Intervista alla ballerina, modella, presentatrice e showgirl Mirella Limotta

Di Vito “Nik Hollywood” Nicoletti

 

Ciao Mirella! E’ un vero piacere ospitarti sul nostro portale. Iniziamo dalla prima domanda. Un bel tuffo nel passato. Da bambina cosa sognavi di fare?

La mia risposta forse sarà banale, ma fin da piccola desideravo una sola cosa: ballare! I miei genitori mi raccontano che a soli 2 anni già davo spettacolo nel salone di casa, davanti a parenti ed amici. La danza, credo, faccia parte del mio Dna.
Chi è Mirella Limotta?

Bella domanda! Forse non dovreste chiederlo a me, ma alle mie allieve. Sono una persona umile, tenace ed ambiziosa, solare, dolce e molto determinata.
Mirella Limotta, nata per la danza?

Io direi nata con la danza, nella danza e per la danza! Insomma una passione totalizzante che, come dicevo prima, ti ritrovi nelle vene e che solo con tanta dedizione riesci a mantenerla viva.
Danzare è un modo per sentirsi liberi?

Assolutamente! La danza è uno dei modi migliori per sentirti liberi o, comunque, per parlare di sé. Nel momento del balletto tutto è concesso. Ci si sente liberi di esprimere le proprie emozioni ed è anche una grande valvola di sfogo.

Con il ballo si può raccontare la vita?

La danza è vita ! E’ amore, libertà, lotta, desiderio, gioia, disperazione, unione, bellezza, forza,
Credo che la vita sia proprio come gli spettacoli di danza. Definisci nella tua testa i ruoli e posizioni ma poi se non metti passione e non vai a ritmo…

Valori universali, indistruttibili…la danza parla di questi valori?

La danza parla di valori perché è essa stessa un valore. La disciplina, il rigore , il sacrificio. Questi sono, secondo me, i valori supremi che la danza ti regala.
Le emozioni che provi quando danzi, sono le stesse che provi quando vivi?

Quando si danza si esprimono quelle che sono le emozioni più forti che la vita ti regala. Positive o negative che siano, dipende poi dal ruolo e la coreografia che si va ad interpretare. Le emozioni che provo quando vivo le porto sul palcoscenico, nella mia danza e le trasmetto alle mie allieve. Ogni ballerina, in principio, ha il privilegio di poter esprimere se stessa e la propria vita.

Qual è l’aspetto migliore e l’aspetto peggiore del tuo lavoro?

Il mio lavoro, visto dall’esterno, può sembrare entusiasmante e neppure così tanto difficile. Il rovescio della medaglia è che, invece, dietro c’è tanta, ma tanta preparazione e sacrificio, anche per il passo più banale. Per tanti diversi motivi il mondo dello spettacolo è croce e delizia!

Talento, preparazione, determinazione e fortuna, secondo te qual è la cosa più importante per avere successo?

Io credo che serva, in primis, tanta preparazione. Improvvisare, in questo campo, ti porta poco lontano. La fortuna, invece, credo sia la combinazione di opportunità e competenza.

La felicità per Mirella?

Per me la felicità è essere sempre me stessa nel raggiungimento dei miei obiettivi! In ogni caso, la ritrovo sempre nel sorriso di un bambino.

I sogni hanno sempre un prezzo?

I sogni hanno il prezzo del sacrificio, se vuoi realizzarli.

Mirella, grazie per il tempo dedicatoci. Voce Spettacolo ti fa i migliori auguri per il tuo futuro.

[Best_Wordpress_Gallery id=”46″ gal_title=”Mirella Limotta”]

 

 

Sponsored by

 

 

Tutto Samo Style

 

Vuoi diventare Sponsor? Scrivici a: vocespettacolo@gmail.com

 

Vito
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque + 18 =