MUSICA DA CAMERA VOCI SOLISTE AL MAC – 8 MAGGIO

Primizia assoluta quella proposta dal decimo incontro con la Stagione di musica da Camera de laVerdi, in collaborazione con CIDIM – Comitato Nazionale Italiano Musica.
Lunedì 8 Maggio (ore 20.30), il M.A.C. in piazza Tito Lucrezio Caro 1 ospiterà i migliori allievi del 3° Corso di alto perfezionamento in Lirica da Camera Italiana – unico del genere in Italia – organizzato dal CIDIM.
Tre i protagonisti della serata: Daniela Nuzzoli (mezzosoprano), Manuela Barabino (mezzosoprano) e Liliana Aiera (soprano), Lietta Latini (soprano), accompagnati da Anna Bigliardi al pianoforte, intoneranno i sonetti di William Shakespeare, musicati da Mario Castelnuovo Tedesco.
Il concerto si snoderà attraverso l’esecuzione dei sonetti VIII-XXXI-LX-LXXXVII (Daniela Nuzzoli), XIX-LIII-LXXXIII-XCVIII-CII-XXV-CIX (Manuela Barabino), XVIII-XXXII-LII-CXXVIII (Liliana Aiera), XCVII-CII-XXV-CIX (Lietta Latini).
Nel corso della serata sarà presentato il volume edito dalle Edizioni Curci e dal CIDIM: Mario Castelnuovo-Tedesco Collection: la prima collana editoriale dedicata al compositore fiorentino naturalizzato statunitense (1895-1968), curata dal compositore e studioso Angelo Gilardino (1941). La collana prevede la pubblicazione di tutte le composizioni ancora inedite conservate presso la Library of Congress di Washington D.C., conformemente ai manoscritti originali.
Il Corso di alto perfezionamento in Lirica da Camera Italiana è organizzato dal CIDIM per contribuire alla valorizzazione del repertorio della lirica da camera non adeguatamente ancora presente nelle programmazioni concertistiche delle società e festival italiani, con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Direzione Generale Spettacolo e la collaborazione della Regia Accademia Filarmonica di Bologna.

(Biglietti: euro 20,00/10,00; Info e prenotazioni: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, largo Mahler; orari apertura: mar/dom, ore 10.00/ 19.00. Tel. 02.83389401/2/3, www.laverdi.org o www.vivaticket.it)
Programma
Mario Castelnuovo-Tedesco era poliglotta sin da bambino. Produsse una grande quantità di musica ispirata al teatro e alla poesia di William Shakespeare. Compose due opere: Il Mercante di Venezia del 1956 e Tutto è bene quel che finisce bene del 1955-58 con libretti in italiano e in inglese che egli stesso preparò, attingendo ai testi shakespeariani; varie Ouverture per orchestra come: La Bisbetica Domata (1930), La dodicesima notte (1933), Il mercante di Venezia (1933), Giulio Cesare (1934), Il racconto d’ inverno (1934), Sogno di una notte di mezza estate (1940), Antonio e Cleopatra (1947), Coriolano (1947), Molto rumore per nulla (1953), Come vi piace (1953).
Nell’ambito cameristico vocale, produsse due ampi cicli di liriche per voce e pianoforte basate sulle poesie del poeta inglese: Shakespeare Songs (trentattré liriche con testi tratti da opere teatrali) e Shakespeare Sonnets dei quali il compositore era particolarmente fiero in quanto, se le Songs erano state musicate infinite volte da compositori di tutte le epoche, pochissimi avevano osato affrontare i Sonnets e mai in numero così sostanzioso (venticinque per voce e pianoforte, due per coro e uno per coro a cappella) per un totale di 160 pagine manoscritte.
Castelnuovo-Tedesco non si decise mai a pubblicarli convinto che, oltre all’obiezione degli editori in quanto le poesie sarebbero risultate troppo astruse sia per il pubblico, sia per il normale cantante, nessuno avrebbe osato pubblicare un manoscritto così cospicuo.
I primi venticinque Sonnets per voce e pianoforte furono composti tra il 22 luglio 1944 e il 4 settembre 1945; l’ultimo Sonetto fu scritto il 17 aprile 1947. Dopo quasi vent’anni da questa prima serie, nel 1963, il compositore musicò gli altri quattro per voce e pianoforte, i due Sonetti per coro misto e pianoforte e Il Sonetto per coro a cappella.
Il concerto dell’8 maggio è basato sulla prima edizione Curci e Cidim e cura di Angelo Gilardino.

