Intervista ad Alessandra Marino…fotomodella, speaker radiofonica e blogger.

Di Vito “Nik H.” Nicoletti

 

Alessandra benvenuta di nuovo su Voce Spettacolo. Cominciamo dalla prima domanda: Alessandra è sempre la stessa dell’utima volta o qualcosa è cambiato dentro di te o nella tua vita?

Eccoci qua caro Vito. Intanto ti ringrazio per la seconda volta, la tua prima intervista mi portò estremamente fortuna e speriamo di ripetere. Ma torniamo subito alla tua domanda, sicuramente nel tempo si cambia, come si dice tutto scorre no? L’evoluzione e il cambiamento fanno parte sicuramente del percorso di ognuno di noi. Posso dirti che in questi due anni sono cresciuta sotto alcuni aspetti, sono diventata un po’ più riflessiva e meno di “pancia” come dice mia madre, ho capito a mie spese con chi avere a che fare in ambito lavorativo, essere donna e avere un ruolo “importante” spesso non aiuta. Sto imparando comunque a lasciar perdere sin dall’inizio progetti che vedo non avere un futuro effettivo e questa modalità l’ho proiettata anche sui rapporti,le delusioni sia in campo emotivo che in campo “amicizie” in due anni non sono mancate, il mio cuore é rimasto restio all’innamoramento esattamente come due anni fa, con una piccola differenza, l’ho convinto a non soffrire ma a trasmettere le emozioni attraverso i miei testi. Per il resto lavoro sempre tanto e dormo sempre troppo poco esattamente come 2 anni fa, con la differenza che al momento mi sto dedicando di più al mio progetto e alla conduzione insieme al mio amico Michele Sanguine di un programma radiofonico in diretta sia su facebook che su rete online dove si parla delle donne e dove da essere ospite sono diventata conduttrice. Oltre a questo ho il mio lavoro diurno, diviso tra Milano e Muggio, nel week end collaboro con la discoteca “The beach” di Milano. Qui ho trovato persone che mi hanno accolto chi come una figlia e chi come una sorella.

 

Hai creato un blog con il tuo nome…quindi è anche lo specchio della tua anima?

Il mio blog e come se fosse la mia piccola bambina, qualcosa di estremamente mio che ho deciso di chiamare con il mio stesso nome. Rappresenta pienamente l’Alessandra che conoscono alcuni, l’Alessandra che conoscono in tanti e l’Alessandra che conosco io. Esattamente così, è uno specchio pieno di crepe sicuramente, ma ci ho costruito intorno una cornice così spessa e dorata da riuscire a tenere tutto ancora fermo,saldo e intoccabile.

 

Quando è perchè nasce il tuo blog?
Il blog nasce da un incitamento da parte di colui che tutt’oggi mi diverto a chiamare Talent Scout ma in primis grande amico. E’ Nico Morelli fondatore dell’agenzia che si occupa di me da sempre: la “Perfectliedesign”, in società con Veronica Oriti. Grandi amici, grandi professionisti e grandi lavoratori. Il blog dicevamo è un’idea rimasta ferma per anni a causa di un mio timore nel mostrare i miei più stretti pensieri, quelli che scrivo su un diario ancora oggi , già grandicella, a milioni di persone. Ma gli incitamenti, il “dai proviamo, sei brava e farai emozionare” mi hanno convinta ed oggi sono qui.

 

Leggo tra le tue storie: da adolescente mi vedevo come una tela bianca dove buttare colori senza senso. Oggi invece cosa c’è su quella tela?
Bravo, come puoi leggere da quella storia, ho riempito quella tela, l’ho colorata e archiviata con tutti gli sbagli e le vittorie per formare quella che è Alessandra oggi. Continuo a prendere tele bianche e a disegnarci sopra un’Alessandra che varia, cambia e si rinforza ogni giorno. Raggiunti i miei obiettivi, copro e metto via in quel grande cassetto che è il mio percorso di vita.

 

Il sogno di Alessandra?

Il blog non nasce come una pagina da Fashion Blogger, status che non critico ma al quale non voglio essere collegata. Sulla mia pagina si parla di moda, anche, ma dei miei gusti e delle mie follie, il mio blog è soltanto il mio diario senza lucchetto alla mercé di tutti. Ti chiederai del perché, questo mi espone a complimenti , e soprattutto alle possibili critiche. Si, in realtà è vero, ma è anche vero che ho imparato ad esprimermi leggendo cavolate, grandi scrittori, grandi storie, immedesimandomi in ognuna di esse e portando le soluzione dei loro problemi alle risoluzione dei miei. Forse nel mondo qualcuno che vive come me esiste. Non voglio aiutate la popolazione mondiale ma, a volte, vorrei semplicemente dire: “Hey ciao, anche io sono stata male per lo stesso motivo ” E poi, non puoi capire la gioia di una mail o di un messaggio inviatomi da ragazze che, grazie a ciò che scrivo, sono state meglio o ragazzi (far leggere gli uomini è difficile) che hanno raccontato di essersi commossi. Questo per me è gioia. Riuscire a trasmettere emozioni scrivendo è uno dei più grandi doni che si possa avere anche se non so ancora se lo posseggo o meno. Sono abbastanza soddisfatta quando qualcuno “osa” dirmelo! Porto avanti questo mio progetto col cuore. Non posso risolvere tutti i problemi del mondo… dammi un altro paio di anni (sorride). 

 

Perché hai confinato alcune emozioni in una parte del cuore che tieni chiusa a chiave?
Alessandra è sempre presente in ogni singola parola, virgola o storia. Cerco soltanto di aprire, millesimo per millesimo, le porte del “prego accomodatevi ” in “Alessandra land”. Ho sofferto così tanto, per amore, per amicizia, per mancanze, che uso una super me stessa per proteggere la ragazza dietro i cancelli. Ma non fingo mai quello che rappresento, è un miscuglio atto alla sopravvivenza. Non vedermi come due Alessandra ma come due forze. Grazie mille per questa chiacchierata, sei sempre un tuffo nelle emozioni.

 

Grazie Alessandra per il tempo dedicatoci. Voce Spettacolo ti fa i migliori auguri per il tuo futuro.

 

www.alessandramarino.com

Vito
Follow Me

Vito "Nik H." Nicoletti

Editor in Chief at Voce Spettacolo
Vito "Nik Hollywood" Nicoletti è Caporedattore di Voce Spettacolo. Si laurea in Giurisprudenza.
Allievo esperto di Kung Fu
Vito
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × due =