Di Vito “Nik H.” Nicoletti

 

 

Ciao Clarissa! E’ un vero piacere ospitarti sul nostro portale. Iniziamo dalla prima domanda. Un bel tuffo nel passato. Da bambina cosa sognavi di fare?

Onorata dell’invito, grazie. Ho sempre sognato di poter viaggiare, girare il mondo e, sin da bambina, immaginavo un lavoro che mi permettesse questo. Poi, grazie ai concorsi di bellezza e alle sfilate di moda, mi sono avvicinata allo spettacolo ed ho capito che la mia strada era proprio questa. Viaggiare e fare questo lavoro è esattamente quello che volevo.

 

Chi è Clarissa Leone?

Un tempo avrei parlato di me come una sognatrice, forse anche un po’ romantica. Oggi sono cresciuta, sono cambiate molte cose e sono diventata mamma. Credo di aver raggiunto un buon equilibrio che mi permette di godermi moltissimo il presente, osservando con attenzione e realismo il mio futuro che vedo sempre molto positivo.

 

Clarissa attrice e presentatrice, due aspetti dello stesso cuore?…dove ti senti più a tuo agio?

Amo moltissimo il cinema ma, con la conduzione, ho iniziato a conoscere un po’ di più anche il pubblico che è sempre molto caloroso e gentile con me. Quello per cui ho investito di più, in termini di studi, è certamente la recitazione. Penso di continuare con questo lavoro, senza precludermi dei bei lavori di conduzione.

 

L’anima di Clarissa è nascosta anche in un personaggio che interpreta?

Cerco di dare un po’ di me ad ogni personaggio al quale mi avvicino. Il dover attingere da emozioni vere, vissute e non, mi permette di esprimere sempre una parte di me profonda. È uno degli aspetti che amo di più del mio lavoro.

 

Hai vinto il premio come Miglior attrice n.p al Festival Nazionale Video corto Nettuno “Troppo tempo per pensare”. Che senso ha per te questo riconoscimento?

Sono molto orgogliosa di questo riconoscimento. Per un attore è un gran segno, vuol dire che al di là di quello che credi tu, hai fatto un buon lavoro anche per qualcun’altro.

 

Il tuo rapporto con la moda?

Amo fortemente la moda, ho iniziato a lavorare come modella a Milano. Ho girato l’Europa tra shooting fotografici e sfilate. Il mio primo grande amore che, come si suol dire, non si scorda mai. Ancora oggi, quando mi propongono dei servizi fotografici, li faccio molto volentieri.
Ogni traguardo regala e toglie qualcosa. I tuoi traguardi, fino ad ora, cosa hanno regalato e cosa, invece, hanno tolto alla tua vita?

Ogni lavoro ha i suoi pro e contro. Il fatto di girare molto e conoscere sempre gente nuova mi fa stare bene anche se tante volte sei lontana dagli affetti più cari…e lì è un po’ dura.

 

Delle proposte di lavoro, qual è quella che escluderesti in modo tassativo e quella che invece ti piacerebbe fare che non hai ancora fatto?

A priori non escluderei nulla. Ritengo che una cosa, se viene fatta con dignità e serietà, valga sempre la pena farla. Un lavoro che accetterei subito dovrebbe poter far emergere il mio lato più brillante, magari una commedia. Mi piacerebbe moltissimo.

 

Una tua debolezza e una tua forza?

La mia debolezza è l’eccessiva autocritica. La mia forza è il mio compagno che mi sostiene sempre.
Ma la vita è sempre più bella di un bel film?

 

La vita è certamente molto più bella di un bel film perché abbiamo la possibilità di essere protagonisti e registi indiscussi del nostro destino e non semplici spettatori.
La felicità per Clarissa?

 

Credo che la felicità sia qualcosa da cercare dentro di noi. Una felicità che dipenda dalle condizioni esterne è sempre molto debole. Sentirsi felici solo perché accade qualcosa di bello o perché qualcuno ti apprezza per qualcosa non basta. È bello vivere felici sempre e, per questo, lavorare sulla propria autostima è un buon punto di partenza. Amare se stessi è fondamentale per essere felici.

 

Di cosa sono fatti i sogni?…tu ne hai tanti?

I sogni li associo sempre a delle verità nascoste. Sognare e fantasticare è un modo per conoscersi anche in maniera più profonda e, talvolta, per perdersi nell’inconsueto. In realtà ho tanti obiettivi più che sogni, sia per la vita privata e sia per quella professionale. Alcuni li ho già realizzati, tanti altri li ho in cantiere e ci lavoro quotidianamente. Cerco di vedere i miei obiettivi in maniera molto chiara e vivida, quasi fossero già realizzati, e questo mi da grande energia.

 

Grazie Clarissa. Voce Spettacolo ti fa i migliori auguri per il tuo futuro e la tua carriera.

 

 

 

 

Follow Me

Vito "Nik H." Nicoletti

Editor in Chief at Voce Spettacolo
Vito "Nik Hollywood" Nicoletti è Caporedattore di Voce Spettacolo. Si laurea in Giurisprudenza.
Allievo esperto di Kung Fu
Vito
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × 2 =