In pista con tanti Vip per far festa ai 50 anni di CirCuba all’ Eur

Tanti personaggi del mondo dello spettacolo e non si sono dati appuntamento l’altra sera per far festa ai 50 anni di CirCuba, lo spettacolo più solare del momento. Tutti si sono rallegrati con il buon umore il ritmo di questo grande show alcuni di loro in molte occasioni anche interagiscono nello show, come è capitato ieri sera a Antonella Elia a Vladimir Luxuria e al maestro Demo Morselli.
Antonella si è divertita facendo la protagonista di uno sketch che manco a farlo a posta la proiettava nel ruolo di una principessina. Demo Morselli ha fatto sbellicare i presenti insieme al comico dello show Mister Bigai nel ruolo di uno sbadato regista. Vladimir Luxuria ha fotto ingelosire la sua piccola nipotina con la quale era venuta a vedere lo quando ha simulato un giro in una automobile virtuale nella quale gli sono capitate diverse peripezie. Sotto il tendone anche un divertito il regista Paolo Virzì attorniato dai figli e da un plotone di nipoti. auto sulla pista di CirCuba. ha Risate a crepapelle quando il comico Mister Bigai cerca di trovargli in suo principe azzurro fra i presenti nel pubblico. In prima fila anche Angela Melillo con la sua piccola bimba che si è detta attratta dal ritmo latino.
Travolte dalla musica e dalla carica di energia degli artisti anche le bellissime Barbara Chiappini Matilde Brandi e Giada Desideri. In un momento della sua pausa dal suo show a teatro è intervenuto anche Pino Quartullo che ha partecipato allo show cubano divertendosi e applaudendo i numeri alla fine ha voluto ringraziare uno a uno i protagonisti in pista. Tutti hanno apprezzato lo show che sta letteralmente spopolando a Roma dove resterà all’Eur in viale C. Colombo angolo viale dell’Oceano Atlantico fino al prossimo 28 gennaio.
Ed è proprio il ritmo e la vitalità dei cinquantadue artisti che la fa da padrone in questo spettacolo, una vera e propria colonna sonora di melodie tipiche suonate dal vivo da un’orchestra locale e cantata dalla doppia voce di due cantanti con uno straordinario corpo di ballo, tutti provenienti dalla scuola di stato Compagnia de l’Havana e dove il pubblico resta sorpreso di non vedere i soliti clown o un semplice un giocoliere o i trapezisti più straordinari, ma un vero e proprio show intenso carico di fascino, calore, ritmo e bravura artistica. Un vero e proprio tempio dove lo spettacolo nella sua interezza conquisterà lo spettatore. Artisti che hanno qualcosa in più che raramente si è visto in
altre rappresentazioni. Uno spettacolo che corre via tutto d’un fiato con l’apoteosi finale nella quale tutto il pubblico si alza in piedi non trattenendosi più per ballare insieme ad artisti e ballerini.
Un viaggio nella Cuba festaiola dove viene sprigionato il grande talento degli artisti che hanno reinventato nuove performances, cambiando addirittura il modo di eseguire il numero del trapezio, rendendolo più spettacolare non usando la classica altalena, ma dei grandi elastici, che danno agli acrobati le sembianze di veri e propri proiettili umani e tutto soltanto illuminato dalla luce “nera”.
Bravissimi gli atleti che saltano in aria per atterrare dopo aver eseguito delle evoluzioni mortali su una piccola sbarra di legno e ancora delle straordinarie contorsioniste alcune appese ad un cerchio aereo altre appese in aria per i propri capelli. Quest’ultima esibizione tipica dell’isola cubana.
Quattro gli atleti che mettono alla prova la loro forza fisica, sono bravi verticalisti che attraverso le loro figure di forza formano delle vere e proprie sculture umane. Altri atleti ci danno prova di come si può saltare alla corda in modo spericolato ballando passi di salsa e merengue. Il salto della corda, è ancora oggi uno dei giochi più praticato dai bambini cubani e di tutto il mondo, effettueranno salti mortali da rabbrividire!! Altri ancora salteranno dall’altalena russa atterrando su un letto di paglia volando come dei proiettili umani… e ancora i salti alla bascula con atleti che arriveranno ad atterrare fino ad una piramide umana formata da 5 persone. E c’è grande attesta per il gran veglione di capodanno il 31 dicembre a partire dalle ore 21,30 con un serata speciale dove tutti saranno travolti da ritmo e allegria e divertimento fino all’alba…

Vito
Follow Me

Vito "Nik H." Nicoletti

Editor in Chief at Voce Spettacolo
Vito "Nik Hollywood" Nicoletti è Caporedattore di Voce Spettacolo. Si laurea in Giurisprudenza.
Allievo esperto di Kung Fu
Vito
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette − 2 =