Intervista con la fotomodella. Alessandra Marino

Il nostro redattore Vito “Nik Hollywood” ha intervistato la fotomodella Alessandra Marino. Di seguito l’intervista per voi lettori.

Ciao Alessandra! E’ un vero piacere ospitarti sul nostro portale. Iniziamo dalla prima domanda. Un bel tuffo nel passato. Da bambina cosa sognavi di fare?
Da bambina sognavo di fare la modella e la ballerina, sono stata sempre alta e parecchio magra e questo sogno me lo sono portata dietro per quasi tutta la vita. C’è stato anche il periodo un po più “professionale” dove il mio sogno si era spostato verso la criminologia ma percorsi diversi mi hanno portato a dove mi trovo oggi.

Chi è Alessandra Marino?
Alessandra e una ragazza di 28 anni, siciliana di nascita e origini, che vive a milano ormai da 18 anni. Divento maggiorenne anche al nord..ahahha. Sono una che non ha un carattere facile, anzi alcune volte è spigoloso e scontroso. Ma so anche regalare la parte di me un pò più dolce. Al primo impatto si ha di me una pessima impressione. Quella di una persona egocentrica, arrogante ed egoista.
Una volta conosciuta ️o mi ami o mi odi. Non credo di riuscire a stare indifferente. Mi ritengo molto scaltra e furba. E ho anche un buon pizzico di autoironia che non guasta mai. Amo la vita in ogni sua sfaccettatura. Amo le amicizie la sincerità e i rapporti veri. Amo la mia terra, la Sicilia, che porto fiera nel cuore in ogni suo lato negativo è positivo. Sono orgogliosamente terròna. Ecco, così mi definisco spesso.
Essere fotomodella è raccontarsi agli altri attraverso la fotografia?
Non tutti capiscono la fotografia, molti hanno una concezione errata di quello che è questo splendido lavoro. Non tutto parte per caso. E non tutti ci sentiamo fotomodelle appena facciamo le prime foto. È un percorso difficile che implica impegno. Io ad oggi non mi definisco una fotomodella, ma una ragazza che ha provato a raggiungere il suo sogno. Le grandi fotomodelle non mangiano la nutella come me..ahahah. Comunque lavoro, anzi lavoro perché è davvero stata ️e lo sarà sempre la mia più grande passione. La foto cattura quel preciso momento e tu hai 3 secondi per scatto per far capire agli altri quello che sei, sia che tu stia facendo una foto sensuale o ironica.
La gente guarderà sempre forse un servizio fotografico con il naso in su, siamo noi a fare la differenza. E poi quegli scatti sono attimi di memoria che ti porterai dietro per tutta la vita. ️Li aprirai ️e ricorderai il preciso momento e lo stato d’animo che avevi quel giorno, guardando un semplice pezzo di carta, digitale o meno che sia.

Delle proposte di lavoro, qual è quella che escluderesti in modo tassativo e quella che invece ti piacerebbe fare che non hai ancora fatto?
Non mi piacciono i lavori sicuramente proposti a sfondo sessuale, lo trovo squallido. Un offesa al genere femminile o maschile che esso sia. Se tutto fosse pulito, vivremmo sicuramente meglio. Ma questa è forse un po’ un’utopia. Finché ci saranno persone disposte a farlo, ci sarà sempre chi le cerca….l’offerta crea domanda nel mercato no? In realtà, tutti i lavori che ho fatto sono tutti quelli che desideravo fare fare.
L’unico che mi piacerebbe provare è uno stile fiabesco. Ecco, quello si, sarebbe carino. Abiti da principessa e location alla Sissi.

Questo tuo lavoro è fatto di tanto talento o di tanta fortuna?…oppure di entrambe?
Credo che sia solo costanza, se vuoi una cosa te la prendi. Se hai quell’obbiettivo, in un modo o nell’altro, prima o poi lo devi raggiungere. Con ogni tuo mezzo disponibile,sempre e comunque nel rispetto di te stessa. Testa dura insomma.

Tre cose che non possono assolutamente mancare nella tua vita.
I miei affetti, il mio mare e il mio telefono…hahaha

Le verità del cuore si possono raccontare?…possono servire a farsi conoscere meglio?
Esporre il tuo lato sentimentale, a volte, può essere un’arma a doppio taglio. Può far venir fuori la persona che sei, o far si che la gente si approfitti della cosa. L’importante è non abbassare mai la guardia o si rimane fregati. Tutto ha un peso e dobbiamo essere noi a dosare quello che la gente vede. Quello che vogliamo far vedere lo decidiamo solo noi.

Alessandra cosa ha avuto dalla vita?…e cosa chiede?
Alessandra ha avuto molto. Ma se lo è preso. Non ha mai dovuto chiedere niente a nessuno. Ho avuto persone che mi hanno aiutato, che hanno creduto in me.  Forse Alessandra ha fatto molti errori e ha pagato pegno. Per ️adesso chiedo solo che la mia vita continui così, che sia ricca di emozioni e soddisfazioni  sia lavorative che personali.

