Intervista con la band. Under Skin U2

di Gianfranco De Cataldo.

 

Ciao! E’’ un vero piacere ospitarvi sul nostro portale. Iniziamo dalla prima domanda. Un bel tuffo nel passato. Da bambini cosa sognavate di fare?
Ciao! Andremmo troppo indietro con questa domanda! Ad ogni modo, credo che tutti e 4 possiamo dirti che il sogno era ed è VIVERE NELLA/CON/DI MUSICA! E’un meraviglioso modo infatti di vivere di emozioni.

Le soddisfazioni che vi sei tolti (un po’ di autocelebrazione non fa mai male!).
L’aver messo su un progetto curato e preso in seria considerazione che mira a rendere tributo dignitoso agli U2, la più grande band del mondo (oggi). E non dimentichiamo la fortuna di aver conosciuto gli U2 nel 2008 a Dublino presso i loro studi registrazione e di esssersi esibiti live nel mitico e storico Temple Bar di Dublino cantando “ONE” con irish people!

Ci raccontate come vi preparate?
Ti possiamo rispondere brevemente a questa domanda! L’amore verso gli U2, la ricerca del dettaglio e la precisione dei suoni di ognuno di noi 4 verso il loro riferimento irlandese,fanno si che ….. non proviamo MAI! Abitiamo in città distanti! Quindi ci prepariamo….tipo al telefono J Chiaramente dopo un periodo di rodaggio e consolidamento ed affiatamento ora, per fortuna, siamo in grado di sentirci solo per la scelta dei brani…Rimandiamo la prova e l’esecuzione ai nostri live e ciò ci regala anche adrenalina maggiore e voglia di stupire e stupirci.
Immagino siate diventati ciò che volevate, ma avete mai pensato di mollare durante il tuo percorso?
Non siamo diventati ancora ciò che vogliamo, come dicono gli u2 “non ho ancora trovato ciò che stavo cercando”(i still haven’t found what i’m looking for). Ma aver raggiunto un livello in cui tutti sanno ciò che facciamo e come e quanta serietà portiamo in questo progetto in cui crediamo…beh è tanto.
Ogni tanto chiaramente, pensi di diminuire la presa se pensi ai vari ostacoli di cultura, organizzazione e serietà delle realtà con cui hai a che fare… agenzie non serie, gestori dei locali un po’…strani… , finti direttori artistici … Ma poi ci basta davvero vedere un DVD live U2 o sentire una loro intervista per riaccendere al max l’energia. La nostra è una FEDE!
Vi ricordate la Vostra prima volta davanti al pubblico? Vi capita mai di pensare agli esordi?
Proveniamo da esperienze e formazioni diverse. Quanto ai primi concerti di ciascuno, ricordiamo e ci ridiamo su nel senso che è buffo ma anche istruttivo rivedersi negli anni e capire se e quanto si è migliorati. Mettersi in discussione è fondamentale. Ma ripensare ai primi concerti, ai primi spostamenti, ai primi cachet ecc sicuramente ci regala sorrisi ed anche un po’ di nostalgia! Eravamo fanciulli!

L’importanza della formazione artistica.
Noi portiamo in scena lo spettacolo di una band che, sinceramente, rispetto a tantissimi talenti non contiene persone dalla formazione accademica o comunque di altissimo spessore.
La magia degli u2 è quella che si trova quando unisci 4 cose SEMPLICI ma SPECIALI ed insieme ottieni una ricetta di ingredienti che PERFETTAMENTE si mescolano.
Noi all’interno della band abbiamo il chitarrista e batterista con molti studi del loro strumento (studi seri) e decennale esperienza per tutti e 4. Cerchiamo di prendere esempio in tutto dagli U2, anche dunque sulla formazione – oserei dire – di una predisposizione di ognuno verso gli altri tre, di mescolarsi in modo efficace e positivo.

L’aspetto degli Under Skin nascosto al pubblico?
4 caratteri completamenti diversi e molte volte facciamo battaglie e guerre! J
Ma ci fortifica, tutto serve, come dicevo prima per tirar fuori tutto ciò che abbiamo dentro e condividerlo con gli altri, la nostra seconda famiglia.

Se la vostra vita fosse una canzone, quale sarebbe? E perché?
A livello personale dovremmo sceglierne 4. Ti dico allora a livello di band e ne prendiamo una dagli U2: “With or without you”…. 4 accordi come 4 siamo noi, inizia bassa e pacatamente e poi esplode come noi! Racconta della doppia vita di Bono come uomo di una famiglia e componente di una band a cui comunque è praticamente sposato! E poi perché si traduce “con o senza di te”… e se manca anche uno di noi….so’ guai! J

Come vedete il Vostro futuro?
Piedi per terra e sogni in volo! Non avremo mai fortuna e popolarità degli U2, anche perché siamo una tribute band. Avremmo anche qualche brano nostro in inglese ma vedere come vanno le realtà inedite in questo nostro strano paese ci demoralizza moltissimo.
Certo tutto può succedere, ma qui si aprirebbe un discorso vastissimo e complesso….
Restiamo allora sui sogni!

Progetti futuri?
Continuare i nostri tours ampliando il repertorio con brani nuovi che usciranno nel 2016 ed allargare di molto le zone in cui potremmo avere e dare emozioni intense in the name of U2 !
L’intervista e’ finita , ma prima i saluti.
Vi ringraziamo molto per la vs attenzione e vs interesse per la nostra band !
Un saluto affettuosissimo a tutti voi e seguiteci su youtube, fb, twitter e dove volete
Trovate tutto sul nostro sito www.u2underskin.it

Alla prossima !

 

Sponsored by

Sponsored

 

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 + sedici =