Di Vito “Nik H. ” Nicoletti

Ciao Sonia! E’ un vero piacere ospitarti sul nostro portale. Iniziamo dalla prima domanda. Un bel tuffo nel passato. Da bambina cosa sognavi di fare?
Da bambina sognavo di fare la ballerina classica. Amavo molto da danza a tal punto che, a soli otto anni, riuscì a convincere mia mamma ad iscrivermi ad una scuola.  Con il passare del tempo mi sono appassionata sempre di più a questa disciplina ed ero entusiasta nei giorni in cui si tenevano le lezioni. Ho studiato danza per dieci lunghi anni, durante i quali ho capito che non sarebbe stato questo il mio lavoro ma semplicemente una passione che coltivo tuttora.

Chi è Sonia Cozzolino?
È una ragazza semplice e solare che vive in un paesino ai piedi del vesuvio, è una persona tenace che ha sempre creduto nei propri sogni e, nonostante le mille difficoltà e  le cattiverie subite da persone che hanno cercato di ostacolarla in ogni modo, non ha mai permesso a nessuno di infrangere ciò che per lei era importante.

Sonia modella nasce per caso o per destino?
Ho iniziato a sfilare per caso. Credo che il mio destino abbia fatto sì che io dovessi trovarmi in quel determinato luogo in quel momento..nulla accade per caso.

La moda racconta la nostra vita?…e se si, come racconta la tua?
La racconta anche nei piccoli gesti. Ormai la moda é diventata parte integrante della mia vita, una vera e propria forma di espressione.
Non associo il termine  “moda” alle tendenze del momento o ai capi più trendy..quelli non mi interessano, cerco sempre di distinguermi evitando le tendenze di massa. Per me la moda é un modo di essere che può essere trasmesso anche attraverso un semplice attegiamento o movenza.

Il tuo rapporto con la fotografia?…ci si può raccontare agli altri attraverso di essa?
Assolutamente si. La difficoltà sta proprio in questo: non è semplice riuscire ad esprimersi e  trasmettere agli altri uno stato d’animo soltanto con uno sguardo o un espressione. Io ho imparato a farlo soltanto dopo anni di studio ed esperienze.

Delle proposte di lavoro, qual è quella che escluderesti in modo tassativo e quella che invece ti piacerebbe fare che non hai ancora fatto?

Non c’è nulla che escluderei in modo tassativo. Ho sempre valutato le singole proposte lavorative, mettendo sulla bilancia i pro e i contro. Amo mettermi in gioco e ampliare il mio bagaglio di esperienza. Mi piacerebbe fare una campagna pubblicitaria negli Usa in quanto non sono mai stata in America e vorrei tanto  conciliare lavoro e vacanza.

Una cosa che non rimanderesti mai a domani?
Mostrare affetto alle persone che amo. In passato trattenevo le mie emozioni ed ho rimandato abbracci che avrei tanto voluto dare perché credevo di avere tutto il tempo davanti a me per poterlo fare, senza mai mettere in conto che non siamo noi a decidere il nostro tempo.

Una frase che ti porti nel cuore?
“La vita è come uno specchio…ti sorride se la guardi sorridendo”
Trovo sia una frase che, nella sua semplicità, dica  molto e ci fa capire che tutto dipende da noi e dal modo in cui ci approcciamo alla vita.

Preferiresti sorridere sempre o non piangere mai più?
Preferirei sorridere ogni qualvolta ne sento il bisogno,  per le piccole cose della vita, quelle più semplici. Preferirei, invece,  non piangere mai più dal dolore ma dalla gioia o per emozioni positive.

Il tuo “luogo dell’anima” esiste?…raccontarlo servirebbe a farti conoscere meglio…oppure va comunque tenuto segreto?
Credo che tutti abbiamo un “luogo dell’anima” che, come tutte le cose che riteniamo preziose, non  mostriamo a chiunque. Durante il corso della vita siamo noi a scegliere chi merita di conoscere la nostra parte più intima e personale…io li chiamo i prescelti.

Sonia di quali emozioni e di quali colori è fatta?
Sonia è fatta di tante emozioni ed i colori che la rappresentano sono il bianco e il nero perchè non ho mai amato le mezze misure. Il mio motto, da ragazzina, era “tutto o niente “. Crescendo, però,  ho imparato a capire che, a volte, l’essere troppo estremi é da sciocchi ed ora, al bianco e al nero, ho aggiunto varie forme di grigio.

Senza i sogni non si può… (Continua tu)
Sorridere, sperare, lottare …non si può vivere.

La felicità per Sonia?
Per me la felicità è avere, nella vita,  sogni ed obbiettivi e lottare per far si che si realizzino.

 

Grazie Sonia per il tempo che ci hai dedicato. Voce Spettacolo ti fa i migliori auguri per il tuo futuro.

 

 

Follow Me

Vito "Nik H." Nicoletti

Editor in Chief at Voce Spettacolo
Vito "Nik Hollywood" Nicoletti è Caporedattore di Voce Spettacolo. Si laurea in Giurisprudenza.
Allievo esperto di Kung Fu
Vito
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × 4 =