Intervista con il regista. Antonio Patisso

di Gianfranco De Cataldo.

 

Ciao Antonio ! La prima domanda. Un tuffo nel passato. Da bambino dicevi… “da grande farò”…?

Da piccolo ho sempre sognato di fare l’attore perche’quando avevo 6 anni ho partecipato come comparsa nel film (un giudice di rispetto) regia Bruno Mattei prodotto dai f.lli Paolucci … E io ero un semplice calciatore di quartiere… Da lì ho iniziato ad andare sempre al cinema accompagnato da mio fratello . Guardavo le serie TV…un film che mi ha dato la carica e la forza per portare avanti il sogno dell’ attore e’ (Palermo Milano solo andata )…e poi dal 2009 fino ad oggi faccio parte di un gruppo teatrale molto importante della provincia di Brindisi dove si rappresenta la passione di cristo la domenica delle palme ad (Oria) il mio paese ,e io interpreto il ruolo principale, quello di Gesù Cristo…

Tanti pensano che fare il regista sia fare solamente soldi, in realtà è soprattutto passione con tanti sacrifici, raccontaci come nasce la tua…

La mia passione per la regia si è sviluppata in un secondo momento quando ho iniziato a frequentare l’Accademia ACT campus ateneo del cinema e della televisione , studiando regia , capire i campi i piani e tutto il resto sviluppando dopo dei progetti finali

Il tuo punto di vista sul Cinema.

il cinema per me è un bagaglio culturale molto importante , perche’ ti fa rivivere la realtà è la finzione contemporaneamente , poi scopri posti,luoghi che sulle mappe non ci sono … Il cinema e’ cultura

Il lavoro del regista oggi.

Il lavoro da regista oggi è riportare sullo schermo la novità , lo scoop ma soprattutto dei progetti che ti lasciano sempre con il fiato sospeso… Oppure riportare storie autobiografiche.

Come nascono le tue idee?

Le mie idee nascono dalla realtà e da storie realmente accadute.

Un film che avresti voluto dirigere.

La grande bellezza di Paolo Sorrentino,un film che ci fa viaggiare con la realtà e immaginazione insieme,un film che ti fa capire il senso della vita , differenza tra ricchi e poveri tra la vita e la morte tutto in 24h.

Un padre coraggio : Raccontaci questo tuo Progetto.

Inizialmente si intitolava (Un padre coraggio ) poi ho dovuto cambiare la sceneggiatura per mancanza di permessi e si intitola (La cosa Giusta) .Nel mio corto racconto la storia di un ragazzo che fa il diavolo a quattro pur di raggiungere il suo obiettivo: farsi strada nel mondo del cinema nonostante le difficoltà economiche della sua famiglia, e siccome il padre non vuole fare l’errore che ha fatto il nonno con lui che per 30 mila lire al mese non ha potuto frequentare un corso di musica decide di impegnare tutto l’oro che hanno compreso le loro fedi nunziali con il ricavato riesce a pagare l’ Accademia al figlio regalandogli un sogno , quello cioe’ di diventare Attore.

Se la tua vita fosse un film o una canzone, quale sarebbe? E perché?

Se la mia vita fosse un film la paragonerei in parte al film Billy Elliot .

Riesci a trovare del tempo libero per i tuoi hobby?

Il tempo per i miei hobby c’e’ sempre ma soprattutto per la mia numerosa famiglia ed i miei splendidi nipotini .

Progetti futuri?

Un progetto grosso che si svolgerà in Puglia a fine ottobre inizi novembre ,e parla di tuttociò che abbiamo in Puglia : tradizioni,feste Patronali ,bellezze artistiche , fiction ecc… Un altro progetto futuro è quello di gennaio a Roma no cinematografico ma bensì televisivo.

 

 

Sponsored by

 

 

Tutto Samo Style

 

Vuoi diventare Sponsor? Scrivici a: vocespettacolo@gmail.com

 

Follow Me

Walter Nicoletti

Founder at Voce Spettacolo
Walter Nicoletti è un produttore, filmmaker, attore e fonda Voce Spettacolo nel 2013. Laureato in Giurisprudenza. E' portavoce italiano della Notte degli Oscar® - European Oscar Party (2018-2019).
Walter Nicoletti
Follow Me

Walter Nicoletti

Walter Nicoletti è un produttore, filmmaker, attore e fonda Voce Spettacolo nel 2013. Laureato in Giurisprudenza. E' portavoce italiano della Notte degli Oscar® - European Oscar Party (2018-2019).

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10 − 1 =