Musica: Motta la grande festa per l’ultima data di “La fine tour”, il 1 aprile all’Alcatraz di Milano

Dopo oltre 80 date nei club, nei teatri e nei festival con altrettanti sold out, il 1° aprile Motta arriva all’Alcatraz di Milano per un imperdibile concerto evento che chiude la seconda parte della tournée che lo ha visto esibirsi sui principali palchi italiani. Il suo album di debutto “La fine dei vent’anni” (Sugar) ha vinto la prestigiosa Targa Tenco per la miglior Opera Prima.
Il concerto di Milano chiude un anno ricco di successi per Motta che oltre ad aver conquistato la Targa Tenco, si è aggiudicato anche il premio PIMI SPECIALE 2016 del MEI.
“La fine dei vent’anni” segna il debutto solista di Motta, l’anima e la penna dei Criminal Jokers, con un album che racconta la scoperta dell’età adulta attraverso dieci brani folgoranti. Ad accompagnarlo nel nuovo percorso umano e musicale è stato Riccardo Sinigallia, tra i più influenti autori e produttore italiani, che ha disegnato insieme all’artista un nuovo suono contaminando il pop, la canzone d’autore con la forza e le asperità del rock.
Il 1° aprile sul palco dell’Alcatraz di Milano tantissime sorprese e si esibiranno insieme a Motta alcuni degli artisti che negli anni hanno percorso un pezzo di strada insieme a lui tra cui Giorgio Canali, Criminal Jokers, Andrea Appino (Zen Circus) e Nada. Una festa per celebrare live uno degli artisti rivelazione della nuova scena musicale italiana, biglietti disponibili in prevendita su Mailticket (http://www.mailticket.it/evento/9609) e nei circuiti abituali.
Il 22 marzo alle ore 21.15 su Sky Arte HD andrà in onda una puntata speciale di “Italian Sound” dedicata a Motta e alla sua musica. Dall’8 marzo ogni mercoledì su Sky Arte cinque puntate esclusive dedicate ai protagonisti della nuova musica italiana. Al centro degli speciali le interviste, il racconto degli aneddoti più curiosi e uno spazio alla musica dal vivo, con esibizioni live inedite o realizzate in esclusiva per Sky Arte HD.
MOTTA – BIO
MOTTA è cantante, polistrumentista e autore di testi. Nasce artisticamente nel 2006, a soli venti anni, con i Criminal Jokers, band pisana con cui incide due dischi “This was supposed to be the future” (2009) e “Bestie” (2012). In questo periodo collabora come musicista e polistrumentista con NADA, PAN DEL DIAVOLO, ZEN CIRCUS e GIOVANNI TRUPPI.
Nel 2013 studia Composizione per film presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma sotto la direzione artistica di Ludovic Bource (premio Oscar nel 2012 per la colonna sonora di The Artist) e compone le colonne sonore di “Pororoca” (2013) di Martina Di Tommaso, “DOLLHOUSE” (2014, Canada) di Edward Balli, “THE TELL TALE HEART” (2014, Inghilterra) di Andy Kelleher e del documentario di Simone Manetti “Good bye darlin I’m off to fight”, in uscita nel 2016.
Il 18 marzo 2016 esce “LA FINE DEI VENT’ANNI”, il suo primo disco solista, di cui compone testi, musiche e arrangiamenti. Alcuni dei brani sono scritti a quattro mani con Riccardo Sinigallia, produttore artistico dell’album. L’album incontra fin da subito uno straordinario successo di pubblico e critica e ad aprile 2016 inizia il tour di presentazione nazionale del disco che lo vede esibirsi nei principali club italiani e come headliner in alcuni dei più importanti festival italiani come il MIAMI, il Siren Fest di Vasto, lo Sherwood Festival, l’Indiegeno Festival , Il TOdays festival di Torino e Villa Ada – Roma incontra il Mondo.
A settembre 2016 ritira il premio del MEI PIMI SPECIALE 2016, come artista indipendente italiano ritenuto nel complesso più rilevante per l’attività svolta nella stagione discografica 2015/2016 e un mese dopo conquista la Targa Tenco 2016 per la miglior “Opera Prima”.
Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × 5 =