Biografie
Daniela Nuzzoli, mezzosoprano. Nasce a Senigallia (Ancona). Si diploma in Violino presso il Conservatorio “F.E. Dall’Abaco” di Verona, in canto lirico e in musica vocale da camera presso il Conservatorio “L. Campiani” di Mantova. Nel 2015/16 segue il Corso di Alto Perfezionamento in Musica Vocale da Camera Italiana presso l’Accademia Filarmonica di Bologna organizzato dal CIDIM.
In ambito operistico, debutta a Radio France (Parigi) nell’opera di Piccinni: “Iphigénie en Tauride” con Orchestre National de France, sotto la direzione di Enrique Mazzola e al fianco del baritono Luca Pisaroni e il tenore Gregory Kunde. Canta il ruolo di “Donna Elvira” nel Don Giovanni di Mozart al Teatro delle Erbe di Milano sotto la direzione di Charles Olivieri-Munroe.
Il suo repertorio include ruoli come Dorabella “Così Fan Tutte” (Mozart), Cherubino “Le Nozze di Figaro” (Mozart), Idamante “Idomeneo” (Mozart), Adalgisa “Norma” (Bellini), Orsini “Lucrezia Borgia” (Donizetti), Nicklaus “I racconti di Hoffmann” (Offenbach), Siebel “Faust” (Gounod) e Stephano “Romeo et Juliette” (Gounod), Carmen “Carmen” (Bizet), Charlotte “Werther” (Massenet).
In ambito concertistico si esibisce in vari importanti Festival nazionali e internazionali tra i quali Ravenna Musica, Reial Acadèmia de Belles Arts di Barcellona,“Opera under the Stars” di Palm Spring, California (USA), ECC “El Camino” di Los Angeles (USA). È Regolarmente ospite del “Festival of Opera & Arts” di Palm Desert (USA). Si è recentemente esibita in veste di solista nel “Requiem” di Mozart con la Redlands Symphony Orchestra (California) diretta dal Maestro Jon Robertson.
Incide per la casa discografica italiana Tactus che ha recentemente pubblicato in prima mondiale il cd di Offertori di Giuseppe Giordani per voce e organo in duo con Marcello Rossi; un cd integrale delle Romanze da camera di Giuseppe Verdi per voce e pianoforte storico in collaborazione con il tenore Raul Hernandez e il pianista Marcello Rossi. Nel maggio 2017, sempre per la Tactus, uscirà in prima mondiale un triplo cofanetto cd dedicato al compositore italiano Pellegrino Santucci, che la vede impegnata in veste di cantante e di violinista.

Manuela Barabino, mezzosoprano. Nata a Chiavari, dopo il diploma in Canto inizia la sua attività di cantante che la vede impegnata in importanti produzioni al Teatro dell’Opera di Roma, al Teatro Petruzzelli di Bari, alla Biwako Hall di Otsu, all’Orchard Hall di Tokyo, al Teatro Verdi di Salerno e al Teatro Verdi di Brindisi, diretta da Bruno Campanella, Antonio Pirolli, Daniel Oren, Gianluigi Gelmetti, Stefan Anton Rek, Keri-Lynn Wilson e sotto la regia di Nicolas Joel, Stéphane Roche, Walter Pagliaro e Vincenzo Salemme.
Prende parte alla prima esecuzione assoluta del De Profundis di Sergio Rendine, con la direzione di Marzio Conti e la regia di Dan Jemmet e Tito Schipa Jr. e de Il Re nudo, pièce scritta dal compositore Luca Lombardi per il Teatro Nazionale di Roma, con la regia di Dimitri Bertman e la direzione di Enrique Mazzola, con protagonista Elio delle Storie Tese.
Artista eclettica, non limita la sua attività al solo teatro dell’opera, frequentando il corso di Canto da camera del CIDIM. Si esibisce al Teatro Nazionale di Roma, con la commedia musicale Ulisse (musiche di Adriana Del Giudice e regia di David Haughton) e in Guardali si credono noi, spettacolo musicale dedicato a Flaiano e Fellini andato in scena al Teatro Palladium di Roma nell’ambito del Roma 3Filmteatrofest. Ha inaugurato il la riapertura del Museo del Novecento con un concerto dedicato a Nino Rota e Ennio Morricone. Tra i suoi prossimi impegni Cavalleria Rusticana alla Prince Mahidol Hall di Bangkok.

