di Gianfranco De Cataldo.

 

Ciao Lorenzo! Un tuffo nel passato. Da bambino dicevi… “da grande farò”…?

Dicevo: “Da grande farò l’attore”. Guardavo in tv i vecchi film della commedia all’italiana ed ero innamorato del talento di Mastroianni, Gassman, Manfredi, Tognazzi. A 14 anni iniziai ad esibirmi come cabarettista nei teatri di periferia della mia città. Fino a quando, un giorno,
vidi “Amarcord” di Fellini e la mia vita cambiò. Abbandonai le mie aspirazioni attoriali ed iniziai a sognare una carriera da regista cinematografico.

Tanti pensano che fare il regista sia fare solamente soldi, in realtà è soprattutto passione con tanti sacrifici, raccontaci come nasce la tua…

Credo che la gente non faccia più l’equazione: “regista=tanti soldi”. Il cinema dei grandi budget ormai fa parte di un mondo obsoleto. La nostra attività è fatta di studio, di ricerca, di sacrifici. È un lavoro pieno di attese che diventano attese e che generano altre attese. È un
percorso difficile che deve essere necessariamente accompagnato da una passione forte. A breve girerò il mio nuovo progetto, “Ieri e Domani”, un cortometraggio che ho iniziato a scrivere alla fine del 2013. Ho trascorso gli ultimi tre anni della mia vita lavorando a questo
film. Se non fossi stato innamorato follemente del cinema, in questi anni avrei fatto più partite a calcetto, sarei andato in vacanza qualche settimana in più ed avrei speso diversamente i miei soldi.

Secondo te come è possibile ancora fare cinema di qualità?

Bisogna realizzare un nuovo progetto soltanto quando si sente realmente l’urgenza interiore di farlo. L’arte non può essere ridotta ad una firma su un contratto, ad un cartellino da timbrare o alla scadenza di un bando.

Il lavoro del regista oggi.

Oggi, come ieri, il regista è un artista che, attraverso la macchina da presa, fa animare i propri sogni e riscrive la realtà. Fellini diceva: “Il cinema è il modo più diretto per entrare in competizione con Dio”.

Come nascono le idee per i tuoi progetti?

La genesi è sempre diversa. Il mio nuovo progetto, “Ieri e Domani”, è nato sul luogo di un delitto. Qualche anno fa mi ritrovai in una strada della mia città dove era stato commesso un omicidio. L’atmosfera del crimine mi ispirò l’idea del film. Solitamente parto da un’esperienza reale per poi inventare, aggiungere, distruggere, riscrivere. Ogni film è il riassunto delle emozioni che ho vissuto prima di girarlo.

“La luna e’ sveglia”! : Parlaci di questo tuo lavoro.

Fino ad oggi “La Luna è sveglia” è il mio lavoro più importante. È un cortometraggio che mi ha dato la possibilità, per la prima volta, di dirigere una squadra di straordinari professionisti. Un’esperienza fondamentale per il mio percorso esistenziale e cinematografico.

Un film che avresti voluto dirigere.

Per me il film più bello della storia del cinema è “La dolce vita” di Federico Fellini. Non è un film che avrei voluto girare perché certi capolavori sono figli della genialità dei propri autori e del proprio tempo.

Se la tua vita fosse un film o una canzone, quale sarebbe? E perché?

Credo che i miei film rivelino gli aspetti più reconditi della mia identità quindi, in qualche modo, la mia vita equivale ai miei film. Per quanto riguarda le canzoni, cito tre brani: “E io ci sto” di Rino Gaetano, “Amico Fragile” di Fabrizio De Andrè e “Cara” di Lucio Dalla perché rappresentano alcuni periodi importanti della mia vita.

Riesci a trovare del tempo libero per i tuoi hobby?

Il ritmo della mia vita è piuttosto discontinuo. Ci sono periodi in cui non ho un attimo di pausa ed altri in cui ho molto tempo libero. Ci sono cose a cui non posso rinunciare anche quando sono impegnatissimo. Ad esempio, la passeggiata con i miei amici di sempre.

Progetti futuri?

Come vi dicevo prima, attualmente sto lavorando alla preparazione di “Ieri e Domani”, un cortometraggio che girerò nei prossimi mesi a Foggia. Un progetto che ho nella testa e nel cuore da diversi anni.

 

 

Follow Me

Walter Nicoletti

Founder at Voce Spettacolo
Walter Nicoletti è un produttore, filmmaker, attore e fonda Voce Spettacolo nel 2013. Laureato in Giurisprudenza. E' portavoce italiano della Notte degli Oscar® - European Oscar Party (2018-2019).
Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 − 4 =