“MUSICA y TEMPERAMENTO” – 28 NOVEMBRE

Il centenario della morte del gran pianista e compositore Enrique Granados (1867-1916) coincide con il 50esimo anniversario della morte di un altro grande musicista spagnolo, il violoncellista e compositore Gaspar Cassadó (1897-1966).

I due sono stati grandi interpreti e hanno realizzato opere per i loro strumenti che fanno parte del repertorio piú conosciuto del mondo. Il contatto con Granados a Barcellona dagli inizi del Ventesimo secolo ha rappresentato una svolta importante per Gaspar Cassadó, che iniziava allora

la sua attivitá di concertista. Quando Granados era giá al suo apice artistico, ebbe modo di suonare con Cassadó ancora giovane, e per lui fu un esempio di genio artistico che segnó il suo grande talento. L’opera che mostra l’impatto che ha prodotto questa amicizia è l’aggiustamento che Cassadó fece per il violoncello e per il piano del Intermezzo dell’opera Goyescas di

Granados. Una mostra della musica e del temperamento che li ha riconosciuti come due delle figure piú importanti del nostro tempo

 

                      

Programa (programma)

Gaspar Cassadó                                          

Sonata nello stile antico spagnuolo

Introduzione e Allegro – GraveDanza con varia

 

Enrique Granados

Madrigal

 

Gaspar Cassadó

Sérénade

 

Granados-Cassadó

Intermezzo de Goyescas

                                                      

II

Gaspar Cassadó

Sonata para piano y violonchelo

Rapsodia – Aragonesa – Sates – Pasodoble

 

Enrique Granados

Trova

Gaspar Cassadó

Requiebros

 

violonchelo   Josep Bassal

piano Maria Figa Vaello

 

Josep Bassal

Nato a Barcellona, si distingue fin da giovane nel 1980 vincendo il primo premio del Concorso Permanente di “Joventudes musicales” (Giovani e la musica) di Spagna. La critica lo ha considerato come un successore della tradizione spagnola d’eccellenza di violoncello. La sua attivitá come solista o in formazioni da camera lo ha condotto in piú di 25 paesi, esibendosi nel Teatro Real o nella Fundación Juan March a Madrid, il Palau della Musica a Barcellona, l’Accademia Spagnola a Roma, nel Teatro Real di Caserta e il Conservatorio di Musica San Pietro a Majella di Napoli, nella fondazione “Reina Noor de Jordania”, nel Festival Cervantino in México, nel Teatro Pablo Tobón a Medellín, nel Festival di Musica da Camera di Manizales (Colombia), nel festival “Viva Cello” ijn Svizzera, nel cello Fest 2004 e 2006 di Los Angeles, nella “Detroit Orquestra Hall”, nella Hall del Merkin di New York, etc

Si è esibito come solista con orchestre come: Chursächsischen Philarmonie, l’Orchestra Nazionale della Moldavia, Ureuk Symphony Orchestra, l’ Orchestra da camera di Brno, la Sinfonica di Podebrady, etc.

Ha collaborato con artisti e gruppi come Radu Aldulescu, Teresa Berganza, Alfréd Holecek, Claudi Arimany, The Tritton Cello Ensemble, Brno Quartet, etc

Josep Bassal suona sia il violoncello moderno sia quello della tradizione barocca. Da alcuni anni è interessato in particolar modo nel recupero del repertorio per il violoncello composto in Spagna e ha fondato il gruppo “Arpegio Armónico” (Arpeggio armonico) per la sua diffusione.Ha inciso brani per le case discografiche: Picap, XCP,Columna Musica y Naxos così come per diverse catene radiofoniche e televisive come: Televisión Española, Radio Nacional, Catalunya Musica, France Musique, Radio Televisione Italiana, Radio Vaticano, Hong Kong Radio, etc.Suona un violoncello napolitano degli ultimi anni del XVIII secolo realizzato da giuseppe e Antonio Gagliano.

 

Maria Figa Vaello, pianista

Nasce a Girona, dove inizia gli studi musicali con Emilio Garcia. Finisce la scuola superiore nel Liceo di barcellona, con i professori Luiz de Moura Castro e Stanislav Pochekin. Continua i suoi studi da privatista con Edson Elias (Ecole Normal de París) e M. Jesús Crespo (ESMUC). Nel 2001 riceve una borsa di studio per conseguire un Master in Pianoforte e Pedagogia del pianoforte, presso la Hartt School of Music (Universitá di Hartford). Maria Figa é vincitrice e finalista in diversi concorsi tra i quali: primo premio al “Concurso Nacional de Colombia”, finalista nella “Paranov Competition” (Hartford), primo premio “Premio Internacional de Piano de Andorra”, primo premio nel “Concurso de piano L’Arjau¨, primo premio nel “Premi Ciutat de Berga”, tra i tanti.

Ha presentato, inoltre, spettacoli musicali in diverse parti del mondo Brasile, Colombia, Spagna, italia, eccetera, sia come solista sia in formazioni da camera. Ha fatto parte anche di diverse orchestre (Orquesta Universidad de EAFIT a Medellín, Joven orquesta Sinfónica de Cataluña, Orquesta di Musica del Conservatorio di Girona, Orquesta Sinfónica di Bogotá) esibendosi in alcune di queste come solista.

Tra il 2002 e il 2007 lavora come professoressa di pianoforte all’universitá EAFIT di Medellín, in Colombia, dove partecipa a diversi progetti, tra cui la registrazione e la pubblicazione di 2 CD, “Percusión y Piano Contemporáneos en Colombia” (Percussione e Piano Contemporanei in Colombia) e “La obra Pianística de Gonzalo Vidal” (L’opera a pianoforte di Gonzalo Vidal); la partecipazione nel festival “Semana Colombo-Catalana” (Settimana Colombo- Catalana) e nel “Simposio de Música Contemporánea Colombo-brasileña” (Simposio di musica contemporanea Colombo-brasiliana), eccetera. Qui ha la possibilitá di suonare al fianco di Teresita Gomez e prendere lezioni con Blanca Uribe, entrambe con un’importante esperienza al pianoforte.

Dal 2007 risiede in Catalogna, nella sua cittá natale, dove svolgè l’attivitá di accompagnamento di repertorio e professoressa di piano nel conservatorio di Girona, e di pianista di accompagnamento nel conservatorio Superior Liceu, a Barcellona. Combina l’insegnamento con concerti e partecipa costantemente a varie attivitá (pianista di accompagnamento nel progetto di “Obra social ‘La Caixa’- Concert participatiu”) e dal 2011 fa parte di un duo fisso con Josep Bassal (violoncello).

 

Walter Nicoletti
Follow Me

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette − undici =