Interview with Dj and Producer YVES LAROCK

Michele Valente ha intervistato il noto dj e produttore Yves Larock, ecco di seguito l’intervista per voi lettori!

Ciao Yves,

grazie per essere ospite di Voce Spettacolo. Oggi sei considerato una delle più grandi icone nel panorama dance. Ci dici come hai iniziato e quando hai deciso di diventare un dj?

 

Ho cominciato a fare musica quando avevo 12 anni come rapper mc, poi ho iniziato a produrre la mia musica. In Svizzera avevo diversi amici che facevano i dj di musica house, e mi portavano alle loro feste ed è così che mi sono innamorato dell’house.

Una sera ero con un mio amico dj e lui mi ha chiesto se potevo suonare i prossimi pezzi perché doveva andare in bagno, quella fu la mia prima esperienza come dj e mi è piaciuta..

Ora posso dire “una pipì mi ha fatto diventare un dj”.

 

 

Sei nell’ambito della scena dance da diversi anni. Quali sono state le tue maggiori influenze all’inizio e cosa ti attira a comporre e mixare nuovi pezzi?

 

Da giovane ero un ballerino Hip hop ed ho ballato sul funk, musica soul, quella è stata

la mia ispirazione, ed ora cerco di mantenere quella linea nelle mie produzioni.

 

Con altri dj francesi e produttori come Martin Solveig, Tim Deluxe, Bob Sinclar, Dj Gregory ed altri, all’inizio del 2000 hai preso parte al progetto musicale “Africanism” che fu una grossa intuizione in quanto ha fuso la musica house con i ritmi tribali e latini. Ci puo dire qualcosa a proposito di questo? Com’è nato questo progetto?

 

Non sono stato uno dei cofondatori di Africanism…una sera ho incontrato Bob Sinclar in un Club e gli è piaciuto il mio pezzo Zookey e mi ha chiesto di poterlo portare in compilation per Africanism e fare un remix…Ne fui molto onorato in quanto mi piaceva il concetto di Africanism e Bob Sinclar era uno dei miei dj preferiti.

 

Parlando di alcuni tuoi grossi successi come “Rise up” e “Zookey”, sono stati davvero imponenti, ed hanno raggiunto la cima delle classifiche di tutto il mondo. Hanno chiaramente eraditato un influsso del progetto “Africanism”. Sembra che quel periodo fosse davvero magico; che ci puoi dire a proposito?

 

Sì, è stato davvero magico per me, perché ho potuto portare il funky, soul, reggae nella mia musica e mi è piaciuto molto, la musica era meno “sintetica”..ma oggi è diverso ed il sound è più artefatto ma mi piace lo stesso, la musica deve cambiare, eveolversi se non vuole scomparire.

 

Negli ultimi anni il nuovo movimento EDM si è affermato nel panorama dance e sembra con una forza impressionante. Soprattutto riguarda i paesi del nord Europa e molti giovani dj di talento sembra vengano da lì. Secondo te questi paesi sono più capaci in confronto ad altri di generare questo tipo di fenomeni musicali?

 

Penso che ad oggi tutti i giovani produttori da ogni parte del mondo può produrre una hit, ho ascoltato molte grandi produzioni provenienti dall’Asia, Sud America e non solo Europa ma credo che adesso con il suono rave EDM, i produttori olandesi hanno il giusto feeling perché penso siano cresciuti con il rave, lo stile del suono duro, mentre nel sud Europa siamo cresciuti con una musicalità più disco, funky.

 

Secondo te quanto sono importanti le connessioni con altri artisti nel settore nel settore per migliorarsi e capire i cambiamenti e le inclinazioni musicali?

 

E’ sempre bene essere connessi con altri artisti, perché ti ispirano, ti motivano a produrre pezzi migliori, ma io preferisco ascoltare i giovani produttori, parlare con loro, perché hanno “occhi nuovi” Ed un orecchio fresco per la musica.

 

Che rapporto hai con i social network? In confronto al passato sembra molto più facile essere in contatto ed interagire con i fan e con il pubblico. Cosa ne pensi?

 

E’ bello essere connessi direttamente con la gente, così sai come percepiscono la tua musica, ci puoi parlare, ma io probabilmente sono un po’ vecchio e preferisco sempre bere una birra con un mio fan e parlarci faccia a faccia, ma è difficile poter parlare con tutti nel mondo 🙂

Su cosa stai lavorando al momento e quali sono i tuoi progetti futuri?