Liliana Aiera, soprano. Nata a San Cataldo (CL), inizia gli studi musicali giovanissima, presso l’Istituto Musicale Pareggiato “V. Bellini” di Caltanissetta, diplomandosi in Flauto traverso, contemporaneamente al diploma di Maestro D’Arte e al diploma di Maturità D’Arte Applicata presso l’Istituto Regionale “R. Assunto” di San Cataldo. Successivamente si è perfezionata nella disciplina del suo strumento con il M° Salvatore Vella, primo flauto del Teatro “V.Bellini” di Catania. Da qui intraprende la carriera come concertista nell’ambito della musica classica, partecipando a numerose manifestazioni musicali da solista, in duo e con formazioni cameristiche in molte città siciliane. Si è esibita con l’orchestra del Liceo Musicale “V. Bellini” di Caltanissetta, con l’orchestra “Filarmonica Nissena” e con l’orchestra Siciliana di Palermo, nella qualità di primo flauto. Nel 2009 consegue la laurea in “Discipline Musicali” presso l’Istituto Superiore di Studi “Vincenzo Bellini di Caltanissetta”. Dal 2012, sempre nell’Istituto “Vincenzo Bellini” di Caltanissetta, frequenta il corso AFAM, dove ha intrapreso gli studi di canto lirico (soprano). Ha la cattedra di strumento musicale presso la Scuola Media “Rosso di San Secondo” di Caltanissetta, dove tutt’oggi insegna flauto traverso.
Nel 2014 ha frequentato una Master di canto lirico e di flauto traverso nella città di Narni. Dal 2013 ad oggi, alterna tra ruolo di primo flauto dell’orchestra “Giovane Orchestra Sicula” quello di “cantante lirica”, eseguendo numerosi concerti in diverse città della Sicilia, sempre come solista; Inoltre si è esibita in numerosi concerti con la classe di canto lirico dell’Istituto “V. Bellini” di Caltanissetta, sia come solista che in coro, tra cui un concerto come solista, con l’Orchestra dell’Accademia Musicale Siciliana diretta dal Maestro Colajanni. Partecipa al corso di Musica da camera tenuto dal Maestro Mauro Trombetta, presso l’Accademia Filarmonica di Bologna promossa dal CIDIM, Comitato Nazionale Italiano Musica.

Lietta Latini, soprano. Inizia lo studio del pianoforte all’età di cinque anni, conseguendo il compimento inferiore presso il Conservatorio Statale di Musica “Francesco Morlacchi” di Perugia.
Dopo la maturità classica, si iscrive alla Facoltà di Lettere e Filosofia di Perugia, dove si laurea con una tesi in Storia della Musica e, contemporaneamente, frequenta – diplomandosi – l’Accademia di Alto perfezionamento per cantanti lirici “Tito Gobbi” di Pavia.
Si è avvicinata a un repertorio vasto, che spazia dalla liederistica a Wagner, Strauss, Korngold, Maderna passando per i compositori classici italiani.
Ha avuto la fortuna di collaborare, tra gli altri, con direttori d’orchestra del calibro di Gustav Kuhn, Arthur Fagen e William Vendice.
Vincitrice e finalista in diversi concorsi internazionali (Concorso “Pieve del Vescovo” di Perugia, “Ottavio Ziino” di Roma, “Anselmo Colzani” di Budrio), supera brillantemente l’esame dell’Union Professionelle des Maitres de Chant Francais a Parigi, ottenendo il diploma di merito.
Nal 2006 debutta nel ruolo della Signora Guidotti ne “I due timidi” di Nino Rota con la regia di Saverio Marconi e, nello stesso anno, partecipa all’Opera Studio del Teatro del Giglio di Lucca per i ruoli di Dido del “Dido and Aeneas” di Purcell e di Fortunata del “Satyricon” di Maderna, quindi debutta al Teatro di Bolzano nell’ “Ariadne auf Naxos” di Strauss nel ruolo di Ariadne.
Nel 2008 debutta nel ruolo di Salome nella “Salome” di Richard Strauss a Memphis. Nel 2009 partecipa come soprano solista alla rappresentazione di “Epistola Ultima” al Teatro dell’Opera di Roma, sotto la direzione del Maestro Mauro Trombetta.
Nel 2016 partecipa al corso di alto perfezionamento per musica da camera organizzato dal CIDIM a Bologna. Nello stesso anno si esibisce in numerosi recital negli Stati Uniti.
Nei prossimi mesi interpreterà il ruolo di Ariadne nell’ “Ariadne auf Naxos” di Richard Strauss sotto la direzione di Marco Boemi.

