Intervista con Giangilberto Monti

Giangilberto Monti_foto di Daniele Poli_2_b

Il nostro direttore e attore Walter Nicoletti ha intervistato Giangilberto Monti.

Scrittore e chansonnier, Giangilberto Monti compone le prime canzoni intorno a metà degli anni Settanta, e mentre pubblica i primi dischi intraprende una parallela attività teatrale: studia canto con Cathy Berberian, recita con Dario Fo e Franca Rame, e durante gli anni Ottanta scrive testi per diversi comici che frequentano lo Zelig di Milano. G.G.Monti vanta anche una lunga collaborazione con la Radio Svizzera Italiana per cui realizza trasmissioni culturali e radiodrammi, vincendo il Prix Suisse nel 2004. Dopo aver messo in scena con la jazzista Laura Fedele il repertorio musicale di Dario Fo (1999-2000), sviluppa un’attività di scrittore e saggista con Garzanti, per cui pubblica il Dizionario dei Cantautori (2003-2005), firmato con Veronica Di Pietro, il Dizionario dei Comici e del Cabaret (2008) e La vera storia del cabaret (2012), quest’ultimo scritto con Flavio Oreglio. Negli stessi anni rievoca il periodo sessantottino nello spettacolo “Un po’ dopo il piombo” e nell’album di brani inediti “Ce n’est qu’un début”, a cui seguirà il CD “Comicanti” – entrambi pubblicati con Carosello Records – nel quale duetta con una quindicina di artisti comici, interpretando i migliori brani della comicità musicale italiana, da Ettore Petrolini a Dario Fo. Nel 2013 Giangilberto Monti pubblica per Egea Music “Comicanti.it”, un doppio album contenente l’intero disco precedente corredato da molti altri brani del cantautorato ironico e un libro che racconta la storia della canzone comica, demenziale e di protesta, firmato con Enzo Gentile. Riassume la sua passione per la canzone francese in libri, dischi e spettacoli – traduce brani di Boris Vian, Léo Ferrè e Serge Gainsbourg – e lungo il 2014 conduce al fianco di Jenny Alessi la trasmissione storico-musicale Les Chansonniers, negli studi di Lugano della RSI.

Ciao Giangilberto. Benvenuto su Voce Spettacolo. Sei in attività da oltre quarant’anni. Come è iniziato il tuo percorso artistico?

Ho iniziato negli anni ’70 come cantautore puro. Nei primi anni scrivevo solo canzoni. In quel tempo l’attività cantautoriale nasceva in situazioni molto locali e quindi in ambienti periferici. Le periferie di allora erano completamente diverse da quelle di oggi, di sicuro non erano degradate, ma pullulavano di creatività. Per farti un esempio, una delle mie prime canzoni ho voluto scriverla sul tema dell’eroina. Il cantautore di allora, infatti, raccontava le storie di quel periodo. Sono nato a Milano, ho sempre vissuto qui, tuttavia le mie origini sono napoletane. Come direbbe un mio caro collega “sono un italiano vero”.

Nel tuo percorso artistico ci sono nomi eccellenti: Dario Fo e Franca Rame.

Ho cominciato a lavorare con Dario Fo nel 1981. Prima di incontrarlo avevo già pubblicato due album, oltre ad aver fatto tante altre belle cose. Avevo anche studiato tanto teatro. Per me è stato come ricercare la fonte e la sorgente di tutto. Semplicemente perché Dario Fo è stato colui il quale ha ispirato tutto il mondo di Enzo Jannacci. Dario è stato l’inventore del cabaret satirico. Per me è sempre stato il Maestro. Per un giovane artista emergente come me, che aveva intenzione di contaminare le arti, questo incontro è stato fondamentale. Ho incontrato Dario nel momento in cui decise di riaprire una compagnia di attori teatrali. Ho sostenuto due provini, di cui il primo direttamente a casa sua. Ricordo benissimo che mi mandò via perché non andavo bene. Dopo quell’evento mi sono messo sotto a studiare dizione e a migliorare la tecnica. Dopo sei mesi ci ho riprovato, ma il provino l’ho superato con Franca Rame. Ecco cosa ha detto quando ho incontrato nuovamente Dario Fo : “oh mio dio, il cantante!” Per tutta la tournée sono stato il cantante! (ride)

Hai lavorato anche in radio.

Tanta radio in Italia e in Svizzera. In Italia ho lavorato con Radio Popolare a Milano. Facevo le notturne perché volevano che ci fosse uno spazio cantautoriale. Chiamavo amici e colleghi. È stato molto divertente perché ho avuto anche la possibilità di far ascoltare al pubblico i miei brani. Poi ci sono stati tanti episodi divertenti. Per esempio, una notte fui chiamato da un ragazzo che voleva ammazzarsi per una delusione d’amore. Io iniziavo all’una di notte e finivo alle 6:30 di mattina. Al termine della puntata lui si è presentato in radio con la colazione. Abbiamo fatto colazione insieme e gli raccomandai di non ammazzarsi più!

Attività cantautoriale, radio, cabaret, teatro. In quale contesto ti senti più a tuo agio?

Ogni volta è sempre un’esperienza diversa, credo sia una grande fortuna per un artista, prima di tutto, avere un pubblico che ti segua. Ho lavorato anche diversi anni in televisione. In qualità di autore ho scritto per Aldo Giovanni e Giacomo. In quel contesto c’erano anche Francesco Salvi, Marco Columbro e tanti altri. Alla fine credo che ogni contesto, ogni esperienza, sia fondamentale per una crescita artistica ed umana.

Il tuo prossimo spettacolo si intitola “Opinioni da Clown”.

L’idea nasce per raccontare la storia del clown, figura comica alla radice della comicità universale. È il racconto di un viaggio nella storia della civiltà occidentale, a partire dagli antichi romani fino a giungere alla figura del comico moderno. Ci sono le canzoni del disco che puntellano l’intera vicenda. Un vero e proprio concerto-spettacolo. Al mio fianco Nino Formicola, dello storico duo Gaspare&Zuzzurro, e il giovane trio de “I Ciaparatt”, mentre ad accompagnarmi sul palco ci sono Paolo Rigotto alla batteria e alle percussioni, Massimo Villa alle chitarre e Roberto Carlotti alla fisarmonica, al bouzouki e al mandolino. L’auspicio è che possa girare il più possibile. Vorrei realizzare una tournée.

 

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=ueWyTAkG0GY&w=742&h=414]

Follow Me

Walter Nicoletti

Founder at Voce Spettacolo
Walter Nicoletti è un produttore, filmmaker, attore e fonda Voce Spettacolo nel 2013. Laureato in Giurisprudenza. E' portavoce italiano della Notte degli Oscar® - European Oscar Party (2018-2019).
Walter Nicoletti
Follow Me

Latest posts by Walter Nicoletti (see all)

Walter Nicoletti

Walter Nicoletti è un produttore, filmmaker, attore e fonda Voce Spettacolo nel 2013. Laureato in Giurisprudenza. E' portavoce italiano della Notte degli Oscar® - European Oscar Party (2018-2019).

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove − nove =