Il nostro redattore  Nik Hollywood ha intervistato l’attrice e danzatrice Martina Menichini. Di seguito l’intervista esclusiva per voi lettori.

Ciao Martina! E’ un vero piacere ospitarti sul nostro portale. Iniziamo dalla prima domanda. Un bel tuffo nel passato. Da bambina cosa sognavi di fare?

Grazie a voi per avermi ospitato nel vostro portale. Direi che è lo stesso sogno che ancora adesso porto avanti con tutte le mie forze…realizzarmi come attrice, con onestà ed entusiasmo, provando a non farmi abbattere dai pregiudizi sbagliati con cui la gente vede noi artiste, e a portare avanti la mia carriera nonostante le raccomandazioni.


Chi è Martina Menichini?

Sono una ragazza complicata nella mia semplicità. Estremamente fragile e sensibile, qualità che non mi aiutano nella vita reale, dove ora la freddezza ed egoismo fanno da padrone. Sono una ragazza con una vena sicuramente di esibizionismo, altrimenti non potrei fare questo lavoro. Sono anche estremamente insicura e nella vita privata ho bisogno di essere protetta e fatta sentire indispensabile.
Martina attrice, le emozioni che provi quando reciti, sono le stesse che provi quando vivi?
Sono più forti nell’immediato, per l’impatto con il pubblico e per me stessa. Ma sono emozioni “controllate” perché conosco  quali devo esprimere e sono preparata. Nella vita non si è preparati e spesso mi capita di provare delle emozioni che non riesco sempre a identificare, questo mi spaventa e rende molto vulnerabile e attaccabile.

Cosa lega un attore al suo personaggio?
Lo studio. Il tempo dedicato a capire tutte le sfaccettature, il diventare per il 90% il personaggio mantenendo però quel 10% di Martina. Mi lega il mettermi alla prova per fare il mio massimo e rendere chi devo interpretare più reale e vero possibile, portando il mio vissuto al servizio.

Martina danzatrice, danzare è un modo per sentirsi liberi?
Si, sono insegnante di danza del ventre. Ballare, cantare e recitare sono tanti modi per sentirsi spensierati e in un certo senso anche soli con se stessi per rigenerarsi e riattivare l’energia.  Per me l’arte è vita, qualsiasi essa sia. È fondamentale per mantenersi vivi, per non farsi abbattere dalle negatività della vita, per mettersi in gioco, per essere collegati con il mondo del visibile e non, per essere connesso all’universo con la profondità del proprio animo.

Scrivi anche poesie (uscite sulla collana di poesie “Tracce numero 21” acquistabile online e sul sito www.poetieposie.com), attraverso le poesie, si può raccontare la vita?

“Che fine ho fatto?
Non ti chiedi mai che fine ho fatto?
Quando tra gli amici ridi parlando di me e ti illudi che sei ancora il mio sole…ma sei diventato una candela..che si scioglie al cospetto del mio calore..
Non sei più nel limbo del mio cuore…
perché tutto scorre,tutto passa..emozioni,attimi,gioia,dolore..
Se sei albero non vedi la foresta, continuerai a rimanere radicato nella tua dannazione ma le tenebre ti terranno nel loro abbraccio quotidiano finché un giorno lontano non vedrai altro ció che sei diventato e finalmente farai la giusta domanda..ma io che fine ho fatto?
Questa è una delle mie poesie in cui ho provato a descrivere le mie emozioni di incredulità del perché questo ragazzo ridesse del mio amore per lui ma anche di grande stima di me perché avevo finalmente compreso che ogni persona ha una natura e che non si può cambiare, ma con tempo prenderne coscienza e valutare se si può amalgamare al tuo modo di essere,altrimenti bisogna lasciarla andare perché non destinata a te.”

Riesco a raccontare, attraverso le mie poesie, il mio stato d animo. Mi viene naturale utilizzare le mie emozioni, sentirle, viverle, per me è l’ossigeno. Mascherarsi e non far trasparire nulla è sinonimo di aridità. Purtroppo non tutti sono in grado di dare amore…questo compito, ahimè, tocca a noi angeli del cuore.

L’anima di una persona è nascosta in uno sguardo…per questo abbiamo paura di farci guardare negli occhi?
No, io non ho paura. Non mi piace chi non guarda negli occhi.  Anche se, bisogna ammetterlo, anche dietro gli occhi più buoni possibili, si potrebbe nascondere il peggior mostro. In linea generale chi svia con lo sguardo ha timore di essere “letto” dentro, di scoprirsi, anche se prima o poi tutto viene a galla.

Cosa ti ha tolto la vita e cosa invece ti ha dato fino ad ora? … E nel tuo lavoro?
La vita mi da tanto ogni giorno, ogni momento. Ho una famiglia meravigliosa, sono sana, ho una casa, tanti sogni e tante soddisfazioni realizzate. Desidero più stabilità nel mio lavoro e soprattutto una serenità in amore. Essere amata per la Martina che sono,  a prescindere dal lavoro che faccio, dai pregiudizi della gente, che non sa quanto è duro fare l’attrice in modo onesto e senza scendere a compromessi. Giudicare e puntare il dito senza conoscere è sicuramente più semplice.

I sogni hanno sempre un prezzo?
Si…e lo sto vedendo. Hanno il prezzo dell’isolamento quando non sei appoggiato in toto da chi ami. Nella vita i sogni ti tengono in vita e nessuno ha il diritto di distruggerteli, soprattutto quando sono coltivati nella sofferenza. Lotterò sempre per ciò che desidero.

Quanto peso hanno per te le emozioni nel vivere la tua vita? 

Direi che contano al 100%. Mi aiutano molto a studiarmi, a capire cosa o chi mi fa stare bene o, al contrario, cosa può recarmi disagio. Nella vita c è chi è razionale e chi puro istinto…io sono sicuramente classificata nel secondo blocco. Istinto, grande cuore e irrazionalità.
Soffro più degli altri…perché il mostrare al mondo le proprie emozioni ti rende vulnerabile e facilmente colpibile nell’animo, ma questo essere trasparente e vera mi fa vivere la mia vita al massimo. Se non conosci la sofferenza, non saprai mai cosa significa essere felici davvero. Chi si nasconde per tutta la vita in una corazza, non ha mai vissuto la propria vita a tutto tondo.

Martina, grazie per il tempo dedicatoci. Voce Spettacolo ti fa i migliori auguri per il tuo futuro e la tua carriera.

www.facebook.com/martinamenichinipagina

Follow Me

Vito "Nik H." Nicoletti

Editor in Chief at Voce Spettacolo
Vito "Nik Hollywood" Nicoletti è Caporedattore di Voce Spettacolo. Si laurea in Giurisprudenza.
Allievo esperto di Kung Fu
Vito
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 + 7 =