata fondata circa 6 anni fa da un gruppo giovanile di musica popolare, dai genitori degli allievi e da tutti coloro che hanno avvertito l’esigenza di far rivivere la tradizione unica al mondo che più ha caratterizzato Viggiano nel passato e cioè quella di suonatori di arpa diatonica, ma anche di affermati musicisti di arpa classica. Attualmente la scuola è sostenuta dall’Amministrazione Comunale e prevede un piano didattico basato sugli insegnamenti di tre docenti.
Antonello Fiamma, acoustic solo performance
Classe 1991, Antonello, dopo aver scoperto chitarristi come Tommy Emmanuel e Michael Hedges, fin da piccolo si esibisce con proprie composizioni e propri arrangiamenti per chitarra acustica sola.
Il suo spettacolo, benché strumentale e acustico, è molto coinvolgente e carico di adrenalina, motivi per cui Antonello affronta ogni tipologia di palco (dai festival, alle rassegne, ai concerti nei locali) e di pubblico con totale disinvoltura e sicurezza.
I Tamburi a Frizione (Matera). Il CantoRaccontato. di e con Rino Locantore
Rino, poliedrico personaggio, banditore, narratore, musicista, cantante, costruttore di strumenti e tanto altro ancora, ci accompagna in un percorso tutto lucano tra realtà e aneddoti trasmettendo curiosità, stupore e passione in coloro che lo ascoltano

Acustic Project. Angelo Tataranni, chitarra solo
Angelo, compositore, chitarrista, produttore, insegnante di musica in Italia.
Nato a Matera è uno dei fondatori di Patchanka Soledada band reggae ska. Con il suo album di debutto da solista Acoustic Project (9, 2015) Angelo Tataranni dedica la sua musica alle sue radici, la sua città, la sua “Lucania”. Sposa tecniche moderne di chitarra acustica alla musica mediterranea. Dal vivo si esibisce da solo con la sua chitarra acustica e una loop station

Duo Moramarco/Pascale. Franco Moramarco, chitarra jazz – Daniela Pascale, flauto traverso
Il duo nasce con l’intento di combinare esperienze artistiche diverse e di proporre, utilizzando le risorse dinamiche, espressive e timbriche del flauto e della chitarra, un repertorio che spazia dalla musica contemporanea, alla musica jazz e classica, il tutto però rivisitato….in our way!

Six Memos in jazz
di Giuseppe Romaniello (sax), con Toni (piano) e Gianluca De Giorgi (percussioni).
Uno standard di jazz rivive ad ogni esecuzione e lo fa in un modo ed con un mood differente. E’ il mistero ed il fascino dell’improvvisazione. E’ questa la lezione americana del novecento.
Anche un libro può essere riletto e riscritto come in una esecuzione jazz. Lo abbiamo fatto con Lezioni Americane, provando a rintracciare identici valori in un viaggio unico fra musiche del Nord e del Sud del mondo, dall’America al Mediterraneo.
Nasce cosi Six Memos in Jazz.

Giorgio Bianco in Rock Sparks
Chitarrista diciassettenne di Matera, si esibisce con la sua chitarra elettrica in un onaggio ad artisti rock e metal che hanno segnato il panorama internazionale di questi generi. La performanceripercorre le varia “vie” del roc, dall’hard dei Deep Purple al progressive metal del Dream Theater

Ri-Creiamo Triciclando, Laboratori creativi a cura dell’associazione ARES e CEAS Moliterno. Attivita’ ludiche e animazione.
L’attività di RICICLO CREATIVO Insegnare ai bambini il rispetto dell’ambiente anche attraverso il gioco e soprattutto il riuso e il riciclo creativo, vedrà i bambini divertirsi a realizzare, attraverso il recupero di oggetti semplici di uso quotidiano, tanti giochi colorati attraverso i quali scoprire quanto è facile rispettare l’ambiente e dare nuova vita ai rifiuti. Cartoni delle uova, cannucce, mollette, vecchi bottoni, spugne colorate, vasetti di yogurt, bottiglie di plastica: sono tantissimi i materiali che si trasformeranno in fiori o in tante altre cose. L’unica raccomandazione porta i tuoi rifiuti, tutto il materiale che poi durante l’attività verrà trasformato in nuovi oggetti creativi.

Mostra Fotografica (Matera). Gezziamoci e Basilicata. Il percorso di un evento tra musica e territorio lungo 30anni
Un percorso di immagini tra musicisti, territorio, amici e bambini
Percorsi In Bicicletta per Le Antiche Strade (Matera). Una proposta FERULA VIAGGI

Gezziamoci, il Jazz Festival di Basilicata
28esima edizione

A cura dell’Onyx Jazz Club_Basilicata
e i Comuni di Brienza, Guardia Perticara, Matera, Melfi, Palazzo San Gervasio, Pietrapertosa, Senise, Tito, Tolve insieme al Parco Nazionale Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese, Parco Nazionale del Pollino, Parco della Murgia Materana

Prevendita dei concerti a Matera:
Ferula Viaggi – via Cappelluti, 34 – Matera tel. 0835 33.65.72
Libreria dell’Arco – via Ridola, 36 – Matera tel. 0835 31.11.11 (diritti di prevendita)
Cartoleria Montemurro – via delle Beccherie, 69 – Matera tel. 0835 33.34.11 (diritti di prevendita)

Matera: in caso di pioggia i concerti si svolgeranno in Casa Cava
Matera nei giorni 21 22 23 agosto è possibile, prima del concerto finale, degustare piatti tipici della tradizione materana prenotando allo 0835/344097 – 331/4711589
Info: Onyx Jazz Club – Via Cavalieri di V. Veneto, 20_Matera
3314711589 – 324/0561747 – 328/5449703 – info@onyxjazzclub.it – www.onyxjazzclub.it
Fb onyxjazzclub
In collaborazione con:
Unione Europea
Regione Basilicata
Onyx_Ambiente
Ass. Amici del Parco della Murgia Materana
Puglia Sounds
Monacelle Cultura
Accademia dello Spettacolo, Ortona
I-Jazz (Associazione Nazionale di Festival Jazz Italiani)
Associazione Culturale Arpa Viggianese, Viggiano
Antico Convicino Rooms & Suites, Matera
PoesiainAzione
ProLoco Guardia Perticara

Hanno aderito alla Rete del Gezziamoci 2015
Brienza
Guardia Perticara
Matera
Melfi
Palazzo San Gervasio
Pietrapertosa
Senise
Tito
Tolve
Parco Nazionale Appennino Lucano
Parco Nazionale del Pollino
Parco Murgia Materana

Vito
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici + nove =