I primi verdetti per “A Voice for Europe/Una Voce per l’Europa: Italia” 2020

Sono arrivati i primi verdetti per “A Voice for Europe/Una Voce per l’Europa: Italia”, edizione 2020.

Martedì 1 e mercoledì 2 settembre sul palco del Parco Acquasanta di Chianciano Terme (SI), nelle serate dedicata alle rispettive Finali di categoria Brani in lingua straniera la prima, e Brani in italiana la seconda, al termine di due sfide molto combattute e di altissimo livello, si è imposta Giusy Matrone da Pompei (NA) per la categoria internazionale, mentre per la categoria italiana la band Umbra Frammenti composta dai Perugini Simone Federici, Eugenio Maglio e Federico Maracaglia.


Per la Categoria Lingua Straniera la Matrone si è classificata davanti alla Piemontese Noemi Chiarella, di Cuorgné, mentre il terzo posto è andato all’Emiliana Giorgia Calabrò da Cesenatico


La Categoria Lingua Italiana invece ha premiato oltre ai Frammenti, la Triestina Giorgia Fumarola, classificata al secondo posto e a seguire il duo Tweakeduo di Laura Sandrin di Brugnera (TV) ed Ettore Baccichet di Gaiarine (TV).


A valutare le esibizioni dei 35 finalisti nazionali, presentati da Francesco Anania e Liliana Ruocco, è stato Loris Ceroni, musicista, arrangiatore e produttore discografico per importanti etichette come Sony Music, EMI, Universal, Warner e BMG. 


I sei vincitori di categoria di martedì 1 e mercoledì 2 settembre, insieme all‘Abruzzese Julie Cassanelli, di Notaresco, e alla Trevisana Giorgia Modolo giunti al quarto e quinto posto per la Categoria Lingua Straniera, e alla Pordenonese Ani Disha e Matilde Montanari da Forlì, anch’esse al quarto e quinto posto ma della Categoria Lingua Italiana, si sono anche conquistati l’accesso alla Finalissima, di “A voice for Europe/Una Voce per l’Europa: Italia” che si terrà sullo stesso palco venerdì 4 settembre. Qui si scontreranno per ottenere la vittoria assoluta di A Voice for Europe Italia.


L’appuntamento è dunque per venerdì 4 settembre alle ore 20 nel bellissimo palco allestito presso iil Parco Acquasanta . A giudicarli, questa volta, oltre a Ceroni, ci saranno: il Maestro Maestro Vince Tempera, direttore d’orchestra e produttore, ha avuto un ruolo fondamentale nel portare al successo artisti come Francesco Guccini, i Nomadi, Lucio Dalla, Claudio Baglioni, Johnny Hallyday; Andrea Mingardi, cantautore di origine bolognese con all’attivo varie partecipazioni al Festival di Sanremo, collaboratore di Mina in veste di autore, scrittore, e fondatore della Nazionale Italiana Cantanti; Maurizio Tirelli, musicista , arrangiatore, collaboratore di grandi artisti quali Laura Pausini, Andrea Mingardi, Mina, Ornella Vanoni, A.Celentano, Mia Martini, L.Barbarossa e tanti altri.


La serata avrà come ospite Martina Affidato, vincitrice di Una Voce per l’Europa 2019, e le ragazze di Miss Reginetta d’Italia con una sfilata presentata da Jo Squillo. 

L’ingresso alla serata è libero.


CENNI STORICI SUL FESTIVAL

“A Voice for Europe/Una Voce per l’Europa: Italia” è una storica rassegna ideata nel 1968. Le prime edizioni portano il nome di “L’Ugoletta d’Oro”, che lasciò poi il posto a “Voci Nuove” e infine a “Una Voce per l’Europa”. Da inizio anni Ottanta il Festival venne promosso sul primo canale TV nazionale con la conduzione, fra gli altri, di Pippo Baudo e rimase in auge per 26 anni. Fra gli artisti passati dal Festival si ricordano Zucchero e Laura Pausini. Il concorso canoro internazionale è oggi organizzato da Nove Eventi Srl, società di produzione fonografica e affermata realtà che promuove e distribuisce Artisti di grande livello nazionale ed internazionale, mantenendo un occhio di riguardo anche per i giovani. Nove Eventi è società organizzatrice anche del Sanremo Rock & Trend Festival, Festival di Castrocaro 2012-2018, Baby Voice. 


Tutte le informazioni sul Festival sono sul sito ufficiale https://www.voceeuropa.it.

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sei − sei =