di Berta Corvi.

Ieri, martedì 1° ottobre, è stato presentato a Milano “Testa O Croce”, il nuovo album di inediti dei Modà che uscirà il prossimo 4 ottobre.

È un disco che viene alla luce dopo tre anni di assenza dalle scene musicali durante i quali Kekko Silvestre, front-man della band, rivela scherzosamente di essere rimasto in pigiama per prendersi una pausa, recuperare gli affetti e tornare alla vita reale, quella che aveva abbandonato. 

Prima Kekko, poi gli altri componenti del gruppo hanno quindi parlato di un periodo di riflessione, giunto dopo anni di successi, dischi di platino e diamante e stadi colmi.

Modà sono tra le band più in voga in Italia, con all’attivo 6 album e decine di hit. Nel 2002 sbocciano in forma ufficiale e nel 2011 spiccano, dopo una lunga gavetta, con l’album “Viva i romantici”, che si è aggiudicato la certificazione Disco di Diamante.

Due volte hanno conquistato il Festival di Sanremo, con “Arriverà” nel 2011 e “Se si potesse non morire” nel 2013, e si sono esibiti allo Stadio di San Siro nel 2014 e nel 2016.

Dopo l’uscita e la promozione di “Passione Maledetta” nel 2015, i ritmi della band si erano attenuati e lo stesso Kekko si era focalizzato su altri progetti, compreso quello di “Cash“, la sceneggiatura per un film, trasformatosi poi in un libro, edito da Mondadori e diventato best-seller. Un periodo in cui il cantante aveva vissuto momenti duri. “Avevamo bisogno di rinfrancarci. Sette anni vissuti sempre in giro, ero bollito, sfinito. Io sono un cantautore per passione, non per professione. Ero arrivato al punto di non divertirmi più. Sentivo il bisogno di tornare alla vita normale. Per scrivere le canzoni dovevo vivere. E quindi ho iniziato a fare cose che a me piacciono tanto come apparecchiare la tavola alle sette e un quarto, cenare alle sette e trenta con mia moglie e mia figlia, guardare la tv, andare il venerdì a cena in osteria, seguire la partita della mia squadra del cuore, andare a fare la spesa con la mia famiglia… Quelle cose normali che ti portano a vivere, a rinvigorirti di melodie e storie da raccontare. Sono stati sette anni, dal 2009 al 2016, in cui sono successe le cose che solitamente dovrebbero accadere in 70 anni. E ci hanno un po’ ‘spompato’”, ha spiegato Kekko.

La prima vita dei Modà fu il periodo in cui partirono dal nulla, la seconda la rinascita con Ultrasuoni e il grande successo che li ha portati anche negli Stadi, “Testa O Croce” invece segna la loro terza vita, quella di una rinascita artistica. Rappresenta una scommessa, ma anche un rischio. È finito il tempo di tirare le monetine per capire come andare avanti. I cinque musicisti riprendono la strada che avevano iniziato a percorrere nei primi anni della loro carriera. Quella dove… le cose si fanno sempre col cuore, seguendo l’istinto.

Molte delle canzoni di “Testa O Croce”, frutto di un’assoluta lealtà e di un nuovo slancio, traggono ispirazione da storie raccontate al bar da persone che Kekko Silvestre ha incontrato durante il periodo di cambiamenti. 

“’Per una notte insieme’, è una storia incredibile di un uomo che non ha mai tradito la moglie e crede più di tutto nel matrimonio. Poi incontra una donna con cui tradisce la sua compagna. Mi diceva: “È talmente bella, che se non tradisco mia moglie con lei…  commetto un peccato. Perché so che se il peccato ha il sapore di una donna come lei, mi salverò”. Aveva perso completamente la lucidità mentale. Questa donna gli stava ‘mangiando’ il cervello e non sapeva come trarsi d’impaccio. Questa è una di quelle storie…”


’Voglio solo il tuo sorriso’, racconta di quest’uomo che aveva raggiunto la sua fidanzata all’estero per festeggiare il loro anniversario e lei lo ha lasciato. Io gli ho detto ‘ti sarai inc… come una bestia quando sei arrivato là?’. Lui mi ha risposto ‘No in realtà invece di inc… le ho detto le cose più belle che potevo dire. E l’ho lasciata disarmata’. Ci sono tante storie divertenti da ascoltare. Come quel vecchietto che mi ha raccontato l’amore negli anni ’50 (la canzone ‘Love in the ‘50s, ndr). Lui mi diceva ‘Qua non c’era il corteggiamento, andavi nella sala da ballo, la prendevi, ci ballavi e te la sposavi. Paradossalmente l’unica canzone d’amore scritta, che parla di me, è ‘… Puoi leggerlo solo di sera’, che ho scritto per mia moglie”.

