Intervista alla modella Jessica Ilaria Auricchio

Di Vito “Nik H.” Nicoletti

Ciao Jessica! E’ un vero piacere ospitarti sul nostro portale. Iniziamo dalla prima domanda. Un bel tuffo nel passato. Da bambina cosa sognavi di fare?

Nel mio destino c’era già scritta la parola moda. Destino che mi si è manifestato chiaramente all’età di 9 anni quando fui scelta come protagonista del cortometraggio “La paura di cercare” (regia di I. di Girolamo) in collaborazione con Giffoni Film Festival. Poi all’età di  15 anni, con un provino per un’agenzia e con l’incontro di un coreografo di moda, divenuto poi il mio insegnante di portamento…da lì la decisione seria di continuare in questa aspettativa: essere modella.

Chi è Jessica Ilaria Auricchio?

Una donna  piena di energia che mette l’anima in ogni cosa che fa, dolce ma anche forte ed ironica , intraprendente nell’affrontare la vita di tutti i giorni.

Jessica modella, la moda racconta la nostra vita?

La mia è una dedizione, quella che ho per la moda. Un legame che mi regala nuove sorprese e mi permette, in qualche maniera, di connettermi alla mia profondità. Indipendentemente da quello che sia, uno showroom, un dèfilé, un servizio fotografico, nel mio lavoro di indossatrice mi impegno sempre con la stessa dose di diligenza, di serietà, di energia o anche con la stessa voglia di studiare un personaggio

L’anima di Jessica è nascosta anche in un abito che indossa?

Ogni volta che poso o che sfilo  è come se mi vestissi di un’essenza effimera, fuggevole, sicura di me, recitando una parte, ruoli diversi  a seconda dell’abito che sto indossando e ogni volta una donna diversa.

Il tuo rapporto con la fotografia?…ci si può svelare agli altri attraverso di essa?

Penso che la foto sia magica, come la magia che si crea tra il fotografo di moda e la sua musa: la modella. Una magia che  permette di muoverti nel mondo della moda , di respirare la moda  e così che prende vita la produzione di immagini che servono all’industria della moda. Io so quando scattiamo l’immagine giusta. Mi rendo conto di quanto sia  importante imporre un proprio stile, migliorando la riconoscibilità. Tutto è moda. La moda è un riflesso dei nostri tempi e di ciò che le persone indossano.

La tua somiglianza a Monica Bellucci ti aiuta o, in qualche modo, limita la tua originalità?

Sono molto onorata perchè Monica Bellucci è un ‘icona del cinema italiano, internazionale  e rappresenta per noi tutti  il simbolo del talento, dell’intelligenza , della bellezza e anche dell’eleganza . Ho  viva in me la voglia di sorprendermi sempre e comunque, essendo me stessa. Tra l’altro ho scoperto che entrambe abbiamo avuto un’inclinazione per lo studio delle materie classiche ed entrambe affascinate  dell’idea di giustizia e da come viene applicata . Sono attualmente una studentessa universitaria in giurisprudenza. Entrambe abbiamo scoperto il fascino della moda

Jessica cosa ha avuto dalla vita?…e cosa chiede?  

Secondo me la vita è un dono e non ho intenzione di sprecarla. Ho tutto quello che occorre qui con me. Mi piacerebbe sviluppare altri talenti. Parlare di  cinema significa parlare di una leggerezza, di una libertà diversa. Significa osare, rischiare, sperimentare. Io  credo che per fare cinema ci voglia una preparazione, non basta solo avere un volto interessante. E’ davvero qualcosa che mi piacerebbe esplorare.

Una tua debolezza e una tua forza?

Di certo considero, come debolezza, la mia sensibilità incredibile e la determinazione, invece, la mia forza.

Di quali emozioni e di quanti colori è fatta Jessica?  

I battiti del mio cuore hanno la sensibilità cromatica  del rosso nei lati vulcanici, in nome della fierezza e della fiducia nelle proprie forze; del blu nella sua armonia della gioia di vivere; del giallo nella sua vivacità della liberazione dagli schemi; del verde  nella perseveranza  di chi vuole crescere; dell’arancione colore della persona sincera  e del bianco nella sua semplicità della purezza ed innocenza.

Le scelte della vita, Jessica, le ha prese con la testa o con il cuore?

Credo  che il coraggio sia la qualità da ammirare nella propria razionalità che, unita alle passioni, ti spingono ad osare. 

.

I sogni hanno sempre un prezzo?…e tu ne hai tanti?

I sogni raccontano le proprie vocazioni. Mi sento felice facendo le cose che più mi piacciono, quando riesco a realizzare qualcosa più grande di me. Credo che i sogni siano  impagabili  e non vanno inseguiti per compensare mancanze interiori ma per esorcizzare tutto ciò che ci abita. Si, ho un sogno ma non mancano ambizioni a lungo termine.

Follow Me

Vito "Nik H." Nicoletti

Editor in Chief at Voce Spettacolo
Vito "Nik Hollywood" Nicoletti è Caporedattore di Voce Spettacolo. Si laurea in Giurisprudenza.
Allievo esperto di Kung Fu
Vito
Follow Me

Vito "Nik H." Nicoletti

Vito "Nik Hollywood" Nicoletti è Caporedattore di Voce Spettacolo. Si laurea in Giurisprudenza. Allievo esperto di Kung Fu

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10 − 8 =