Intervista con Emanuela Tittocchia

 

Emanuela Tittocchia, conduttrice e attrice italiana di teatro, cinema e televisione, è uno dei volti più conosciuti della televisione italiana. La partecipazione alla Terza edizione de La Talpa con tanto di addio in diretta tv al fidanzato Fabio Testi, un ruolo ormai decennale in Centovetrine, decine di partecipazioni a programmi di gossip, moda e sport. E la fotografia? “Quella non manca mai” ammette Emanuela.

Di seguito l’intervista esclusiva rilasciata per voi lettori.

Che rapporto hai con la fotografia?
Diciamo che è un po’ migliorato nel corso del tempo! Io nasco come attrice di cinema e teatro, inizialmente avevo molte difficoltà a tirar fuori delle emozioni vere stando semplicemente davanti ad una macchina fotografica.

C’era un motivo?
Assolutamente sì: per me è più facile salire su un palco e raccontare tutta me stessa perché lì posso parlare. Nella fotografia è tutto diverso, un percorso interiore più complicato. Però posso dire che ultimamente sto migliorando…

Cosa trasmette una fotografia?
Senza dubbio la vera essenza di te stessa, quello che sei realmente in quel determinato momento. Insomma, immortala il presente dal punto di vista del fisico, delle emozioni, delle sensazioni. Si vede lo stato d’animo, non puoi interpretare…

Emanuela Tittocchia in tv: racconta quello che hai fatto…
Ho iniziato a lavorare in emittenti televisive del Piemonte, conducevo trasmissioni e confezionavo servizi di attualità, moda, spettacolo per programmi e telegiornali come Rete 7, Quarta Rete, Quinta Rete, Televox e Telestudio. Ho interpretato ruoli in varie fiction e soap televisive. Dal 2001 al 2003 sono stata il personaggio di Carmen Rigoni, commessa dell’agenzia di viaggi di Centovetrine, soap opera di Canale 5. Nel 2005-2006 sono stata l’inviata di Voyager, fortunata trasmissione televisiva di Rai 2. Nel 2006-2007 ho recitato nelle minifiction “Nonni in pericolo”, in onda nella trasmissione di Rete 4 Forum. Sempre nel ruolo di Carmen nel 2008 sono rientrata in Centovetrine e contemporaneamente ero Ombretta nella soap opera di Rai 3 Un posto al sole. Nel 2009 e 2010 cura ho condotto la rubrica settimanale “Lettere sull’amore” all’interno della trasmissione televisiva Mattino 5. Nello stesso anno vestivo il ruolo di Sandra Colombo, la conduttrice del talent raccontato nel film tv trasmesso da Canale 5 Non smettere di sognare. Sono stata anche ospite fissa e opinionista in varie trasmissioni televisive tra cui: Vite allo specchio (la 7), Dimmi la verità (Rai 1), Italia sul 2 (Rai 2), Buona Domenica (Canale 5), Pomeriggio 5 (Canale 5), Matrix (Canale 5), Domenica live (Canale 5), Mattino 5 (Canale 5), Se.. a casa di Paola (Rai 1). Ho preso parte parte al sequel del film tv Non smettere di sognare, coprotagonista, 8 puntate, Canale 5 in onda marzo-aprile 2011. Ospite fissa, in qualità di “esperta di sentimenti”, nelle trasmissioni televisive Mattino 5 e Domenica 5 (2011). Attualmente sono impegnata sul set di Centovetrine sempre con il suo personaggio Carmen e curo la rubrica Dal set delle fiction in onda nelle trasmissioni tv Mattino 5 e Pomeriggio 5. Il 14 febbraio 2011 è uscito “M’ama non m’ama”, il primo singolo tutto mio. Brano fresco, giocoso ed orecchiabile, un cha cha cha da ballare.

Sei un personaggio molto noto a livello televisivo, quali sono stati invece i tuoi trascorsi lavorativi a stretto contatto con la macchina fotografica?
Per anni sono stata la testimonial di una crema per mani a base di lumaca. E poi ho sempre fatto fotografie per riviste, rotocalchi, giornali. Tutte le trasmissioni più importanti a cui ho partecipato, dalla Talpa a Centovetrine, richiedono un backstage fotografico da divulgare ai mass media. Personalmente, mi diverto molto quando posso giocare ed essere naturale, rispetto a quando mi viene chiesta una posa statica. E poi è naturale che, ovunque si vada, ci sia qualcuno che chiede di poter scattare una foto-ricordo con te.

E tu… come reagisci?
Sono convinta che quando un personaggio pubblico, chiunque egli sia, riceva la proposta di scattare una fotografia insieme ad un fan debba sentirsi gratificato e non possa proprio dire di no. Io non mi sottraggo mai, anche quando non mi sento bene con me stessa e col mio corpo.

A proposito di fotografie e vita pubblica, quest’estate è stata pubblicata la tua prima fotografia in topless.
Esatto, ma quella fotografia non mi ha per nulla infastidito. Le foto mi piacciono. Non ho mai fatto fotografie di nudo.

Che parte del corpo ti piace mettere in mostra in fotografia?
Sicuramente le mie gambe: non le avevo così toniche, ho lottato per averle! Faccio sport e massaggi ed ora mi piacciono e mi piace metterle in mostra.

Il 2014 è stato l’anno della selfie-mania: tu usi l’autoscatto?
Ne faccio tantissimi, lo ammetto! Con amici, in situazioni particolari. Sono un ricordo, una bella emozione da conservare. Non capisco proprio il senso di chi invece si fa dei selfie mezza nuda solo per poter dimostrare di esserlo.

C’è un pizzico di esibizionismo in te?
Va a giorni. Capita che voglia solo starmene per fatti miei, senza dover dare conto a nessuno. E succede invece, molto spesso, che abbia voglia di divertirmi. Ed allora, anche i vestiti vogliono la loro parte! Mi piace vestirmi in modo accattivante per nutrire la mia femminilità: adoro gonne corte, maglie scollate, giocare con le trasparenze. Che male c’è? Penso nessuno…

Chiudiamo con un giudizio sulla tua fotografia: ogni fotografia cosa dovrebbe racchiudere?
Dovrebbe aiutare a ribadire chi sono io, dal punto di vista estetica e da quello introspettivo. Deve raccontare tutto di me in quel determinato momento…

Emanuela, grazie per il tempo dedicatoci. Voce Spettacolo ti fa i migliori auguri per il tuo futuro e per la tua carriera!

 

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 − 1 =