Intervista con il Dj & Producer TOMMY VEE

Di Michele Valente (Courtesy of EGO).

—————-

Ciao Tommy! Grazie per essere ospite di Voce Spettacolo.

Sei riconosciuto come uno dei più grossi esponenti del panorama house e tra i Dj Italiani di maggior spicco nel mondo. Raccontaci un pò di te, com’è nata la passione per la musica e quando hai iniziato a fare il dj?

 

Da bambino ero sovrappeso e quindi abbastanza impacciato negli sport… furono i miei cugini più grandi ad instradarmi alla musica da ballo, coinvolgendomi nelle loro festine da adolescenti.

Scoprii che la musica era un bel modo per comunicare, soprattutto con le “femminucce”..

 

 

Sei molto noto al pubblico anche per essere un remixer di talento. Andando indietro con gli anni, ci sono state diverse tue produzioni di successo come i remix di Moby, remix di successi come Raven Maize “Fashinated”, Green Velvet “La La Land”, Tweet “Boogie Tonite” e tanti altri a tutt’oggi. L’impronta house dei tuoi remix e produzioni è molto scandita e pulita; a cosa t’ispiri per i tuoi remix e quali sono state le tue maggiori influenze?

 

Come remixer ho sempre cercato di rendere ballabili ed attuali i pezzi in questione, quindi le influenze principalmente sono da rintracciare nell’epoca del remix stesso. Recentemente 1977 e’ il mio preferito…

 

 

Nella tua lunga carriera sei stato anche molto avvezzo alla Tv, partecipando alla quarta edizione del Grande Fratello nel 2004. Successivamente hai avuto diverse esperienze di conduzione, tra le quali nel 2006 “Bar Wars”, nel 2007 “Talent 1”, nel 2009 “Look of the Year”, nel 2010 “Saturday Night live from Milano” per finire con la recente edizione di “Top Dj”. Cosa ti hanno dato queste esperienze televisive e quale tra queste credi ti abbia fatto crescere di più professionalmente? Credi che il connubio musica e Tv sia una marcia in più per avere successo per quelli che fanno il tuo mestiere?

 

I due lavori hanno in comune solo la popolarità.

Sono cose profondamente diverse, il dj e’ il mio mestiere da 22 anni, la televisione per me è un gioco nel quale ogni tanto mi piace fare delle incursioni.

 

Di fronte al vasto panorama di artisti talentuosi, ritieni sia difficile al giorno d’oggi riuscire ad essere originali e trovare il sound giusto per una buona produzione?

 

Si, molto difficile, anche perché la rete e la tecnologia hanno dato la possibilità a tutti di provarci, molto democratico ma purtroppo, in tanti non hanno il talento e danneggiano quelli che ne hanno, intasando il web di schifezze.

 

Hai suonato su palcoscenici molto importanti e sei regolarmente ospite nei migliori Club Italiani ed Europei. Che effetto fa suonare in templi di tal calibro con così tanta gente che fa la fila per vederti esibire?

 

Fa un bell’effetto e responsabilizza… Capisci che a quella gente devi tutto e devi portare loro molto rispetto dando sempre il massimo.

Questo è l’unico modo per ringraziare per la fortuna che ho.

 

 

Il panorama house negli ultimi anni sembrava essersi spostato su sonorità più marcatamente elettroniche, probabilmente attratto dalle influenze nord Europee di tendenza, che hanno costituito un vero e proprio fenomeno, molto supportato dal pubblico. Tuttavia di recente sembra si assista ad un inversione di tendenza, con un ritorno all’house di accezione più “tradizionale” che riprende sonorità che più gli appartengono. Quale opinione hai a riguardo?

 

Era ora!!

Purtroppo l’Edm ha permesso a migliaia di neofiti di approcciare la produzione ed ha accorciato molto le carriere.

Ci sono alcuni artisti di quella scena assolutamente geniali, sublimi, però è un dato di fatto che ci siamo ritrovati con molti incompetenti, bravi nel saltare e sbracciarsi…

 

Su cosa stai lavorando attualmente e quali sono i tuoi progetti futuri? Puoi darci qualche anticipazione?

 

Ho appena finito il remix per Sergio Silvestre ed il mio nuovo singolo in My House. Nei prossimi mesi mi concentrerò sulla nostra Label…visto che torna l’house, noi siamo pronti!!!

 

Grazie mille Tommy, sei stato gentilissimo. Noi di Voce Spettacolo ti auguriamo i migliori successi per il futuro e per la tua carriera.

 

 

 

 

Sponsored by:

Tutto Samo Style

Michele Valente
Follow Me

Michele Valente

Editor in Chief at Voce Spettacolo
Michele Valente è Editor in Chief di Voce Spettacolo. Laureato in Economia Aziendale all'Università di Parma, si occupa di Spettacolo e soprattutto di ambiti legati alla musica e NightLife. Una delle sue peculiarità è intervistare dj famosi nel mondo.
Michele Valente
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti − 7 =