Intervista all’attrice e doppiatrice Valentina Stredini

Di Vito “Nik H.” Nicoletti

Ciao Valentina. E’ un vero piacere ospitarti sul nostro portale. Iniziamo dalla prima domanda. Un bel tuffo nel passato. Da bambina cosa sognavi di fare?

Da bambina sognavo di essere indipendente, libera, di vivere a Roma e di lavorare in teatro. Non ho mai sognato una famiglia o una vita tranquilla. Al contrario, sognavo già da piccola una vita fatta di arte e di grande indipendenza.

Chi è Valentina Stredini ? 

Una persona istintiva, forse troppo avventata, mai soddisfatta e con la voglia di migliorare, giorno dopo giorno, come donna, come artista, come compagna.  Forse poco leggera e spensierat. Proprio per questo mio essere costantemente malinconica o alla ricerca di emozioni forti che mi ha spinto ad avvicinarmi alla recitazione.

Per una doppiatrice l’anima è nascosta nella voce?

Più che nelle voce, l’anima è nascosta nelle emozioni che escono e vivono attraverso la voce. Senza emozioni la voce è solo un suono. È l’emozione attraverso la voce che porta alla magia.

Quando si parla di doppiaggio di cosa si dovrebbe parlare ?

Il doppiaggio in Italia, a mio parere, non è circondato dal giusto valore che, invece, meriterebbe. Io vedo ogni giorno nel doppiaggio grandissimi attori, grandissimi professionisti e molti talenti che meriterebbero una visibilità e un riconoscimento maggiore. Molti doppiatori sono delle vere eccellenze italiane ed il doppiaggio è un mestiere dove non puoi barare, se sei bravo avrai sicuramente qualche possibilità, altrimenti si ritorna a casa. Possiamo dire lo stesso riguardo al cinema o riguardo la tv?…Mmmh non credo.

Quale è l’aspetto migliore e l’aspetto peggiore del tuo lavoro ?

L’aspetto migliore è sicuramente come dicevo prima legato al fatto che un mestiere che non fa sconti a nessuno , se funzioni lavori altrimenti avanti il prossimo , la meritocrazia nel doppiaggio esiste e proprio questa meritocrazia ti spinge ogni giorno a migliorarti e ad essere sempre più preparato e sul pezzo, l’aspetto negativo è sicuramente legato ai tempi di consegna , si va davvero di fretta , troppo di fretta talvolta purtroppo questo non aiuta….! Sopratutto un giovane doppiatore che ha sicuramente bisogno di più tempo per arrivare a cogliere una sfumatura o a trovare un ‘emozione

Quanto è importante essere onesti con se stessi ? …Sia a livello professionale che personale ?

Essere onesti con se stessi e non inseguire delle chimere è sicuramente difficile, ma purtroppo inevitabile per il raggiungimento di una stabilità emotiva. Quando non siamo onesti con noi stessi ci facciamo del male da soli, diventiamo noi stessi il nostro più grande nemico e arrechiamo nella nostra vita dolore e frustrazione. Avere un dialogo interno, sincero e trasparente con il nostro” io ” è fondamentale, sopratutto per un attore.

I momenti speciali che porti con te ? 

I momenti in cui sono stata davvero me stessa, senza sovrastrutture, in cui mi sono sentita amata e in cui ho amato in maniera vera.

Valentina di quali colori e di quali emozioni è fatta ?

È fatta di colori chiari e di colori scuri, a seconda dell’umore. Ed è fatta di emozioni buone e di emozioni cattive, a seconda dei momenti.

La felicità per Valentina ? 

L’amore e l’arte. Il tutto accompagnato da un buon vino.

Progetti futuri ?

Sarò in scena con Massimo Corvo a gennaio al Tirso di Molina, famoso Teatro Comico Romano, con la commedia ” La pensione Silla” dove io sarò la disinibita Connie… ne vedrete delle belle.

Grazie Valentina per il tempo che ci hai dedicato. Voce Spettacolo ti fa i migliori auguri per il tuo futuro.

 

 

Follow Me

Vito "Nik H." Nicoletti

Editor in Chief at Voce Spettacolo
Vito "Nik Hollywood" Nicoletti è Caporedattore di Voce Spettacolo. Si laurea in Giurisprudenza.
Allievo esperto di Kung Fu
Vito
Follow Me

Latest posts by Vito "Nik H." Nicoletti (see all)

Vito "Nik H." Nicoletti

Vito "Nik Hollywood" Nicoletti è Caporedattore di Voce Spettacolo. Si laurea in Giurisprudenza. Allievo esperto di Kung Fu

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 + cinque =