Soundtrack Symphony con laVerdi

Le più belle colonne sonore del grande cinema con l’Orchestra amatoriale laVerdi per tutti a Estate Sforzesca

 

Domenica 1 luglio 2018, ore 21

Cortile delle armi – Castello Sforzesco- Milano

 

Orchestra laVerdi per tutti

Direttore Andrea Oddone

 

La musica del grande cinema sul palco all’aperto del cortile delle Armi del Castello Sforzesco per il secondo appuntamento estivo de laVerdi.

L’ orchestra “laVerdi per tutti” diretta dal Maestro Andrea Oddone, una delle formazioni artistiche amatoriali più importanti d’Italia, conduce il pubblico alla riscoperta delle più belle colonne sonore di tutti i tempi. Dalle memorabili musiche composte da Nino Rota per il “Gattopardo”, capolavoro di Luchino Visconti, alla musica de “Il Padrino” di Francis Ford Coppola, per concludere con l’America di George Gershwin di cui verrà proposta la suite di Porgy and Bess, punto di incontro fra la cultura europea e quella afroamericana. Musiche di grande impatto che sicuramente coinvolgeranno il pubblico eterogeneo di Estate Sforzesca.

 

Programma

Nino Rota Suite “Il Gattopardo

Nino Rota Suite “Il Padrino

George Gershwin Suite da “Porgy and Bess

 

Biglietti: Posto unico non numerato €10,00

(500 posti a sedere, circa 1200 posti in piedi)

I biglietti sono in vendita nel circuito TicketOne.

La sera stessa i biglietti saranno in vendita nella biglietteria del Castello (Torre del Filarete) a partire da due ore prima dell’inizio del concerto. L’accesso del pubblico è consentito a partire dalle ore 20.30.

In caso di maltempo il concerto si terrà all’Auditorium di Milano in Largo Mahler

Per informazioni e aggiornamenti: www.laverdi.org

 

Biografie

laVerdi per tutti L’idea di creare un’orchestra sinfonica amatoriale in seno a laVerdi fu concepita dal suo fondatore, Vladimir Delman. La prematura scomparsa del Maestro, avvenuta nel 1994, impedì tuttavia che l’idea si trasformasse in un progetto esecutivo fino alla fine del 2005. In quell’anno, la Direzione della Fondazione decise infatti di organizzare le prime audizioni per musicisti non professionisti interessati a far parte della nuova orchestra: laVerdi per tutti si costituì e iniziò quindi a provare nel febbraio 2006. Da allora, ogni anno, vengono organizzate nuove audizioni per permettere a tutti coloro che hanno studiato uno strumento musicale, e desiderano affrontare il grande repertorio sinfonico, di accedere all’Orchestra amatoriale della Fondazione. Cresciuta attraverso costanti prove settimanali e grazie al decisivo contributo delle prime parti dell’Orchestra professionale – Luca Santaniello e Mario Shirai Grigolato per gli archi, Fausto Ghiazza e Luca Stocco per i fiati – laVerdi per tutti, che tra il 2009 e il 2013 è stata guidata dal Maestro Jader Bignamini, attuale Direttore Associato de laVerdi, è passata dai circa quaranta elementi iniziali all’attuale organico di oltre novanta musicisti.

Questa rilevante crescita quantitativa è stata accompagnata dalla progressiva dilatazione del repertorio, che spazia dal Settecento al Duemila. In nove anni di vita e in oltre cinquanta concerti realizzati a Milano e in altre città italiane. laVerdi per tutti ha infatti eseguito opere di Mozart, Beethoven, Gounod, Elgar, Schubert, Haydn, Mendelssohn, Bellini, Mascagni, Puccini, Verdi, Chopin, Vivaldi, Rossini, Debussy, Fauré, Waldteufel, Chabrier, Bizet, Dvořák, Vacca, Barber, Gershwin, Čajkovskij, Wagner, Schumann, Grieg, Sibelius, Morricone e Williams. Questo repertorio è stato eseguito anche grazie alla collaborazione di numerosi solisti, tra i quali il pianista Simone Pedroni e la violinista Laura Marzadori, e di diversi cori sinfonici, tra cui quello degli Amici del Loggione del Teatro alla Scala. Composta da persone molto diverse per età, professione, provenienza geografica e formazione musicale, laVerdi per tutti rappresenta in Italia il primo esempio di orchestra amatoriale di grande organico stabilmente attiva, grazie al sostegno di una delle più importanti Fondazioni musicali del Paese.

Nel 2008, l’Associazione Nazionale Critici Musicali ha attribuito a laVerdi per tutti il XXVII Premio “Franco Abbiati” nella Categoria “Filippo Siebaneck”.

 

Andrea Oddone, direttore.

Dopo aver studiato pianoforte con G. Vercillo e G. Binasco, si è diplomato presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino in Composizione, Direzione d’orchestra e Strumentazione per banda; ha studiato anche trombone diplomandosi presso il Conservatorio “Guido Cantelli” di Novara. Ha approfondito la propria preparazione seguendo svariate masterclass in Italia e all’estero sotto la guida di docenti quali Gianluigi Gelmetti, Jan Cober, Massimiliano Caldi e Marco Zuccarini.

Ha debuttato come direttore a soli 14 anni alla guida di formazioni studentesche e amatoriali; si è poi dedicato al grande repertorio lirico e sinfonico dirigendo varie orchestre tra cui l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, l’Orchestra Sinfonica di Oradea (Romania), l’Orchestra Filarmonica Nazionale Rumena, la Donetsk National Philarmonic Orchestra “S. Prokofiev” (Ucraina), l’Orchestra Sinfonica “B. Bruni” della Città di Cuneo, l’Orchestra “Sinfolario” di Lecco, l’Orchestra Sinfonica di Asti e l’Ensemble “Nuove Musiche” di Savona.

Il suo repertorio spazia dal Barocco al Novecento storico, ma non mancano prime esecuzioni di compositori contemporanei. Si è esibito su tutto il territorio nazionale e in diversi Paesi europei tra i quali Germania, Regno Unito e Portogallo. Ha al suo attivo numerose e prestigiose collaborazioni con solisti e cantanti in ambito classico (Luca Fanfoni, Silvia Chiesa, Giuseppe Miglioli, Marton Kiss, Carlo De Bortoli, Filippo Mineccia, Natalia Roman, David Righeschi) e jazz (Scott Hamilton, Fabrizio Bosso, Antonio Marangolo, Enrico Rava, Gianni Basso, Luca Begonia). Ha altresì scritto e diretto pezzi per esponenti del rock di fama mondiale come Geoff Whitehorn (Procol Harum), Martin Barre e Clive Bunker (Jethro Tull).

Attivo come compositore, trascrittore e arrangiatore, ha visto pubblicati alcuni suoi lavori dalle Edizioni Musicali Wicky di Milano, mentre altri sono stati eseguiti da compagini quali l’Orchestra Sinfonica Nazionale RAI, l’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza, l’Orchestra Classica di Alessandria e l’Orchestra della Fondazione CRT di Torino. È stato recentemente nominato direttore artistico della Civica Scuola di Musica “Antonio Rebora” di Ovada (AL).

 

Follow Me

Vito "Nik H." Nicoletti

Editor in Chief at Voce Spettacolo
Vito "Nik Hollywood" Nicoletti è Caporedattore di Voce Spettacolo. Si laurea in Giurisprudenza.
Allievo esperto di Kung Fu
Vito
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 − otto =