Di Vito “Nik Hollywood” Nicoletti

 

Ciao Carmen! E’ un vero piacere ospitarti sul nostro portale. Iniziamo dalla prima domanda. Un bel tuffo nel passato. Da bambina cosa sognavi di fare?
Ciao, il piacere è mio! Da bambina giocavo sempre con le mie amichette ad interpretare i personaggi dei cartoni animati, i nostri preferiti erano Lady Oscar e Candy Candy…ovviamente io facevo sempre la protagonista! Ho sempre amato il mondo dello spettacolo, amavo cantare, ballare, recitare e leggere. A sei anni facevo parte del coro della scuola, facevo la solista e facevamo gare tra istituti. Mi emozionava molto l’applauso del pubblico e amavo esibirmi. La mia maestra di canto era il mio punto di riferimento perchè grazie a lei ho iniziato a calcare le scene.

Chi è Carmen Morello?
E’ un’eterna bambina che si emoziona con poco, gioisce delle piccole cose, si rattrista per la cattiveria gratuita, per la maleducazione, per la mancanza dei valori e piange per l’orrore che il nostro mondo sta vivendo. Ma Carmen è anche una donna, una mamma coraggiosa, che sa affrontare la vita in tutti i suoi aspetti, che sorride sempre e che ama la vita anche se spesso non è stata clemente con lei.
Carmen è un’artista e, in quanto tale, un pò folle, forse un pò tanto, che ama viaggiare, esplorare, conoscere gente e mondi nuovi, culture diverse. Ama l’arte in tutte le sue forme!

Quanto c’è di Carmen in tutti i lavori che svolgi?
In tutti i miei lavori c’è sempre una parte di me! Quando interpreto un personaggio, in parte sono io, con le mie sfumature, e in parte il personaggio che si plasma con me e diveniamo una cosa sola. Quando presento eventi o programmi tv, sono Carmen, sono quella che tutti conoscono, solare, dinamica, sono quella che non si risparmia mai!

Carmen attrice, cosa lega un attore al suo personaggio?
Spesso la storia, il vissuto del personaggio  che, in qualche modo, ha vissuto anche l’attore. Poi le emozioni, il sentimento che il personaggio prova e che l’attore prova insieme a lui in quel momento. Interpretare personaggi sempre diversi è una cosa meravigliosa. Un paio di settimane fa ho interpretato una mamma, proiettata negli anni 60 e in visita agli Uffizi di Firenze, ed è stato molto bello. L’emozione di ammirare un’opera d’arte in un museo l’abbiamo provata tutti, chi più chi meno, ma io l’ho provata proiettata in un periodo storico che non mi appartiene, ma che in quel momento era il mio.

…quand’è che un personaggio che si interpreta diventa scomodo?
Scomodo? Ogni personaggio che ho interpretato l’ho sempre ammirato. Al momento nessun personaggio scomodo. Probabilmente diventa scomodo interpretare un personaggio per lungo tempo. E’ bello cambiare sempre, non mi piacerebbe avere lo stesso ruolo per tanti anni,  come succede nelle soap opera, perchè la gente ti riconosce e poi ti chiama con il nome del personaggio e non con il tuo. Per me non è carino.

Delle proposte di lavoro qual è quella che invece ti piacerebbe fare che non hai ancora fatto?
Mi piacerebbe tanto presentare il Festival di Sanremo e, come attrice, mi piacerebbe fare un film in America. Bisogna sognare in grande! 🙂

Credi davvero in tutto quello che fai?…e fai davvero tutto quello in cui credi?
Ho sempre creduto molto in quello che faccio e sapete perchè? Perchè è sempre fatto con il cuore! Io non amo fare le cose che non mi piacciono, a costo di non lavorare affatto. Non scendo mai a compromessi.

Carmen obbedisce più al suo cuore o alla sua testa?
Sempre con il cuore… anche se, a volte, mi è costato tanto. Spesso la testa dice di no, perchè non è conveniente, ma se il cuore dice di sì, io lo ascolto. Cerco di non avere più rimpianti…ho imparato dal dolore, quello vero.

Tre cose che non possono mancare nella tua vita.
La mia famiglia, i miei figli, il mio lavoro. Fanno parte di me e non ne potrei fare a meno, mai.

La vita è questione di attimi…attimi che scrivono il destino?
Sì …bisogna sempre cogliere l’attimo, saperlo riconoscere prima di tutto, anche se non è semplice. Io ho saputo riconoscerlo quando, 13 anni fa, mi è stato proposto di trasferirmi a Roma dalla Sicilia. Lasciare una bellissima casa, il mio lavoro come giornalista e come attrice, lasciare la mia famiglia, venire a vivere in una città meravigliosa, ma anche difficile, lasciare il certo per l’incerto, l’ho fatto e non me ne pento anche se è stato difficile e ho dovuto ricominciare tutto da capo. Non mi è stato regalato nulla, sono orgogliosa di me stessa.

Senza i sogni non si può…(continua tu)
Non si può vivere una vita pienamente. La vita, senza i sogni, sarebbe piatta. Io sogno e continuerò a sognare, come fanno i bambini, per avere mille sfumature, mille colori e la speranza di un mondo migliore.

 

 

Sponsored by

Diventare Fotomodelle

 

 

 

 

Tutto Samo Style

 

Vuoi diventare Sponsor? Scrivici a: vocespettacolo@gmail.com

Follow Me

Vito "Nik H." Nicoletti

Editor in Chief at Voce Spettacolo
Vito "Nik Hollywood" Nicoletti è Caporedattore di Voce Spettacolo. Si laurea in Giurisprudenza.
Allievo esperto di Kung Fu
Vito
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque + sedici =