Anna Bigliardi, pianoforte. Nata a Reggio Emilia, ha compiuto gli studi presso l’Istituto Musicale Pareggiato “A. Peri” della sua città, conseguendo il diploma di Pianoforte sotto la guida della prof. Scaravelli, il diploma di Musica Corale e Direzione di Coro e il diploma di Composizione.
Ha partecipato a corsi di perfezionamento ed a manifestazioni per giovani concertisti (Rimini Aterforum, Ravenna Festival, Musica Realtà di Reggio Emilia, Biennale di Venezia, Incontri Musicali di Torino, tra gli altri).
Impegnata nell’attività concertistica come solista al pianoforte e clavicembalo, in duo e in varie formazioni cameristiche, ha preso parte a manifestazioni internazionali: Festival of Music a New York nel 1990, ad Atene nel 1991, lrcam a Parigi nel 1994, Festival di Vienna nel 1995, Biennale di Venezia nel 1996 e 1999, in Giappone nel 2000 con l’orchestra “A. Toscanini” di Parma, in Messico nel 2005 con il Teatro Regio di Parma ed a Jerevan in Armenia con il RossiniOperaFestival.
Ha effettuato registrazioni radiofoniche e televisive per la RAI, Radio e TVl France, TV Austria ed altre emittenti straniere. Ha inciso dal vivo un cd per Fonit Cetra in occasione della “Rassegna Europea di Musica Contemporanea” dedicata ai compositori membri della UE; ha eseguito e registrato la Sonata per clavicembalo e 10 strumenti di Petrassi in suo omaggio, e sempre come clavicembalista ha partecipato alla registrazione dell’opera “Alina” di G. Donizetti a Ravenna per la Nuova Era ed ha effettuato l’incisione della “Petite Messe Solennelle” di G. Rossini.
Da molti anni svolge intensa attività di Maestro di sala presso numerosi teatri lirici italiani (Reggio Emilia, Parma, Piacenza, Milano, Modena, Bologna, Ferrara, Ravenna, Torre del Lago, Bergamo, Brescia, Cremona, Catania) e stranieri (Teatro de La Coruna, San Sebastian, Valladolid, Bilbao, Santander e Palma de Maiorca in Spagna).
Dal 1996 partecipa all’Accademia Rossiniana di Pesaro (RossiniOperaFestival) in qualità di coordinatore, preparatore musicale e pianista al concerto finale.
Collabora a masterclass tenute dal Maestro Alberto Zedda; ha partecipato all’Accademia Musicale di Royaumont in Francia e ha realizzato l’opera “Il viaggio a Reims” di Rossini all’Opera Royal di Versailles.
Ha collaborato nel 2006 alla realizzazione del “Flauto Magico” di Mozart al Teatro “R. Valli “di Reggio Emilia, diretto dal M° Claudio Abbado con la regia di Daniele Abbado, con cui è stata anche in tournée a Baden Baden e Edimburgo nel 2006. Nel 2008 partecipa alla realizzazione dell’opera “Fidelio” di Beethoven sempre con il M° Claudio Abbado presso il Teatro “R. Valli” di Reggio Emilia e in tournée a Baden Baden.
E’ stata docente presso il Centro di Perfezionamento “P. Domingo” a Valencia in Spagna. In ottobre 2014 ha partecipato come docente ad una Masterclass su Rossini ad Halifax in Canada. È titolare della cattedra di Lettura della Partitura e Pianoforte presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali ” A. Peri ” di Reggio Emilia.
Dal 2015 collabora come pianista con il M° Mauro Trombetta al Corso di Alto Perfezionamento di Lirica da Camera Italiana presso la Filarmonica Mozart a Bologna.

Follow Me

Walter Nicoletti

Founder at Voce Spettacolo
Walter Nicoletti è un produttore, filmmaker, attore e fonda Voce Spettacolo nel 2013. Laureato in Giurisprudenza. E' portavoce italiano della Notte degli Oscar® - European Oscar Party (2018-2019).
Walter Nicoletti
Follow Me

Latest posts by Walter Nicoletti (see all)

Walter Nicoletti

Walter Nicoletti è un produttore, filmmaker, attore e fonda Voce Spettacolo nel 2013. Laureato in Giurisprudenza. E' portavoce italiano della Notte degli Oscar® - European Oscar Party (2018-2019).

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10 + due =