“Poi cè ‘Quelli come me’. Nasce nei bar di Milano, di notte – racconta Kekko Silvestre – Non so se è capitato anche a voi di riuscire a confessare a qualche sconosciuto le vostre paure nascoste… a me capita spesso, al punto di chiedermi come mai, di certe cose, non riesco a parlarne nemmeno con gli amici più intimi. In questo viaggio notturno mi sono ritrovato a confidarmi con molte persone e il risultato è stato che non siamo poi così diversi tra noi… quelli come me sono tanti». Con questo brano, Kekko esplora l’essere umano per raccontare la solitudine. Il video è ispirato al film ‘The Place’ del regista Paolo Genovese. È possibile visualizzare il video sul canale ufficiale YouTube della band: https://youtu.be/Ff7er-hVXkA

“Un film che mi ha colpito il cuore”, aggiunge Kekko Silvestre. “Quando ho finito di scrivere il pezzo mi sono rivisto in quei bar, di notte…ricordo ancora tutte le facce delle persone con cui ho parlato…Chissà se anche loro si ricordano di me?».

TRACKLIST

1. “Testa o Croce”, 2. “Quel sorriso in volto”, 3. “… Puoi leggerlo solo di sera”, 4. “Quelli come me”, 5. “Per una notte insieme”, 6. “Voglio solo il tuo sorriso”, 7. “Una vita non mi basta”, 8. “Non respiro”, 9. “La fata”, 10. “Non te la prendere”, 11. “Love in the ‘50s”, 12. “Guarda le luci di questa città”, 13. “Quel sorriso Giogiò”.

È un disco suonato egregiamente. I testi e la musica sono stati concepiti interamente dalla band stessa, composta da Kekko Silvestre (voce, pianoforte), Diego Arrigoni (chitarra elettrica), Stefano Forcella (basso), Enrico Zapparoli (chitarra elettrica, chitarra acustica) e Claudio Dirani (batteria).

L’album, prodotto da Friends & Partners, licenza Believe, sarà in vendita dal 4 ottobre in versione CD e in versione vinile.

Con ‘Guarda le luci di questa città’, un inno alla città di Milano, esce anche il video del brano.

Proprio a Milano, dalle ore 15.00 di sabato 5 ottobre, i Modà incontreranno i fan in un evento unico al Mondadori Megastore di Piazza Duomo.

A dicembre, si esibiranno nei principali palazzetti della penisola per un’anteprima del tour che proseguirà a marzo raddoppiando così gli appuntamenti al Mediolanum Forum di Assago, Milano (4 dicembre e 28 marzo) e al Palazzo dello Sport di Roma (14 dicembre e 20 marzo).

2 dicembre all’Unipol Arena di Bologna

4 dicembre al Mediolanum Forum di Assago (MI)

7 dicembre al Brixia Forum di Brescia

8 dicembre al Pala Alpitour di Torino

11 dicembre al Mandela Forum di Firenze

14 dicembre al Palazzo dello Sport Roma

6 marzo al Pal’Art Hotel di Acireale (CT)

10 marzo al PalaSele di Eboli (SA)

14 marzo al PalaFlorio di Bari

20 marzo al Palazzo dello Sport di Roma

28 marzo al Mediolanum Forum di Assago (MI)

Le prevendite sono disponibili sul canale Ticketone e nei punti di vendita abituali.

Radio 105 è la radio ufficiale.

BMW è Official Mobility Partner del tour.

Follow Me

Walter Nicoletti

Founder at Voce Spettacolo
Walter Nicoletti è un produttore, filmmaker, attore e fonda Voce Spettacolo nel 2013. Laureato in Giurisprudenza. E' portavoce italiano della Notte degli Oscar® - European Oscar Party (2018-2019).
Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dieci − due =