Michelle Morell, un’attrice con la passione per la pittura

Di Vito “Nik H.” Nicoletti

 

Ciao Michelle! E’ un vero piacere ospitarti nuovamente sul nostro portale. Iniziamo dalla prima domanda. Oltre al tuo lavoro di attrice hai una passione per la pittura. Come e perché nasce?

 

Ciao a tutti ! E’ sempre un piacere essere intervistata in quanto mi piacciono molto le vostre domande. Avete visto? Avevo detto che vi avrei informato sulle utlime news e che avrei svelato più avanti. Una nuova sorpresa? Lo è anche per me. Oltre al lavoro di attrice ho seguito la passione per la pittura che ho da quando sono piccola. Mi sono sempre dedicata all’arte, ma questa passione l’ho sempre tenuta nascosta, come se mi vergognassi. A scuola, pensate, in arte ero la bambina più brava della classe, ero l’unica materia in cui avevo 10. Bisogna dire anche che i miei genitori sono talentuosi, mio papà ha sempre dipinto su tela e realizzato sculture in legno, mia madre era bravissima in disegno. Ricordo ancora quando disegnò, per la mia stanza, tutti i disegni della Disney. Io, invece, lavoro molto di fantasia, ho sempre avuto la passione per i volti, i corpi femminili ed il dipinto astratto, rose e fiori. Ho una mia tecnica e non seguo nessuno. Non ho frequentato scuole specifiche, da piccola ho seguito soltanto un corso di ceramica e di disegno, ma poi ho fatto tutt’altro. Crescendo ho messo da parte questa passione, l’arte lo sempre amata e ammirata attraverso il mio lavoro di attrice. E’ più facile osservarla attraverso gli eventi di cultura e di spettacolo. Il tutto nasce così: esattamente 1 anno fa entrai in una galleria nel centro di Roma, lì erano esposte le opere di due pittori, grandi insegnanti d’arte e ora miei grandi amici, Andrea Calabrò ed Umberto Maglione e nell’occasione gli mostrai le mie opere. Loro mi dissero di avere talento, che il mio modo di dipingere richiamava lo stile di un pittore americano, di cui ora mi sfugge il nome, e quello di Picassò, e mi consigliarono di cominciare a dipingere su tela. Presi tutto alla lettera e andai a comprare l’occorrente per poter dipingere e da lì iniziai a creare i miei quadri. Grazie a loro, questa passione sta diventando un vero e proprio lavoro. A volte hai solamente bisogno di persone che ti incoraggino a fare ciò che inconsciamente sai di volere ma non lo vuoi abbastanza.

 

Cosa, di un tuo dipinto, mette meglio a fuoco la tua personalità artistica?

Sicuramente la mia personalità è rappresentata molto. La mia anima inconscia si esprime molto al momento della realizzazione del dipinto. Metto a fuoco l’essere estroversa e la tanta voglia di rendere vivo il dipinto e non di farlo morire. C’è sempre una luce intorno al soggetto che continua a vivere.

 

Come nascono i tuoi quadri?

I miei quadri nascono all’improvviso e non so mai cosa dipingo. Parto sempre da un’ idea ed il risultato finale è tutt’altro rispetto a quello che avevo immaginato.

 

Quali messaggi è possibile leggervi?

Tanti messaggi. Ogni dipinto ha la sua storia, il suo passato e il suo futuro.

 

I tuoi colori esprimono anche stati d’animo?

Assolutamente si. Tutti i colori rappresentano uno stato d’animo, tristezza, gioia, malinconia, forza, voglia di andare sempre avanti. A volte penso di essere reincarnata nei miei dipinti. Invento personaggi con una loro storia. Amo la scrittura e scrivo molti soggetti in quanto viene naturale inventare personaggi, raccontarli attraverso un dipinto, oppure attraverso un racconto scritto.

 

Recentemente i tuoi quadri sono stati esposti in mostra a Casa di Anna Fendi a Ronciglione per ‘’ La Festa dei Gemelli ‘’  Cosa pensi abbia colpito di più l’immaginazione della gente?

Si, non smetterò mai  di ringraziare la meravigliosa Anna Fendi per avermi concesso l’opportunità di poterli esporre nella sua dimora. Oltretutto era anche un pò la mia festa, in quanto sono del segno dei gemelli. E’ stata una vera sorpresa, non me l’ aspettavo di essere di nuovo ospite a casa sua con una mostra dei miei quadri, accolta come una di famiglia e facendomi trovare anche una torta con il mio nome sopra. Purtroppo non ho potuto mangiarla in quanto sono allergica al cioccolato. Per me è  stato un vero onore essere circondata da persone che, con piccoli gesti,  mi hanno fatto sentire a casa.  Devo ammettere che ho ricevuto molti complimenti da tutti gli invitati. Mi importa sottolineare solo un aspetto: le cose che faccio vegnono fatte con naturalezza e mi riempie il cuore sapere che la mia arte piace e che riescano, attraverso le mie opere, a percepire la mia anima.

 

Spostando l’attenzione sul tuo lavoro di attrice, so che hai appena finito di girare un nuovo film. Cosa puoi anticiparci sia sul progetto che sul tuo personaggio?

Sei sempre molto informato, non ti sfugge nulla. E’ vero, ho partecipato a questo meraviglioso progetto. Si tratta di un film horror di Claudio Fragrasso che ha curato la supervisione registica. Si intitola ‘’ The Italian Ghost Horror Stories ’’, sono nove episodi diretti ognuno da giovani registi e di cui io ho preso parte come co-protagonista. L’episodio è diretto da Gianluca Bonucci e si intitola “Vendetta”. Tratta di una storia basata sul bullismo ed il mio personaggio si chiama Alessia. In pratica interpreto una snob cattivissima, il contrario di Michelle. E’ un film che uscirà al cinema e in tv ma non sappiamo ancora le date precise. Vi terrò informati, non vi dico altro, ho già detto troppo…ehehe (sorride) .

 

Come la consideri questa nuova esperienza?

Questa esperienza, per me, è stata meravigliosa. E’ stato un onore lavorare con dei veri professionisti,  essere stata diretta da Claudio Fragasso. Claudio e Gianluca Bonucci hanno creduto in me e mi hanno fatto crescere molto dal punto di vista professionale. Chiedo molto a me stessa come artista e resto sempre con i piedi per terra, anche perchè ancora non ho imparato a volare. Arrivederci a tutti.

 

Vito
Follow Me

Vito "Nik H." Nicoletti

Editor in Chief at Voce Spettacolo
Vito "Nik Hollywood" Nicoletti è Caporedattore di Voce Spettacolo. Si laurea in Giurisprudenza.
Allievo esperto di Kung Fu
Vito
Follow Me

Un commento su “Michelle Morell, un’attrice con la passione per la pittura

  1. Bellissima intervista si sente molto la professionalità di Morell per la sua passione di giovane attrice e x la sua Arte quadri molto interessanti per la cultura artistica anche Internazionale continua così
    R.f

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici − 6 =