Tutti cerchiamo l’amore, ma nessuno sa cos’è. Cos’è l’amore per Alessandra?
L’amore…bella domanda. Chi sa amare e ama davvero conosce bene il modo di sentirsi dentro. Accettando tutte le sfaccettature che questa bellissima parola porta. Per quando riguarda l’amore verso un uomo, purtroppo ️adesso il mio cuore è libero e l’ho un po obbligato a far sì che non si ammali di nuovo. Un po come diceva Cavalcanti, definendo l’amore una fonte di turbamento e rovina. Non sono così drastica sicuramente,ma ad oggi cerco di amare più me stessa. Per quanto riguarda l’amore in generale, come ho detto prima, amo il mio lavoro, si parla di un amore viscerale ricambiato e che non ti farà mai piangere e affogare il dispiacere davanti a un barattolo di cioccolata o chiudere lo stomaco per quelle famose mancanze. Non dico che non credo nell’amore fra i due sessi, credo solo che si debba imparare ad amare. E più difficile di quanto possa sembrare. Dire ti amo e facile, ma mantenersi innamorati è sicuramente oggi molto più difficile.

Progetti futuri?

Ho molti progetti lavorativi in cantiere. Ho appena firmato un contratto di esclusiva con un bravo fotografo OMAR Carlo Gafsi per il suo “Apocalyptica VISUAL Studio”. Grazie alle sue foto,oggi  sono sponsor ufficiale di un brand di magliette che presto vedrete. Le mie più grandi soddisfazioni sino ad oggi sono state due. Una è stata quella di presentare un programma musicale su un canale del digitale terrestre. Esperienza nuova e divertente che mi ha stuzzicato ️l appetito anche per quanto riguarda la possibilità di continuare a lavorare in tv. La seconda è stata quella di essere lo sponsor per la bravissima Gaia Caramazza e il suo marchio GCG. Una ragazza che crea i suoi gioielli manualmente, mi ha scelto attraverso la tv e insieme abbiamo fatto tanto fino ad apparire con un bellissimo articolo su un noto giornale RENDEZ-vous che con grande onore ci ha viste nelle edicole di città ️come Milano, Parigi, Londra, New York. Un emozione indescrivibile. Tutto questo non sarebbe successo se durante il mio percorso non avessi incontrato alcune persone fondamentali tra le quali un mio grande amico, è come ️adoro definirlo, “talent scout” Nico Morelli. E’ un grande professionista nel suo campo, si occupa di siti internet, pubblicità ed eventi. Sicuramente un grande amico. Ha puntato molto su di me e io ad oggi gli devo molto.
Ha creduto in me e insieme abbiamo sempre vinto. Ho anche in progetto due grandi viaggi, sempre a scopo lavorativo, tra Dubai e Fuerteventura. Al momento sono impegnata in Expo( ebbene sì non scatto solo tante foto). Collaboro con il padiglione Ferrero e Coni e spero che l’esperienza non finisca qui. Vi sorprenderò, lavoro a Milano anche come segretaria in una palestra che ha sede in MISSORI e Lambrate, il mio lavoro principale. Insomma non stiamo ferme mai. Il lavoro rende libere e nobilita l’uomo. La mia versione è sana e pulita.

Senza i sogni non si può…(continua tu)
Senza i sogni non si può vivere. Shakespeare diceva che siamo fatti della stessa materia dei sogni. Allora perché non seguirli? Perché avere paura e bloccare un sogno sul nascere? Ognuno ha il proprio sogno,basta solo inseguirlo, acchiapparlo con i denti e stringerlo più forte finché non è tuo. Nessuno deve ostacolarti. Chi non ha sogni secondo me non ha anima. Alcuni dicono che con i sogni non si mangia, forse è vero…ma se non si fa almeno il tentativo, non si saprà mai come sarebbe stato quel pranzo. Il mio motto è in spagnolo, eccolo:

“Vale la pena luchar por lo que uno quiere
Y hacer el intento”

Vuol dire: Vale la pena lottare per ciò che si ama e fare il tentativo. L’ho tatuato sulla pelle. E penso che ognuno di noi debba almeno provarci.
Preferisco una vita di rimorsi a una di rimpianti. Grazie per il tempo che mi hai dedicato.

Alessandra, grazie per il tempo dedicatoci. Voce Spettacolo ti fa i migliori auguri per il tuo futuro e la tua carriera.

Follow Me

Vito "Nik H." Nicoletti

Editor in Chief at Voce Spettacolo
Vito "Nik Hollywood" Nicoletti è Caporedattore di Voce Spettacolo. Si laurea in Giurisprudenza.
Allievo esperto di Kung Fu
Vito
Follow Me

Vito "Nik H." Nicoletti

Vito "Nik Hollywood" Nicoletti è Caporedattore di Voce Spettacolo. Si laurea in Giurisprudenza. Allievo esperto di Kung Fu

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × quattro =