Domani, domenica 12 marzo in prima serata su Italia 1, a “Le Iene Show” intervista a Michele Emiliano, magistrato, ora in aspettativa, Presidente della Regione Puglia, e candidato alla Segreteria Nazionale del Partito Democratico. Fino al giorno prima di candidarsi, Emiliano era sul palco con Enrico Rossi e Roberto Speranza, pronto a uscire dal partito insieme a Massimo D’Alema e Pier Luigi Bersani. Poi, da un giorno con l’altro, ha deciso di restare e sfidare Matteo Renzi e Andrea Orlando alle primarie del PD.

 

A seguire alcuni stralci:

Iena: D’Alema l’hai più sentito?

Emiliano: No.

Iena: Ce l’ha con te?

Emiliano: Non credo.

Iena: Siete ancora amici?

Emiliano: Sempre.

Iena: E Bersani l’hai più sentito?

Emiliano: No.

Iena: Ce l’ha con te?

Emiliano: Forse sì.

Iena: E Speranza e Rossi li hai più sentiti?

Emiliano: No

Iena: Ce l’hanno con te?

Emiliano: Sì.

Iena: Ma perché hai cambiato idea in una notte?

Emiliano: Perché non me la sentivo di fare la campagna elettorale contro la bandiera del PD.

Iena: Ti piangeva il cuore a lasciare il Partito o calcolo personale?

Emiliano: Mi piangeva il cuore a lasciare il Partito e soprattutto lasciarlo in mani sbagliate.

Iena: Cosa vuoi dire ai fuoriusciti?

Emiliano: Che se vinco vado a casa loro e li prego di tornare con noi.

Iena: Cosa avrebbe detto Emiliano se fosse uscito?

Emiliano: Probabilmente mi sarei depresso.

Iena: Il governo Gentiloni fino a quando deve durare?

Emiliano: Il più possibile.

Iena: Il ministro dello sport Luca Lotti si deve dimettere?

Emiliano: Vedesse lui.

Iena: A proposito del Ministro Lotti, hai fatto vedere dei suoi messaggi privati sul tuo telefono al quotidiano “Il Fatto Quotidiano”?

Emiliano: Esatto.

Iena: Qualcuno ha detto che se avevano rilevanza penale dovevi darli ai magistrati, altrimenti tenerli per te.

Emiliano: Se hanno rilevanza penale o meno lo decidono i magistrati.

Iena: Comunque trasparenza per trasparenza. Prendi il telefono. Manda un messaggio a un fuoriuscito. Vediamo se ti risponde.

Emiliano: Potremmo provarci. A Roberto Speranza?

Iena: E che scrivi a Speranza?

Emiliano: “Come stai? E’ stata una cosa dolorosa separarsi.”

Iena: Va bene, speriamo ti risponda.

Iena: Non è che sui vaccini strizzi l’occhio all’elettorato grillino?

Emiliano: No. Se la legge italiana consente alle mamme di non vaccinare i bambini, nessuno può vietare il loro ingresso a scuola.

Iena: Vogliamo dirlo che i vaccini vanno fatti?

Emiliano: I vaccini vanno assolutamente fatti.

Iena: Tu sei un po’ il grillino del PD?

Emiliano: Sì, anche perché io ho fatto le cose dei grillini prima dei grillini.

Iena: Chi sarà il prossimo segretario del PD?

Emiliano: Io.

Iena: Hai invitato i grillini a votarti per fare fuori Renzi?

Emiliano: No, ho invitato quelli del PD che hanno votato per il Movimento 5 stelle a tornare a casa e a darmi una mano.

Iena: Quindi i voti dei grillini doc non li vuoi?

Emiliano: Anche quelli potrebbero far comodo.

Iena: Prenderesti anche i voti dei leghisti?

Emiliano: Meno.

Iena: Gioco delle percentuali alle primarie: Renzi?

Emiliano: 49%.

