Intervista fra sogno e realtà. Debora Caprioglio

 

deb

Il nostro direttore e attore Walter Nicoletti ha intervistato Debora Caprioglio, attrice e conduttrice italiana.

Un debutto nazionale attesissimo quello di giovedì 21 maggio al Teatro Tor Bella Monaca di Roma. Sul palcoscenico diretto dal felice sodalizio Alessandro Benvenuti-Filippo D’Alessio approda DEBORA’S LOVE, il nuovo spettacolo di Debora Caprioglio scritto insieme a Francesco Branchetti anche regista dello spettacolo. Uno spettacolo ricco di ironia e comicità. DEBORA’S LOVE è un viaggio brioso e divertente nella vita di un’ attrice e delle sue passioni, pieno di ricordi e aneddoti esilaranti che Debora Caprioglio ha la capacità di raccontare, evocando un mondo ai più sconosciuto come quello del cinema, della televisione e del teatro. Prodotto dall’associazione culturale FOXTROT GOLF, dopo il debutto al Teatro Tor Bella Monaca, lo spettacolo sarà in tournée estiva in Italia. Tra racconti, motti, proverbi veneziani e non, Debora Caprioglio si svela con una sincerità a tratti stupefacente, il tutto sempre condito da grande senso dell’umorismo e da una verve non comune. Dall’infanzia ai suoi esordi fino al successo, tra grandi incontri ed episodi divertentissimi si snoda questo monologo pieno di ironia in cui l’attrice regala al pubblico un po’ di sé, ma soprattutto tanto divertimento e risate.
Le musiche sono firmate da Pino Cangialosi, le scene e i costumi sono di Clara Surro, l’aiuto regia è di Isabella Giannone.
Giovedì 21 maggio ore 21.00

 

Ciao Debora! Benvenuta su Voce Spettacolo. Debora’s Love il tuo nuovo spettacolo in scena il 21 maggio al Teatro Tor Bella Monaca di Roma. Un racconto di te stessa.

E un’idea giunta quasi casualmente nel corso di una serata in cui ero madrina di un evento. Mi è capitato di intrattenere amici parlando del mio percorso artistico, dagli esordi ad oggi. Nel raccontare un mondo che tanti non conoscono, ho notato un certo interesse per chi mi ascoltava. Parlandone poi con il mio amico e regista Francesco Branchetti, abbiamo deciso di scrivere il testo dello spettacolo. Il fine è quello di raccontare attraverso il mio vissuto il mondo del teatro e dello spettacolo, inserendo vari aneddoti molto carini e molto divertenti, quindi alternando comicità ed ironia.

Teatro,cinema, tv. In quale contesto ti senti più a tuo agio dopo quasi trent’anni di carriera?

Il mio luogo naturale ed il momento in cui vivo al meglio è certamente quando racconto delle storie, quindi quando recito. Negli ultimi anni mi sono dedicata molto al teatro. Una passione che mi ha totalmente coinvolta, ecco perché ultimamente dedico poco spazio al cinema e alla tv. In teatro mi sento bene perché vivo il contatto con il pubblico il quale ti dà la misura, in ogni momento, di quello che si vale. Al contrario, nelle altre forme di spettacolo, c’è un rapporto più numerico, più distante. In teatro il pubblico ti segue minuto per minuto. Si ha la percezione di quello che riesci a trasmettere. Anche questo monologo che mi accingo a portare in scena sarà sicuramente un’ulteriore sfida. In passato ho sempre diviso la partita con i miei colleghi attori. In questa circostanza sarò sola. Una sfida maggiore e molto stimolante. Una bella scommessa.

Se avessi la facoltà di decidere ed orientare il tuo futuro?

Mi piacerebbe che il mio futuro fosse uguale al presente. Attualmente sono molto serena, faccio un mestiere che mi piace e spero di continuare a calcare i teatri e le scene fino ai novant’anni. Un po’ come è successo al mio maestro Mario Scaccia.

Il tuo spettacolo ha come tema centrale quello della donna. Quando si parla di donne di cosa si parla, di cosa si dovrebbe parlare e perché?

Quando si parla di donne si dovrebbe parlare di una cosa meravigliosa. La natura è donna. Quando penso alla donna penso ad una cosa molto avvolgente, da una parte con un carattere duro e dall’altra molto fragile. Al giorno d’oggi, parlare di donne è sicuramente un argomento molto complesso perchè stiamo vivendo in un’epoca in cui molte di loro vivono vicende drammatiche. Nel mio monologo si parla di donne, ma con un atteggiamento positivo ed ottimistico. Pertanto, nel mio piccolo, cerco di infondere un po’ di gioia. È nel mio stile e nel mio carattere da sempre.

Debora Caprioglio cosa chiede ancora al teatro e al cinema?

In teatro mi piacerebbe molto portare in scena La Locandiera di Goldoni, considerate le mie origini venete. Per il cinema mi piacerebbe molto lavorare all’estero perché mi manca e perché mi piacerebbe conoscere linguaggi cinematografici e lavorativi diversi. Amo viaggiare e conoscere sempre nuovi modus vivendi. Mi piacerebbe lavorare nel cinema francese e spagnolo ed uscire dal raccordo anulare.

Grazie Debora per il tuo tempo. Voce Spettacolo ti augura il meglio per la tua carriera e per la tua vita.

Follow Me

Walter Nicoletti

Founder at Voce Spettacolo
Walter Nicoletti è un produttore, filmmaker, attore e fonda Voce Spettacolo nel 2013. Laureato in Giurisprudenza. E' portavoce italiano della Notte degli Oscar® - European Oscar Party (2018-2019).
Walter Nicoletti
Follow Me

Latest posts by Walter Nicoletti (see all)

Walter Nicoletti

Walter Nicoletti è un produttore, filmmaker, attore e fonda Voce Spettacolo nel 2013. Laureato in Giurisprudenza. E' portavoce italiano della Notte degli Oscar® - European Oscar Party (2018-2019).

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × due =