Intervista al soprano Maria Carfora

Di Vito “Nik H.” Nicoletti

 

Ciao Maria! E’ un vero piacere ospitarti sul nostro portale. Iniziamo dalla prima domanda. Un bel tuffo nel passato. Da bambina cosa sognavi di fare?

Ciao, grazie a voi per l’interesse nei miei confronti. Sono stata sempre una bimba molto vivace e curiosa, amante del bello e dell’arte in generale. Con gli anni mi è sembrato sempre piu’ naturale cantare e, quindi, intraprendere lo studio del canto lirico in Conservatorio.

 

La musica cos’è per te, un mestiere, una professione o una passione?   

Sicuramente prima una passione, poi, puo’ diventare una professione.

 

Come ti poni nei confronti della musica?

Con grande rispetto, è un’arte molto completa e complessa che merita approfondimenti e studio continui, nulla si improvvisa; non sarebbe giusto.

 

In te c’è un confine tra la persona e l’artista?

Non credo si possano scindere le due cose, l’artista è l’essenza della persona. Artista si è, non si puo’ scegliere di diventare artisti, piuttosto si puo’ scegliere se si vuole intraprendere la professione di artista.

 

Quando tu ti esibisci, cosa provi?…cosa ti “arriva”? Raccontaci le tue sensazioni.

Amo il rapporto che si instaura con il pubblico, sono molto empatica, quindi l’energia che si puo’ avvertire in un concerto è sempre fonte di gioia; è una magia che riempie l’anima.

 

La musica può essere una terapia?

Credo molto nell’effetto terapeutico della musica, vedi anche il riconoscimento della musicoterapia, si potrebbe parlare tanto dei benefici sia per chi pratica ed esegue che per chi ascolta ( quindi la subisce).

 

Un pregio e un difetto di Maria?

Ho tanti difetti, ma i pregi che mi riconosco e di cui sono fiera sono l’onestà intellettuale ed un forte senso di dignità, inoltre sono una persona molto positiva.

 

Se la tua vita fosse una canzone, quale sarebbe?… E perché?

Vivo cogliendo le sfumature quotidianamente e, quindi, non riesco ad attribuire una sola canzone alla mia vita, non saprei scegliere. Piuttosto ne immagino una che raccoglie un po’ lo spirito d’animo con cui affronto le cose e potrebbe essere, quindi, “Vado al massimo” di Vasco Rossi,  perché non mi fermo mai e voglio sempre tanto da me stessa.

 

Preferiresti sorridere sempre o non piangere mai più?

Sicuramente sorridere sempre.

 

I sogni hanno sempre un prezzo?…e tu ne hai tanti?

I sogni sono l’essenza della vita, secondo me. Sognare fa parte di noi, anche inconsciamente. Il sogno è la molla che ci permette di avere degli obiettivi da perseguire ogni giorno, un motivo per lottare ed impegnarsi con se stessi. Tutto ha un prezzo, ovviamente, pero’ se si persegue il sogno rispettando le proprie passioni, ne vale la pena… parola di una sognatrice nata.

 

Quali sono i tuoi impegni professionali in questo momento ?

Credo che la musica italiana sia un enorme patrimonio per l’Italia, un linguaggio universale che ci permette di comunicare con tutto il mondo ed esportare la nostra cultura. Proprio per questo, sono impegnata da due anni con un progetto articolato di diffusione della musica italiana all’estero. Ho uno spazio musicale settimanale in una trasmissione “L’italia con voi” in ond su Rai Italia, una rete Rai, che si rivolge alle comunità italiane all’estero e nella quale scelgo, interpreto e racconto alcuni dei successi musicali che hanno fatto grande l’Italia nel mondo. Inoltre, in primavera, saro’ in tournée in alcune città degli Stati Uniti, ma vi raccontero’ le novità prossimamente.

Grazie Maria per il tempo che ci hai dedicato. Voce Spettacolo ti fa i migliori auguri per il tuo futuro.

 

Vito
Follow Me

Vito "Nik H." Nicoletti

Editor in Chief at Voce Spettacolo
Vito "Nik Hollywood" Nicoletti è Caporedattore di Voce Spettacolo. Si laurea in Giurisprudenza.
Allievo esperto di Kung Fu
Vito
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 − due =