Iena: Orlando?

Emiliano: 20%.

Iena: Quindi, tu?

Emiliano: 31%.

Iena: Poi se nessuno ha il 50%, il Segretario lo elegge l’assemblea o i delegati. In quel caso tu e Orlando alleati per far fuori Renzi?

Emiliano: Io temo che Orlando e Renzi si alleino per far fuori me.

Iena: Ma se diventi Segretario ti dimetti da Governatore della Puglia?

Emiliano: No.

Iena:  Ti hanno criticato anche per essere ancora un magistrato in aspettativa.

Emiliano: Io sono orgogliosissimo di essere un magistrato. Licenziarmi senza motivo mi sembra un atto di arroganza che non farei mai.

Iena: Tra te, Renzi e Orlando, il più simpatico?

Emiliano: Io.

Iena: Il più intelligente?

Emiliano: Io.

Iena: Il più permaloso?

Emiliano: Io.

Iena: Il più di sinistra?

Emiliano: Io.

Iena: Il meno di sinistra?

Emiliano: Renzi.

Iena: Se serve, dopo le elezioni, ti allei con i fuoriusciti del PD?

Emiliano: Se sono Segretario, li riporto a casa sicuramente.

Iena: E ti alleeresti con gli altri pezzi della sinistra?

Emiliano: Sì.

Iena: E con il M5S?

Emiliano: Se proprio necessario sì.

Iena: E con Alfano?

Emiliano: No.

Iena: Con Berlusconi?

Emiliano: Mai.

Iena: E con Salvini?

Emiliano: Mai.

Iena: L’imitazione di Crozza ti ha fatto arrabbiare?

Emiliano: No.

Iena: Ma perché in Puglia c’è così tanto caporalato?

Emiliano: Perché non l’abbiamo mai combattuto seriamente.

Iena: È stata sottovalutata la mafia in Puglia?

Emiliano: È stata sottovalutata la connessione tra il caporalato e la camorra, sia quella pugliese che quella napoletana.

Iena: Temi etici: favorevole o contrario all’eutanasia?

Emiliano: Contrario.

Iena: A una legge sul fine vita?

Emiliano: Favorevole.

Iena: Alla fecondazione eterologa?

Emiliano: Favorevole.

Iena: Ai matrimoni gay?

Emiliano: Favorevole.

Iena: All’adozione per i gay?

Emiliano: Favorevole.

Iena: All’utero in affitto?

Emiliano: Contrario.

Iena: Secondo te Nanni Moretti per chi vota?

Emiliano: Per me.

Iena: Napolitano?

Emiliano: Orlando.

Iena: E la Ferilli?

Emiliano: Mi piacerebbe tantissimo che votasse per me.

Iena: Benigni voterà Renzi?

Emiliano: Mi ha fatto tribolare…

Iena: Prova a fargli cambiare idea.

Emiliano: Roberto, ti voglio talmente bene, tanto quanto tu ne volevi a Berlinguer. Quindi, per favore, vota per me.

Iena: Renzi ha il trolley come simbolo e tu?

Emiliano: Io ho il trullo ovviamente.

Iena: Buona, l’hai inventata adesso o te l’eri preparata?

Emiliano: L’ho inventata adesso.

Iena: Ti è arrivato un messaggio di Speranza nel frattempo?

Emiliano: No.

Iena: Quindi, niente pace con Speranza? Non vuoi chiamarlo?

Emiliano: Meglio di no.

Iena: Dai, almeno fai pace con D’Alema, digli qualcosa.

Emiliano: Caro Massimo, non me la sentivo di cambiare partito, non me ne volere.

Iena: Tra D’Alema e Renzi chi scegli?

Emiliano: Nessuno dei due.

 

Emiliano ha poi fatto sapere alle Iene che tuttora non ha ancora ricevuto alcuna risposata al suo SMS da Roberto Speranza.

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × 2 =