 

Ho appena pubblicato il mio nuovo singolo “Free Tonight” sulla mia etichetta Millia che uscirà il 29 giugno 2015. E sto ancora producendo alcuni nuovi pezzi per la fine dell’estate.

 

Grazie Yves, sei stato molto gentile. Voce Spettacolo ti augura il meglio per la tua vita e carriera.

 

Grazie mille per il vostro supporto….ho tutto ciò che volevo dalla mia vita quindi spero di continuare così.

 

 

ENGLISH VERSION

 

Hi Yves,

thanks for being our guest on Voce Spettacolo. Nowadays you’re considered as one of

the main icons within the dance soundscape. Can you tell us how you started and when

you decided to become a dj?

 

I’ve started to make music when I was 12 years old as a Rap mc, then I started to produce

my own music. In switzerland I had a lot of friends who were house dj, and they brought me to their

parties and that’s how I fell in love with house music.

One night I was with a dj friend and he asked me if I could pass the next records cause he needed

to go to toilette, that was my first experience with djing and I like it…

Now I can say “a piss made me be a dj “ 

 

You’ve been around the dance scene for quite a few years. Which were you

main music influences at the beginning and what still attracts you compose and

mix new tracks?

 

When I was young I was a Hip hop dancer and I danced on funk, soul music,

that was my influence, and I now try to keep the groove in my productions.

  

With other French djs and producers as Martin Solveig, Tim Deluxe, Bob Sinclar, DJ Gregory and others, at the beginning of 2000 you took part to the « Africanism » music project which was a great intuition as it merged house with tribal and latin. Can you tell us something about this ? How did this project came up?

  

I’ve never be a parts of Africanism as co founder…. I just met one night Bob sinclar in a club and he loved my track Zookey and he asked me if he can bring it for his africanism compilation and do a rmx…. I was very honoured cause I loved all the africanism concept and Bob Sinclar was one of my favourite dj

 

Talking about some great successes “Rise up” and “Zookey” were such a huge ones, reaching top of the charts all over the world. They clearly inherit the influence of the “Africanism” project. It looks that period was quite magic; what can you tell us in regards to this?

 

Yes It was really magic for me, cause I can brink my funky / soul / reggae roots in my music

and I loved it, the music was less synthetic… but nowadays it’s different and the sound is

more ruff but I like it too, music has to change, evolute if it doesn’t want to disappear .

  

In the last years the new EDM movement came into force within the dance soundscape and it looks its strenght is quite impressive. It mainly involves north european countries and it looks a lot of new talented young djs come from there. In your opinion are those countries more capable compared to others, to generate these type of music phenomenons?

 

I think now every young producer from everywhere around the world can produce a hit,

I’ve listen to a lot of great production coming from Asia, South America and not just Europe

but I think now with this EDM rave sound the dutch producer have the right feeling

cause I think they grow up with the rave, hard style sound, but in the south of Europe we

grow up with a sound more disco, funky.

 

According to you how important are the connections in the industry with other artists in order to improve yourselves and understanding the change of music inclinations and trends?

 

It’s always good to be connected with other artists, cause they inspire you, motivate you to produce

better songs, but me I like to listen to young and fresh producer, speak with them, cause they have

a new eyes, a fresh ear on the music.

  

What is your relationship with social networks? Compared to the past it looks it’s a lot easier to get in touch and interact with fans and public. What do you think?

 

It’s great to be directly connected with people, like this you know how they feel your music,

you can speak with them, but me maybe I’m too old but I always prefer to drink a beer with a

fan and speak face to face, but it’s harder to speak with everybody around the world 🙂

 

 

What are you working at present and what are your future projects?

 

I just release my new single ” Free Tonight ” on my label Millia who will be release the 29.06.15.

And I’m still producing some new track for the end of the summer.

 

Thanks Yves, you’ve been very kind. Voce Spettacolo wishes you all the best for your life and career.

 

Thanks a lot for your support…. and I’ve everything that I want in my life so I hope it will

continue.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Follow Me

Michele Valente

Editor in Chief at Voce Spettacolo
Michele Valente è Editor in Chief di Voce Spettacolo. Laureato in Economia Aziendale all'Università di Parma, si occupa di Spettacolo e soprattutto di ambiti legati alla musica e NightLife. Una delle sue peculiarità è intervistare dj famosi nel mondo.
Michele Valente
Follow Me

Michele Valente

Michele Valente è Editor in Chief di Voce Spettacolo. Laureato in Economia Aziendale all'Università di Parma, si occupa di Spettacolo e soprattutto di ambiti legati alla musica e NightLife. Una delle sue peculiarità è intervistare dj famosi nel mondo.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 + 13 =