Interview with Dj and Producer TIMO MAAS

image

Il nostro redattore Michele Valente ha intervistato il celebre Dj e Producer internazionale Timo Maas. Di seguito l’intervista esclusiva rilasciata per voi lettori!

 

Ciao Timo, grazie per essere ospite di Voce Spettacolo,
Hai iniziato molto giovane a suonare con i giradischi e presto ti sei appassionato alla scena trance Tedesca come dj e produttore. Puoi parlarci dei tuoi inizi come dj?

Ho iniziato nel 1982…lontano dalla scena musicale elettronica e dall’essere un dj in movimento… Mi piaceva la musica sin da quando ero piccolo ed ho comprato il primo disco a 9 anni. Mi sono seduto di fronte alla radio ed ho iniziato a registrare musica su cassetta… molto old school…ho sempre amato la musica, è il mio linguaggio!

Ti sei guadagnato un nome anche per il tuo suono originale e pieno di sonorità sperimentali. Cosa ti ha ispirato a produrre musica in origine?

Bhè… ho avuto il piacere di costituire una partnership con Martin Buttrich… abbiamo fatto tutti I più grossi pezzi insieme. Il nostro scopo in assoluto era creare un suono unico come nostro marchio, che nessun altro avesse… ha funzionato molto bene.

Nei primi anni ’90 il tuo nome è venuto fuori nella scena rave in Germania. Riguardo a tale ambito ritieni ci siano molte differenze tra oggi e 20 anni fa?

Oggi la musica elettronica è normalmente parte della cultura…. in passato, tutto ciò era considerata una nuova strana sottocultura creata dal zero, dal nulla, basata sul suono, sullo stile di vita, su tutto… eravamo diversi!

Nel 2000 sei stato dj resident al Twilo a New York, ed hai lavorato insieme ai Deep Dish. Che tipo di ambiente musicale ti piace di più? Stati Uniti o l’Europa?

Oh… Devo dire che quel periodo, nei primi anni 2000 è stato incredibile negli Stati Uniti… sono stato tanto fortunato che alcune dei miei più grandi pezzi sono stati prodotti in quel periodo. Viaggiavo anche molto con Loco Dice nel primo periodo ed è stato divertente, bellissime hits!

Qual è il tuo rapporto con I tuoi fans? Ti piace essere seguito sui social network e dedichi loro un pò del tuo tempo?

Si, mi piace! Ogni feedback è essenziale per me… sono fonte d’ispirazione. Ho scelto questo tipo di vita, quindi fa parte di esso. Riesco a gestirlo bene.

Hai avuto un grandissimo successo per il tuo remix di Azzido Da Bass “Doom Night” e per il tuo album “Music for the masses”. Secondo te qual’è il segreto del tuo successo?

E’ una combinazione di talento, grosse emozioni e tempismo…siamo stati molto fortunati!

Hai remixato artisti come FatBoy Slim, Kelis, Madonna e molti altri. Cos’ hanno significato per te queste collaborazioni?

…direi un bellissimo biglietto di presentazione, non pensi?!

Qual è stata la tua più gratificante esperienza professionale?

Ne ho davvero tante da mensionare… ho avuto ed ancora oggi ho l’opportunità di incontrare, divertirmi e lavorare con talenti incredibili da tutti I livelli musicali, e sono molto grato di fare quello che amo di più… cioè fare musica.

Quali sono i tuoi programmi e progetti per il futuro?

Ho un bel mucchio di nuova musica che sta per uscire… ho avuto alcune collaborazioni in autunno con gente come James Teej, Aidan Lavelle e anche Martin Buttrich (la nostra prima collaborazione da sette anni)…sono anche in lavorazione alcuni remix ed anche alcune mie produzioni!

Timo, grazie moltissimo per questa intervista realizzata per Voce Spettacolo. Ti auguriamo i migliori successi per la tua carriera e spero rimarremo in contatto.

 

image

ENGLISH VERSION

 

Hi Timo, thanks four being our guest on Voce Spettacolo,

you started very young playing turntables and very soon started to be involved in Germany’s trance scene as a Dj and producer. How did you start djing?

I started already in 1982…far before any electronic music scene or travelling DJ scene was existing…I loved music from my childhood and bought my first record at 9. I sat in front of the radio and recorded the music on tapes…very oldschool…always loved music, it’s my language!

You earned a name also for the fact that your sound was very original and with lots of experimental sonorities. What did inspire you to produce your music originally?

Well…I had the pleasure to be in a producing partnership with Martin Buttrich…we did all the big hits together…. Our absolute aim was to create a unique “trademark” sound, that no one else does… It worked quite well.

In the early 90s your name came across the rave scene in Germany. Within this scene do you think there are lots differences between today and 20 years ago?

Today electronic music is a normal part of culture…back in the days, the whole thing was a new strange subculture building up from the scratch, from nothing, all based on music, the lifestyle, just everything…we were different!

In 2000 you took a residency at the Twilo in New York, working along with Deep Dish. What music environment do you like the most? Us or Europe?

Oh…I have to say, that time early 2000`s was incredible in the US…I was lucky enough to have had some of my greatest gigs ever in that period. I was also travelling loads of times with Loco Dice in the early days, and it was big fun, incredible gigs!

What is your relationship with your fans? Do you enjoy being followed on social network and in regards to this do you dedicate them some of your time?

Yes, I like it! Feedback is essential for me… it’s inspiration. I choose this life, so it’s a part of it. I can handle it.

You had a massive success with Azzido Da Bass for your remix of “Doom Night” and with your album “Music for the masses”. What would you say it’s the secret of your great success?

It’s a combination of talent, great vibes, luck and momentum…we’ve been very lucky !

You’ve remixed artist like FatBoy Slim, Kelis, Madonna and many others. What have these collaborations meant for your career?

…quite a cool looking businesscard, don`t u think ?!

What was you most gratifying professional experience?

Really too many to mention…I had and still have the opportunity to meet, party and work with incredible talent from all sorts of level of music, and I am very grateful, that I am busy with doing what I love the most…which is music.

What are your plans and projects for the future ?

I got a whole bunch of new music coming up…I did some collabs over the autumn period with people like James Teej, Aidan Lavelle and also Martin Buttrich (our first collab since 7 years)…a few remixes are in progress and original TM stuff due too !

Timo, thank you very much to let us have this interview realized for Vocespettacolo.com. All the best for your career and I hope we will keep in touch.

Follow Me

Walter Nicoletti

Founder at Voce Spettacolo
Walter Nicoletti è un produttore, filmmaker, attore e fonda Voce Spettacolo nel 2013. Laureato in Giurisprudenza. E' portavoce italiano della Notte degli Oscar® - European Oscar Party (2018-2019).
Walter Nicoletti
Follow Me

Latest posts by Walter Nicoletti (see all)

Walter Nicoletti

Walter Nicoletti è un produttore, filmmaker, attore e fonda Voce Spettacolo nel 2013. Laureato in Giurisprudenza. E' portavoce italiano della Notte degli Oscar® - European Oscar Party (2018-2019).

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × 3 =