Di Berta Corvi

Abbiamo incontrato Giorgio Pasotti durante la presentazione, avvenuta insieme a BTicino, di Il Mistero Sottile, una serie thriller di 6 puntate. Un’occasione unica per scoprirla in anteprima. Dal 20 dicembre i 6 episodi saranno messi on air ogni martedì per sei settimane consecutive sulle pagine Facebook di BTicino. Ogni episodio avrà una durata di tre minuti circa, un format che rende Il Mistero Sottile fruibile anche in versione cortometraggio.

A testimoniare l’unicità della serie all’interno del panorama italiano, Il Mistero Sottile offrirà al proprio pubblico anche un percorso narrativo complementare che prenderà forma sul profilo Instagram ilmisterosottile. Il racconto si baserà su un furto inesplicabile, un segreto celato, un passato enigmatico. Svelerà nuovi elementi e approfondirà i particolari nascosti atti ad aiutare lo spettatore a risolvere il mistero, creando, in questa maniera, una user experience intensa e avvincente.

Il sito sarà anche la sede del concorso “Fai luce sul Mistero Sottile”, che vedrà gli spettatori più attenti ricompensati con premi speciali selezionati da BTicino.

Per ricapitolare la serie sarà pubblicata per 6 martedì di fila su diverse piattaforme online, sulla pagina Facebook di BTicino, sul canale YouTube e sul sito web ilmisterosottile.it.. Il pubblico potrà quindi interagire con la storia.  Inoltre sarà arricchita da una storyline addizionale sulla pagina Instagram e da un concorso a premi basato sugli eventi narrati.  Il Mistero Sottile avrà un format pressoché unico nel contesto della comunicazione d’impresa italiana.

BTicino fa il suo debutto come editore cinematografico nella fiction narrativa con questa serie che conferma la volontà dell’azienda di staccarsi dagli schemi classici e di apportare una ventata di novità sia nei prodotti sia nella comunicazione. L’impresa ha deciso di proporre nuove modalità di informazioni e di conoscenze. Intende fare business con dei contenuti di valore e lavorare per trovare il linguaggio del domani perché il presente è futuro e senza marche non ci può essere uno sviluppo economico. Quando troverà il linguaggio adeguato e i contenuti di valore, tutti si ricorderanno della società. Una delle sue ambizioni è proprio quella di sostenere la notorietà della marca inserendo i prodotti nel cortometraggio attraverso un linguaggio specifico. E’ un obiettivo che si muove trasversalmente. L’intenzione è di dare un ruolo al prodotto, di scoprirlo con il tempo, di non esporlo mai brutalmente e di studiare una storia intorno ad esso pur mantenendo alto il livello.

Un progetto di qualità cinematografica ideato da Social Content Factory, parte di The Story Group – Nati per raccontarti, che vedrà i prodotti BTicino parte attiva della soluzione di una misteriosa vicenda. Il branding è stato sviluppato da Cabiria BrandUniverse con il supporto tecnico di Creeostudio, mentre la creazione dei contenuti social e l’attività di ufficio stampa sono di Lifonti & Company. Il Mistero Sottile è un elegante progetto di comunicazione dal forte impatto emotivo con, al centro, la dimensione del mistero, adottando un formato cinematografico e uno sviluppo seriale. La narrazione progredisce grazie all’utilizzo dei prodotti BTicino, che risultano così parte integrante del plot, diventando veri e propri co-protagonisti della storia. E’ il punto di arrivo di 3 anni di investimento del progetto che, sicuramente, resterà nella storia della comunicazione di BTicino. La scelta del thriller è legata alla storia, alla narrativa che gioca molto sul mistero, sul tema dell’accensione (luce) e dello spegnimento (buio). Una chiave narrativa del film gira proprio intorno ad un gioco di luci rendendo il giallo più godibile e trasversale. E’ un racconto moderno in cui ogni dettaglio può rivelare una nuova strada, ogni personaggio nasconde qualcosa, ogni verità non è mai del tutto svelata.

Hanno cercato di capire il genere che meglio si sposava con il brand e di avvicinarsi al linguaggio contemporaneo. Il merito va a chi ha inventato la storia, a chi ha scritto la sceneggiatura, a chi ha saputo mettere in scena, a chi ha brillantemente interpretato il ruolo. 

Il regista Nicola Martini dice di essere stato al servizio di questo progetto, di averne capito il valore artistico. E’ partito da una base realistica, da un realismo di fondo. Il tipo di linguaggio doveva essere a livello della storia, con dei prodotti funzionali.

Giorgio Pasotti ammette che, nella sua carriera, gli hanno chiesto varie volte di prestare la sua immagine, tuttavia ha sempre mantenuto un certo distacco. Non avrebbe accettato la classica pubblicità. E, per fortuna, questo è un film di grande livello a tutti gli effetti. E’ un disegno che sposa la qualità del suo lavoro di attore ad un brand. Inoltre è la prima volta che recita in un thriller, un campo di scoperta per lui. Spera rimanga nella storia. Ringrazia chi l’ha convinto a far parte di questo progetto.

 Sinossi

Claudio Terranegra (Giorgio Pasotti) è un avvocato penalista quarantenne con un’ottima carriera, la cui vita serena subisce un’improvvisa scossa causata dalla perdita della moglie Francesca a seguito di un incidente stradale.

L’uomo cerca pian piano di riemergere dal lutto e di tornare a condurre una vita normale, anche grazie agli amici. E proprio durante una festa in casa in occasione del suo compleanno, Claudio si imbatte in una misteriosa donna che, approfittando di un momento di distrazione, sottrae uno sketchbook appartenuto alla moglie Francesca, prima di dileguarsi.

Un furto apparentemente senza senso che insinua nell’uomo una serie di inquietanti interrogativi che lo portano a mettere in discussione molti aspetti del passato della moglie, cercando di venire a capo di un rompicapo a prima vista indecifrabile.

Troppe cose infatti non tornano: chi era quella donna? Perché quel furto così strano? Cosa c’era in quel quaderno? Cosa nascondeva Francesca?

 Seguite la serie per scoprirlo!

Follow Me

Vito "Nik H." Nicoletti

Editor in Chief at Voce Spettacolo
Vito "Nik Hollywood" Nicoletti è Caporedattore di Voce Spettacolo. Si laurea in Giurisprudenza.
Allievo esperto di Kung Fu
Vito
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno + 3 =