C’è grande curiosità ed attesa per l’apertura ufficiale del XVII Lucania Film Festival, prevista per domani, mercoledì 10 agosto, alle 18.30 nella nuova location del Centro Tilt di Marconia. Il direttore artistico dell’evento, Rocco Calandriello, presenzierà alla cerimonia di apertura prevista nella Sala Cimino, uno degli spazi del nuovo contenitore in cui è stato inserito il LFF. La Sala è dedicata al regista americano Michael Cimino, mentre altri Spazi nei quali l’evento sarà ambientato sono stati dedicati ai registi Abbas Kiarostami ed Ettore Scola, tutti scomparsi nel 2016 e protagonisti assoluti della storia del cinema. All’inaugurazione saranno presenti tutti i giurati e i numerosi autori dei film in proiezione, provenienti da tutto il mondo.

Lo spazio dedicato al regista italiano, che la figlia Silvia Scola inaugurerà nel corso del Festival, ospiterà per l’intera serata di programmazione tre proiezioni extra concorso, “Tek”, storia di un pistolero solitario, di David Cinella, “The Prince of Venusia” di Silvio Giordano con una cine-performance dal vivo per una produzione di Lucana Film Commission che narra la storia di Carlo Gesualdo da Venosa, e ”Milionari” di Alessandro Piva, in cui un boss narra dell’ascesa e caduta del suo clan a Napoli. Piva, regista fra l’altro de “La capa gira” è, inoltre, uno dei giurati del LFF assieme alla regista iraniana Farnoosh Samadi, al regista siriano Waddah Al Fahed, alla statunitense Martha Eidsness Mitchell ed al lucano Carmine Cassino. A loro, nella serata del 13 agosto, toccherà il compito di assegnare le famose “Elle”, i premi ai film vincitori da scegliere fra le sessanta opere in concorso da tutto il mondo nelle varie sezioni competitive fra corti, lungometraggi, fiction, animazioni e lo spazio dedicato alle produzioni italiane. La Giuria Popolare, novità assoluta di questa edizione, assegnerà invece il suo riconoscimento LFF – POP 2016 Award.

Dopo l’apertura, la Sala Cimino ospiterà le prime proiezioni in concorso in una vasta programmazione fino a notte inoltrata. Oltre ad una mostra su “The Prince of Venusia”, sono in calendario proiezioni relative a Spazio Italia: “La Slitta” di Emanuela Ponzano, ”Cenere” di Gianni Saponara; Cortometraggi: blocchi 1-2-3; Lungometraggi: “En modo silencio” di Teresa Marcos (Spagna); Documentari: “District zero” di P. Iraburu, J.Mayoral e P. Tosco (Spagna).

Lo Spazio Close Up ospiterà il Best of LFF e AgriMovie Contest, proiettando il meglio di 17 anni di Lucania Film Festival e, in collaborazione con il Dipartimento Agricoltura della Regione Basilicata, una inedita selezione di audiovisivi prodotti per la promozione territoriale in Basilicata attraverso l’esaltazione del patrimonio eno-gastronomico. Nella Sala Kiarostami, invece, verranno proiettati “Letter from an imaginary man”, documentario di Matilde De Feo, e “Nel nome della madre” di Eugenio Morina per la sezione Spazio Italia.

Il Music Contest “Brexit – The stars look very different tonight”, a cura di Angelo Guida, chiuderà la prima giornata, nello Spazio Close Up e sulla collina di Tilt. Un percorso di aneddoti, video e talk per raccontare come, dal 1962 ad oggi, la musica inglese abbia creato lo humus delle generazioni europee.

La programmazione dettagliata è consultabile sul sito ufficiale www.lucaniafilmfestival.it. Le attività verranno raccontate attraverso i diversi canali social del festival – Facebook, Instagram, Twitter, Youtube e Vimeo – e su una web tv dedicata, LFFTV, grande novità di quest’anno, insieme al servizio ondemand e alla Movie Town, spazio attrezzato per conoscere da vicino la macchina del cinema.

Follow Me

Walter Nicoletti

Founder at Voce Spettacolo
Walter Nicoletti è un produttore, filmmaker, attore e fonda Voce Spettacolo nel 2013. Laureato in Giurisprudenza. E' portavoce italiano della Notte degli Oscar® - European Oscar Party (2018-2019).
Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove + sei =